Resta sintonizzato

Cronaca

Torre Annunziata. Contorlli e sequestri delle Forze dell’Ordine

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, unitamente ai militari del 10° Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno, collaborati da personale della Polizia Locale, dell’Ufficio Tecnico Comunale e della società elettrica, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio “alto impatto” nel comune di Torre Annunziata, incentrato nei quartieri “Murattiano” e “Quadrilatero delle carceri”. Oltre 40 le unità impiegate, che hanno effettuato perquisizioni di interi stabili ed effettuato verifiche su attività commerciali e manufatti edili.


In via Mazzini è stata sequestrata un’area di parcheggio di 2.000 mq., con disponibilità per 150 posti auto, con annessi box e tettoie abusive, esercitata in difetto di qualsivoglia titolo autorizzativo e con un giro d’affari quantificabile in circa 150.000 euro all’anno, tra pedaggi orari e abbonamenti concessi senza alcuna attestazione fiscale. Il proprietario dell’area è stato denunciato.
Denunciata anche la proprietaria di una limitrofa abitazione privata, che aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.
Verifiche anche sui chioschi di proprietà comunale prospicenti il cimitero di Torre Annunziata, ove due persone sono state denunciate per aver occupato abusivamente le strutture ed esercitato l’attività di vendita di fiori senza alcun titolo autorizzativo.
111 le persone identificate e 83 i veicoli controllati nel corso dei posti di controllo che hanno interessato l’area. 3 persone sono state segnalate al Prefetto in quanto trovate in possesso di modiche quantità di cocaina. 21 le contravvenzioni elevate ai sensi del codice della strada e 2 i veicoli sequestrati in quanto privi di assicurazione e revisione scaduta.


Con il concorso dei militari del Reggimento Campania e delle unità cinofile, sono state eseguite perquisizioni per interi blocchi di edificio, all’esito delle quali sono stati rinvenuti e sequestrati, ben occultati in alcune aree abbandonate, 2 giubbotti antiproiettile di provenienza clandestina, e 350 grammi di sostanza utilizzata per il taglio di stupefacente. Rimossi anche alcuni cancelli in metallo, abusivamente installati nei pianerottoli di un palazzo, già interessato da precedenti perquisizioni e sequestri

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Lutto nel casertano: Paolo muore a soli 32 anni

Pubblicato

il

Ennesimo dramma nel casertano, per la morte di Paolo Gaudiano, 32enne di Casapulla, deceduto all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove era ricoverato da una decina di giorni. Il giovane, era stato colpito da un malore improvviso, che lo aveva costretto al ricovero, poi sfociato nel dramma. Lascia la madre e i nonni.

Continua a leggere

Cronaca

Dramma alla stazione: 35enne trovato senza vita sulla banchina del treno

Pubblicato

il

Una drammatica scoperta, è stata fatta alla stazione di Torre Annunziata, dove nella giornata di ieri, un 35enne di Sorrento, è stato trovato morto. La vittima, si chiamava Umberto Sorrentino. Secondo le prime informazioni, il suo corpo, è stato trovato esanime, disteso a terra, sulla banchina, finché alcuni passanti non hanno allertato i soccorsi. Tuttavia, al loro arrivo, hanno soltanto potuto constatarne il decesso. Si pensa che l’uomo, abbia preso il treno per acquistare della droga e che, l’ipotesi di morte più probabile, sia l’overdose da eroina tagliata male. Infatti, sul corpo del 35enne, vi erano i segni dell’iniezione letale.

Pertanto, la Procura, ha disposto l’autopsia per risalire alle reali cause del decesso.

Continua a leggere

Cronaca

Torre Annunziata, giovane rischia la vita per un tuffo: i particolari

Pubblicato

il

Tragedia sfiorata a Torre Annunziata, dove un ragazzino di 15 anni, originario di Boscotrecase, è finito col volto su un blocco di cemento, dopo essersi tuffato. Il giovane, si trovava all’interno del cantiere navale Aprea. Sul posto, sono intervenuti i carabinieri, la Polizia di Stato, la Guardia Costiera e i sanitari del 118, che lo hanno immediatamente trasportato in ospedale.

Tuttavia, il ragazzo, non ha mai perso conoscenza e non è in pericolo di vita, anche se per lui, si prospetta un lungo periodo di degenza.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante