Resta sintonizzato

Attualità

Pregiudizi su Napoli al Concorso Dogane: frase “incriminata” nel test

Pubblicato

il

Pregiudizi razzisti su Napoli al test di inglese del Concorso Dogane: la città è stata associata allo stereotipo del luogo dei furti di portafogli.

I …. when I was in Naple” è la frase “incriminata” inserita nel test, simulando una conversazione in inglese durante la denuncia di un ipotetico furto da parte di turisti stranieri.

È successo alla prova in inglese di preselezione del concorso per il personale italiano della dogana. Una frase da completare in cui si dava per scontato che Napoli fosse teatro abituale di furti, simulando una conversazione durante un’ipotetica denuncia da parte di turisti stranieri. Immediata la reazione del Comune di Napoli.

“I …when I was in Naple” è la frase inserita nel test, da completare in inglese per indicare che il soggetto era stato vittima di un furto a Napoli, come se fosse una pratica abituale che non lasciasse spazio ad altre interpretazioni.

A sollevare la questione, a nome dell’intera giunta comunale di Napoli, l’assessora alle pari opportunità, Francesca Menna, e l’assessora a Turismo e Cultura, Annamaria Palmieri, le quali hanno affermato: “Un Paese che voglia davvero dirsi europeo non si può consentire superficialità politicamente scorrette ed ispirate a pregiudizi vergognosi e razzisti come quelli rivelati dal quesito presente nella prova preselettiva di inglese del concorso per il personale della dogana”.

Nel quesito si chiedeva come formulare la denuncia di furto del portafoglio trovandosi a Napoli.

Un’offesa gratuita alla città e alla cultura, visto anche il grossolano errore ortografico che sostituisce Naples con Naple” hanno continuato Menna e Palmieri.

La città chiede delle scuse per una frase che rischia di scivolare in uno stereotipo duro da digerire, soprattutto se legato alle forze dell’ordine.

L’ Amministrazione auspica che qualcuno voglia scusarsi con i napoletani per questa grave caduta di stile che è ancor più seria se si considera che il concorso è rivolto a personale della dogana, che di certo dovrebbe essere immune da simili pregiudizi” hanno concluso i due membri della giunta De Magistris.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Tenta la fuga dopo aver investito un minorenne: identificato da un poliziotto fuori servizio

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, un agente del Commissariato Posillipo, libero dal servizio, è intervenuto in via Manzoni per soccorrere un minore, il quale era stato investito da un’autovettura, che ha proseguito la sua marcia senza fermarsi. Tuttavia, poco dopo, un altro poliziotto, anch’egli libero dal servizio, ha riconosciuto e fermato in via Michelangelo da Caravaggio la vettura segnalata, con a bordo una persona che ha confessato il suo comportamento. Pertanto, l’uomo, un 55enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato denunciato per omissione di soccorso e lesioni personali. Inoltre, gli sono state contestate 3 violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, mancata revisione e guida con patente scaduta e l’auto, è stata sottoposta a sequestro.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso con 13 mila euro in tasca, nei guai 47enne nigeriano

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, nel transitare in via Venezia, hanno notato una persona che, alla loro vista, ha tentato la fuga per eludere il controllo. Tuttavia, è stata raggiunta e bloccata poco dopo. L’uomo, è un 47enne nigeriano, sorpreso con circa 13 mila euro in tasca, di cui non ha saputo giustificare la provenienza e pertanto, è stato denunciato per ricettazione.

Continua a leggere

Attualità

Poggioreale, i carabinieri blindano il quartiere: eseguiti 2 arresti e 4 denunce

Pubblicato

il

Controlli serrati da parte dei carabinieri della Compagnia Poggioreale, che nel corso di un servizio straordinario nel quartiere, hanno tratto in arresto 2 persone, denunciandone 4 a piede libero. In totale, sono 49 le persone identificate, di cui 20 pregiudicati, oltre a 31 veicoli controllati. A finire in manette, un 48enne del posto già noto alle forze dell’ordine. In particolare, l’uomo, aveva violato la misura del divieto di avvicinamento alla parte offesa e i carabinieri, lo hanno condotto in carcere.

Inoltre, durante le operazioni, i militari dell’Arma, hanno denunciato per guida senza patente mai conseguita, un autista recidivo nel biennio e un 36enne, poiché risultato irregolare sul territorio nazionale. Infine, è stato denunciato un parcheggiatore abusivo, mentre un 20enne, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico.


Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante