Resta sintonizzato

Attualità

Campania, la visita del Presidente della Commissione Ecomafie Vignaroli: “Necessario vertice interministeriale”

Pubblicato

il

Si è tenuta nella giornata di oggi la visita nella Terra dei Fuochi del Presidente della Commissione Ecomafie Stefano Vignaroli, accompagnato dal Consulente della Commissione Ecomafie e vice Prefetto Andrea Cantadori e dal deputato Antonio Del Monaco, componente delle commissioni Difesa ed Ecomafie, preceduta dal vertice in Prefettura a Napoli, durante il quale il Presidente della Commissione Ecomafie ha ascoltato il vice Prefetto incaricato al contrasto dei roghi Filippo Romano e il Comandante di Raggruppamento “Campania” per le operazioni “Strade Sicure” e “Terra dei Fuochi”, Colonnello Daniele Cesaro, oltre ad alcuni volontari ambientali del territorio.

Dopo la riunione in prefettura, il Presidente Vignaroli è stato accompagnato in visita ai campi rom di Giugliano in Campania, alla discarica di Taverna del Re e di Masseria del Pozzo, luogo nel quale è avvenuto un pericoloso incendio la scorsa settimana, erroneamente attribuito – in un primo momento – a Taverna del Re, dove ad accoglierlo c’era una delegazione di amministratori del territorio insieme al deputato, già Sottosegretario di Stato per l’Ambiente e la tutela del territorio, Salvatore Micillo.

Il Presidente Vignaroli, in compagnia del vice-prefetto Andrea Cantadori e dell’onorevole Del Monaco, è stato successivamente accolto in prefettura a Caserta dal Prefetto Raffaele Ruberto.

È stata una visita importantissima che non è semplice commentare in poche parole – ha spiegato il Presidente della Commissione Ecomafie Stefano Vignaroli -. Una cosa è certa: da queste parti c’è bisogno di una presenza dello Stato costante e fattiva, che non può tradursi in visite lampo prive di risolti concreti. Qui ci sono uomini dello Stato impegnati a vario titolo per risolvere dei problemi le cui soluzioni, nei decenni, sono state solo proclamate dalla politica e mai attuate.

Ciò che emerge più di ogni cosa da questa visita – ha osservato Vignaroli – è la tradizionale, nostro malgrado, scarsità di mezzi e risorse fatta presente da chi è impegnato in prima linea, che si traduce inevitabilmente anche in un sentimento di sfiducia da parte di volontari e cittadini del territorio. La gente da queste parti, giustamente, chiede azioni concrete e non slogan continui.

Emerge poi un aspetto umano e sociale – ha continuato il Presidente di Ecomafie – riguardo la situazione drammatica, specie da un punto di vista igienico-sanitario, vissuta nei campi rom nei pressi delle discariche. Al netto di ogni giusto ragionamento, un Paese avanzato come il nostro non può permettersi situazioni di degrado così esasperate, le quali non possono che generare ulteriore degrado e costituire bacini di criminalità.

Non è il caso di fare ulteriori annunci – ha specificato Vignaroli – ma posso dire che sicuramente mi farò portatore di queste istanze al governo e promotore di un vertice che coinvolga le forze e i rappresentanti di diversi ministeri e organi di governo. L’unico approccio possibile di contrasto ai roghi e ai mille problemi della Terra dei Fuochi è quello di un’azione che coinvolga più ambiti di governo sotto un’unica cabina di regia.

La nostra azione – ha concluso Vignaroli – come Commissione Ecomafie, sarà mirata prossimamente non solo al contrasto ai roghi, ma anche al filone dei rifiuti abbandonati nelle aree metropolitane italiane”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Ladri in trasferta per rubare dei gioielli, in manette tre napoletani

Pubblicato

il

Lo scorso weekend, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Genova e La Spezia, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti residenti nel napoletano, arrestati con l’accusa di concorso in rapina aggravata ai danni dei rappresentanti di gioielli. L’indagine, ha avuto inizio a seguito di una rapina effettuata a marzo ai danni di un rappresentante di gioielli della provincia genovese. In particolare, quel giorno, due soggetti a bordo di una moto, con casco nero integrale, si erano avvicinati all’auto dei malcapitati, sottraendogli una borsa contenente gioielli per un valore di 130 mila euro.

L’attività d’indagine, ha consentito di individuare i transiti autostradali dei veicoli utilizzati per le rapine e anche la loro base, una struttura ricettiva in Toscana. Pertanto, tutti i soggetti, sono stati tratti in arresto lo scorso sabato, mentre si trovavano nelle loro case. I tre arrestati, sono stati poi condotti presso il carcere di Poggioreale a Napoli, mentre un quarto componente, è stato denunciato a piede libero.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso con pistola, droga e cartucce: arrestato 40enne

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, hanno tratto in arresto nel corso della mattinata odierna, un 40enne del luogo. In particolare, i militari dell’Arma, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e sequestrato una pistola Beretta provento del furto e 41 cartucce dello stesso calibro, nonché 56 grammi di marijuana. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato invano di disfarsi dell’arma, del munizionamento e dello stupefacente, lanciandoli dal proprio balcone nel giardino del vicino di casa. L’arrestato, è stato poi condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Crispano, varata nuova modalità di gestione delle cedole e dei voucher per le scuole

Pubblicato

il

Il Comune di Crispano, a partire dall’anno scolastico 2021/22, ha adottato una nuova modalità di gestione delle cedole per gli alunni e le alunne delle scuole primarie statali e paritarie del territorio comunale. Pertanto, le cedole e i voucher, saranno forniti in formato digitale e potranno essere utilizzate presso le cartolibrerie/librerie accreditate, con avvisi da ricercare di volta in volta sul sito www.comune.crispano.na.it, mediante l’esibizione di un semplice Codice Pin, associato al codice fiscale dell’alunno beneficiario. Per quanto riguarda invece, la procedura di domanda, può essere presentata dal 21 settembre 2021 al 30 settembre 2021.

La procedura da seguire, è molto semplice, infatti sarà possibile rivolgersi al call center della ditta Astrotel ai seguenti numeri telefonici: 08251806043. Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. A tal proposito, il sindaco di Crispano Michele Emiliano, si è così espresso:

Una procedura che, insieme all’assessore all’istruzione Carolina Cosentino, abbiamo voluto fortemente in previsione del possibile caos che si sarebbe potuto creare e, come alternativa valida, nella gestione di un servizio così importante. Una scelta per aiutare le mamme e i papà di Crispano a ottenere le cedole, senza dover affrontare lunghe e faticose procedure. Come sempre, siamo al lavoro per voi”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante