Resta sintonizzato

Cronaca

Mamma di 25 anni uccisa davanti al figlio di 18 mesi: in manette l’ex compagno

Pubblicato

il

Una 25enne è stata uccisa in una villetta alla periferia di Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia, in Liguria.

L’omicidio, secondo quanto confermato dalle forze dell’ordine, sarebbe avvenuto per mano dell’ex compagno, un uomo di 30 anni residente nello stesso comune.

L’ex fidanzato della vittima si era recato presso l’abitazione di via Baccanella per convincere la donna a tornare con lui. Al culmine di una lite, l’avrebbe poi uccisa.

A occuparsi del femminicidio i Carabinieri di Sarzana che stanno eseguendo rilievi e raccogliendo le testimonianze dei vicini.

Al momento del delitto era presente anche un’amica della vittima e il figlio della coppia, di appena 18 mesi. I due si sono rifugiati nel bagno dell’abitazione appena l’uomo ha preso il coltello.

La 25enne, di origini sarde, è stata colpita più volte in diverse parti del corpo. Ha riportato diverse ferite gravi che sono poi risultate fatali nonostante i tentativi di rianimazione.

Nella villetta teatro del delitto anche la sezione scientifica che sta effettuando i rilievi del caso. Il tutto si è verificato intorno alle 16 di sabato 12 giugno. Secondo le prime informazioni, la donna aveva deciso di interrompere la relazione con il 30enne e i due erano in via di separazione.

Quando gli agenti hanno fatto irruzione nell’abitazione hanno trovato l’aggressore ancora accanto al corpo della donna.

Il 30enne ha cercato di aggredire tre militari ma è stato subito bloccato e portato via. Il bimbo di 1 anno e mezzo che ha assistito al terribile omicidio è stato portato in salvo dai vigili del fuoco che lo hanno fatto uscire da una finestra durante il tentativo di arresto del killer.

Nella colluttazione i tre agenti hanno riportato ferite da taglio così come l’aggressore che è stato traportato in ospedale a Massa.

La ferita risultata fatale per la 25enne sarebbe stata inferta al collo. Non risultano segnalazioni o denunce a carico del 30enne.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Arrestato 26enne mentre cedeva sostanze stupefacenti ad un suo coetaneo

Pubblicato

il

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Vomero hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un 26enne incensurato del posto. I militari – durante un servizio anti droga – hanno visto il ragazzo in via San Domenico mentre cedeva un involucro ad un suo coetaneo. L’intervento immediato dei Carabinieri ha permesso di cristallizzare cosa fosse appena avvenuto: una cessione di droga. Nell’involucro 20 grammi di marijuana. Il “cliente” è stato denunciato a piede libero per detenzione e spaccio di droga mentre la perquisizione è stata estesa presso l’abitazione del pusher arrestato. Lì i Carabinieri hanno rinvenuto altri 3 involucri con all’interno – in totale – 300 grammi della stessa sostanza. Rinvenuti e sequestrati anche 2 grammi di hashish e 900 euro in contanti ritenuti provento del reato.
L’arrestato è stato tradotto al carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Cronaca

Abusava dei suoi alunni a scuola. L’orco arrestato dopo segnalazioni delle famiglie

Pubblicato

il

Stando ai risultati delle indagini, sono almeno otto gli alunni di età compresa tra i due e i quattro anni di cui il 18enne avrebbe abusato sessualmente durante un periodo di due settimane e mezzo nel luglio del 2019. Al momento dell’assunzione, tuttavia, il ragazzo non aveva evidenziato attitudini pericolose né destato alcun tipo di sospetto.

Dopo la denuncia della famiglia della bambina, la polizia ha preso visione di ben 250 ore di video ripresi dalle telecamere a circuito chiuso della scuola. Le immagini documenterebbero almeno tredici abusi. Sul caso è intervenuto il procuratore Jason Beal, che ha confermato gli orribili accadimenti: “Queste aggressioni erano di grado variabile, dal toccare il bambino sopra i vestiti nelle sue zone intime fino ad un caso di violenza orale conclamato con una bambina

Continua a leggere

Acerra

Napoli. Incidente mortale sulla Strada Statale direzione Acerra

Pubblicato

il

La notizia è stata resa nota dall’Anas, ancora da chiarire la dinamica dell’incidente. Nello scontro sono rimasti coinvolti più veicoli. Tragico il bilancio: una persona ha perso la vita e tre sono rimaste ferite. Immediato l’arrivo dei soccorsi sul posto, ma quando gli operatori del 118 sono giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constare il decesso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante