Resta sintonizzato

Cronaca

“La sedia camomilla”: bimbi dell’asilo legati alle sedie finchè non si calmavano

Pubblicato

il

Bambini legati alle sedie perché troppo irrequieti, la denuncia di due madri ed un procedimento giudiziario durato due anni e che si appresta a concludersi con il patteggiamento delle due maestre coinvolte.

Una vicenda torbida quella che arriva da Lettere, nella provincia di Napoli a ridosso dei Monti Lattari, andata avanti tra interrogatori ed incidenti probatori che hanno visto come protagonisti bambini dell’asilo, e che sta per vedere la condanna delle due maestre coinvolte ad un anno e otto mesi, dopo la richiesta di patteggiamento accettata dal Tribunale di Torre Annunziata.

La chiamavano “la sedia camomilla”. I bambini venivano legati ad essa con nastro adesivo alle manine e con il volto rivolto alla parete, finchè non si calmavano.

Le madri, però, si sono insospettite quando i bambini hanno iniziato ad avere disturbi del sonno e di incontinenza, ed hanno iniziato a chiedere ai propri figli cosa stesse succedendo. E quando hanno iniziato a capire cosa accadesse all’asilo, hanno sporto denuncia.

Era il 2019 e dopo le indagini è scattata l’accusa di maltrattamenti aggravati per le due maestre di 63 e 61 anni.

I bambini sono stati ascoltati anche poco prima della pandemia e del lockdown del marzo-aprile 2020, e il quadro probatorio ha portato a chiudere le indagini in tempi brevi. Le due maestre hanno scelto il patteggiamento, e sono in attesa della sentenza che sarà di un anno e otto mesi a testa.

Cronaca

Napoli, aggressione in pieno centro: 19enne ferito da 15 coltellate

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Napoli Centro, sono intervenuti questa notte presso l’ospedale Vecchio Pellegrini, per la segnalazione di un 19enne che presentava 15 ferite d’arma da taglio non profonde. L’aggressione, sarebbe avvenuta in Piazza Santa Maria della Fede, ad opera di un soggetto non ancora identificato. Ancora da chiarire i motivi, ma per fortuna il ragazzo, non è in pericolo di vita. Indagini in corso da parte dei carabinieri, che hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona.

Continua a leggere

Campania

Ruba il cellulare ad un turista: 16 enne finisce in manette

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Mezzocannone hanno udito delle urla ed hanno visto una donna che stava rincorrendo un ragazzo. I poliziotti successivamente bloccano il ragazzo all’angolo a via Marramarra che lo hanno trovato in possesso di un telefono e hanno accertato che poco prima era stato strappato dalle mani del padre della donna mentre controllava una mappa stradale. Un 16enne napoletano è stato arrestato per furto con strappo.

Continua a leggere

Campania

50 enne ubriaco picchia la moglie

Pubblicato

il

Nel corso della notte scorsa a Bellona  i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Capua hanno trattato un arresto di un uomo di 50 anni per violenze in famiglia. L uomo è stato colto in flagranza di reati e lesioni personali. L equipaggio radiomobile che è giunto sul posto ha accertato che costui era sotto l’effetto di sostanze alcoliche, poco prima del loro arrivo aveva inseguito e schiaffeggiato al volto la 45enne moglie. La vittima è dovuta andare all pronto soccorso per le cure mediche ospedale civile di Santa Maria Capua Vetere. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante