Resta sintonizzato

Avellino

Avellino. Busta con proiettili al direttore generale dell’Ospedale Moscati

Pubblicato

il

Una busta con un proiettile all’interno è stata recapitata a Renato Pizzuti, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino.

Nessuna rivendicazione all’interno, soltanto un foglio con frasi sconnesse. La Polizia di Stato ha aperto un fascicolo sulla vicenda: Pizzuti ha spiegato di non avere alcuna idea sulle motivazioni che possano aver spinto ad inviargli un plico del genere.

Saranno gli investigatori a fare chiarezza, io intanto proseguirò la mia attività serenamente“, ha spiegato Pizzuti.

L’Amministrazione Comunale e la comunità di Avellino sono al fianco di Renato Pizzuti. Solidarietà al manager dell’azienda ospedaliera Moscati a cui manifestiamo anche una convinta vicinanza nell’azione di contrasto nei confronti di chi prova in maniera vigliacca a condizionare il suo operato. Siamo convinti che il direttore generale del Moscati non si lascerà intimorire“, ha detto il sindaco Gianluca Festa.

Solidarietà anche da parte di Enzo Alaia, presidente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Campania, che ha anche aggiunto: “Sono certo che non si lascerà intimorire da chicchessia e continuerà il suo lavoro con la determinazione che lo ha fin qui contraddistinto“.

Per Giovanni Migliore, presidente della Federazione delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, “il messaggio intimidatorio a Renato Pizzuti è un fatto insopportabile e deplorevole, che condanniamo con forza. Al collega tutta la nostra solidarietà e vicinanza. Il vile gesto non colpisce soltanto Pizzuti, ma è un attacco ad una categoria di professionisti che ogni giorno lavorano con sacrificio, serietà e grande spirito di servizio nell’esclusivo interesse dei cittadini. Renato, così come ciascuno di noi, non si lascerà mai condizionare da questi inaccettabili gesti e proseguirà la sua attività con serietà e trasparenza, e il rigore che lo contraddistingue. A Renato Pizzuti e ai suoi cari tutto il nostro sostegno“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avellino

Colpito con un coltello durante una lite: 35enne in gravi condizioni

Pubblicato

il

Un 35enne è stato ferito nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 27 luglio, al culmine di una lite scoppiata all’esterno di un bar della cittadina di Candida, nell’Avellinese.

Soccorso dai sanitari del 118, il 35enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, dove è stato ricoverato in gravi condizioni di salute, a cause dei numerosi fendenti che lo hanno colpito al torace.

I medici, dopo aver riscontrato una profonda ferita al torace, lo hanno sottoposto ad un intervento chirurgico. Ora è in gravi condizioni.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Mirabella Eclano, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e hanno avviato le indagini per rintracciare l’autore del ferimento del 35enne.

Continua a leggere

Avellino

Campania. 53 abusa sessualmente della figliastra di 9 anni. L’orco in carcere

Pubblicato

il

Avellino. Atti di violenza sessuale su una bambina di 9 anni. L’orco fingeva atti di affetto, ma finalizzati alla violenza sulla figliastra di 9 anni.

La piccola aveva scritto una lettera in cui raccontava gli abusi, trovata dalla madre che ha subito denunciato l’uomo. Dopo un mese di indagini, ieri l’arresto: l’uomo è in carcere anche per “la totale incapacità di controllare gli istinti sessuali”.

Continua a leggere

Avellino

Auto in fiamme in Autostrada: conducente salvato dai Vigili del Fuoco

Pubblicato

il

Durante la mattinata di oggi, giovedì 22 luglio, i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti sull’autostrada A16 Napoli-Canosa, al Km 37 in direzione Canosa, nel territorio del comune di Monteforte Irpino, per un incendio che ha riguardato un’autovettura in transito.

Le fiamme che hanno avvolto il veicolo sono state spente mettendo in sicurezza l’area.

Fortunatamente il conducente, originario del Napoletano, è rimasto illeso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante