Resta sintonizzato

Nazionale

La discesa in campo di Conte e il nuovo logo: le novità del M5S

Pubblicato

il

L’ex Premier Giuseppe Conte torna a scendere in campo al fianco del Movimento Cinque Stelle e dopo la pace di Marina di Bibbona con Beppe Grillo, si dice pronto a guidare il nuovo corso del Movimento.

La richiesta fatta ai pentastellati è quella di essere compatti e mette suoi paletti sulle riforme che il movimento ha finora portato a casa, a partire da giustizia e reddito di cittadinanza.

Il Movimento Cinque Stelle riparte con nuovo slancio, nuova forza. Sono stati mesi difficili, abbiamo superato momenti di stanchezza lasciandoli alle spalle. Possiamo ripartire con il vento delle battaglie che verranno, quelle ancora da vincere. Il vento che spazza via nubi e incomprensioni. A partire da oggi potete leggere il nuovo statuto, la carta dei principi del nostro movimento. Dopo 15 giorni ci sarà la votazione. Nello statuto troverete le basi per rilanciare la piena agibilità comune del presidente del Movimento. Un nuovo indirizzo politico. Gli iscritti avranno un ruolo sempre più centrale” ha affermato ieri, sabato 18 luglio, nella sua diretta.

Continuando “Sarà un modo per valorizzare e rilanciare quel grande progetto civico e politico nato 12 anni fa dalle intuizioni, dalla passione di Beppe Grillo e di Casaleggio. Quello che mi sta particolarmente a cuore è la scuola di formazione, anche luogo di confronto per i politici e gli amministratori locali. In questi anni il Movimento è cambiato, mantenendo però sempre il suo tratto distintivo: mettere al centro l’interesse di voi cittadini. Oggi questo progetto ha bisogno di nuova linfa, una forza trainante è quello che i cittadini si aspettano da noi. E oggi non possiamo lasciare che gli impegni presi con i cittadini vengano abbandonati: è una questione di rispetto per i cittadini” ha affermato l’ex Premier.

Nel 2018 il Movimento ha ottenuto la fiducia di oltre 10 milioni di italiani. E’ diventato la prima forza politica in Parlamento grazie agli impegni presi con gli elettori. E questi impegni in parte li abbiamo già mantenuti, realizzando gran parte delle riforme promesse e che oggi non possiamo lasciare che vengano cancellate. E’ una questione di rispetto per la democrazia e di rispetto per gli elettori. E’ una questione di coerenza. Nel perido in cui ho ricoperto il ruolo di Presidente del Consiglio ho lavorato sempre nell’interesse generale, tenendo sempre presente il valore dell’etica pubblica. Ho compreso il ruolo della Politica con la “P” maiuscola. Non ho mai agito nel mio interesse personale. Sono così e continuerò ad essere così alla guida del Movimento. Questo è l’unico modo che conosco per lavorare e fare politica ed è l’unico modo per servire al vero il mio Paese” ha affermato l’ex Presidente del Consiglio

Siamo quelli della legge spazzacorrotti, del decreto contro il precariato, a favore dei diritti dei riders, che hanno tagliato le tasse, quelli che hanno agito concretamente per attenuare il divario tra Nord e Sud, così che che gli italiani siano tutti uguali, del superbonus e del reddito di cittadinanza, che qualcuno vorrebbe smantellare per interessi di bottega. Piuttosto rinnoviamolo nella parte delle politiche attive del lavoro. Siamo quelli che vogliono processi veloci ma non accetteremo mai che vengano introdotte soglie di impunità e venga negata giustizia alle vittime dei reati, non accetteremo mai che il processo penale per il crollo del ponte Morandi possa rischiare l’estinzione” ha continuato poi.

Noi siamo e saremo sempre dalla parte di chi non ce la fa. Ci rivolgeremo anche a quel ceto medio, che oggi fatica ad arrivare a fine mese. Ma vogliamo sostenere anche il ceto produttivo. Noi ci saremo sempre con la nostra forza e la nostra coerenza ma per ottenere risultati, è necessario essere uniti e in tanti. Il Movimento Cinque Stelle dovrà essere compatto per riconquistare la fiducia dei 10 milioni di elettori che ci hanno votato e di tanti altri che hanno perso la speranza di cambiare l’Italia. Rivolgo un appello ai vecchi ma anche ai nuovi sostenitori. Fateci sentire il vostro sostegno, non vi chiediamo altro. Riunitevi, parlate tra voi e proponete vostri progetti. L’Italia ha bisogno di nuove idee, delle nostre idee. Girerò tutta l’Italia e mi fermerò a discutere nelle vostre piazze. Perchè non si fa politica solo nei luoghi istituzionali. La politica è ovunque vi siano cittadini che si confrontano per il bene della comunità” ha affermato.

Concludendo “Io sono pronto e non intendo mollare di un centimetro e saremo bene accoglienti a tutti i nuovi amici che vorranno camminare al nostro fianco, insieme, ora“.

Vito Crimi, sul sito del M5S ha annunciato, intanto, che tra il 2 e il 6 agosto sarà votato il nuovo statuto “In qualità di Presidente del Comitato di Garanzia revoco, su indicazione del Garante, l’indizione assembleare di cui alla mia precedente comunicazione del 2 luglio 2021 e convoco l’Assemblea degli iscritti dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 2 e 3 agosto in prima convocazione e dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 5 e 6 agosto in seconda convocazione per votare la proposta di modifica dello Statuto e contestuale revoca della deliberazione assembleare del 17 febbraio 2021“.

Il garante del M5s è “il custode dei valori fondamentali dell’azione politica del MoVimento 5 Stelle, ha il potere di interpretazione autentica, non sindacabile, delle norme dello statuto” si legge nel nuovo statuto del M5s che andrà in votazione i primi di agosto.

Che continua poi “Il garante è eletto mediante consultazione in rete, all’interno di una rosa di candidati non inferiore a 3 e resta in carica a tempo indeterminato nonostante sia revocabile su proposta deliberata dal Comitato di Garanzia all’unanimità e ratificata da una consultazione in rete degli Iscritti, purché prenda parte alla votazione la maggioranza assoluta“.

La cura delle parole, l’attenzione per il linguaggio adoperato sono importanti anche al fine di migliorare i legami di integrazione e di rafforzare la coesione sociale. Le espressioni verbali aggressive devono essere considerate al pari di comportamenti violenti. La facilità di comunicare consentita dalle tecnologie digitali e alcune dinamiche innescate dal sistema dell’informazione non devono indurre a dichiarazioni irriflesse o alla superficialità di pensiero. Il dialogo profondo, il confronto rispettoso delle opinioni altrui contribuiscono ad arricchire la propria esperienza personale e l’esperienza culturale delle comunità di rispettiva appartenenza“, si legge.

All’interno del documento è stata introdotta anche un’altra importante novità per il Movimento Cinque Stelle: cambia il Logo. Più rosso e in basso la data del 2050. E cambiano anche le Cinque Stelle: “le cinque stelle che costellano il nostro orizzonte e orientano la nostra azione sono i beni comuni, l’ecologia integrale, la giustizia sociale, l’innovazione tecnologica e l’economia eco-sociale di mercato“.

Quando Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio lo crearono le stelle rappresentavano: Acqua, Ambiente, Trasporti, Connettività e Sviluppo.

Campania

Traffico di cocaina grande colpo della GDF

Pubblicato

il

Alle prime luci dell’alba si è dato inizio a un’operazione condotta dai militari del Comando provinciale della Guardia di finanza di Catanzaro e del servizio centrale investigazione criminalità organizzata della Guardia di finanza di Roma, coordinati e diretti dalla Dda di Reggio Calabria per l’esecuzione, in diverse regioni d’Italia come Calabria, Piemonte, Puglia, Lombardia, Campania, Sicilia e Valle d’Aosta57 misure cautelari nei confronti di esponenti di un’organizzazione criminale dedita a una navigazione di cocaina dal Nord-Europa alla Spagna. Sono in corso sequestri di oltre 3,7 milioni di euro. Tra gli arresti, condotti tra Reggio, Napoli e Giugliano in Campania, ci sono esponenti di cosche della ‘ndrangheta del Reggino.

Continua a leggere

Nazionale

Lutto per Paola Toeschi moglie di Dodi Battaglia

Pubblicato

il

Paola Toeschi attuale moglie di Dodi Battaglia e ex chitarrista dei Pooh viene a mancare per un cancro al cervello e a dare la notizia è stato proprio il marito con un post su i social “È con straziante dolore che vi comunico che questa mattina mia moglie Paola ci ha lasciati dopo una lunga malattia. Dodi Battaglia

La donna combatteva la malattia da ormai 10 anni che viene raccontata anche nel libro “Più forte del male” Paola lascia così suo marito Dodi Battaglia e sua figlia di 15 anni Sofia

Continua a leggere

Attualità

Scuola. Pronti i test salivari per gli studenti di elementari e medie

Pubblicato

il

Teresa Palamara, responsabile del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità e ordinaria di Microbiologia alla Sapienza di Roma, annuncia i test salivari per gli studenti e i professori a scuola.

L’iniziativa servirà a monitorare i contagi Covid nelle scuole e si pensa di ripeterli ogni 15 giorni su un campione di classi sentinella: «L’obiettivo è gravare il meno possibile sulle famiglie e allo stesso tempo garantire un monitoraggio efficace, uniforme su tutto il territorio nazionale, per controllare la circolazione del virus», ha spiegato Palamara in un’intervista al Corriere della Sera.

Aggiungendo poi «Il piano è in fase di limatura per arrivare a una definizione condivisa, speriamo di poterlo attivare gradualmente fin dall’avvio dell’attività didattica e di renderlo pienamente operativo in autunno-inverno, quando i virus respiratori, come il Sars-CoV-2, raggiungono la massima diffusione».

E questo perché «i genitori non possono sostenere l’incombenza di stare in fila per i tamponi. Stiamo lavorando insieme alle Regioni perché la raccolta della saliva possa avvenire a casa, con semplici dispositivi per il campionamento, e le provette vengano raccolte in centri sul territorio da dove verranno inviate ai laboratori di riferimento. È stato scelto il metodo di campionamento salivare proprio perché il prelievo naso-faringeo, oltre che più invasivo, sarebbe stato più complesso. Sono stati scelti test della migliore qualità per ridurre al massimo il rischio di risposte di falsi positivi o falsi negativi. Vogliamo assicurare alla scuola la continuità didattica in presenza anche per gli alunni che, per età, tra 5 e 12 anni, non hanno accesso a vaccini pediatrici, non ancora disponibili».

Continuando «In caso di positività le Asl attiveranno i protocolli prestabiliti. Le linee guida che sono state utilizzate nell’anno scolastico precedente sono attualmente in fase di revisione. Secondo noi bisogna adottare protocolli agili per evitare chiusure inutili e controproducenti per la vita di bambini e famiglie. Il piano di monitoraggio non è uno strumento per limitare l’accesso a scuola ma per controllare la circolazione del virus e permettere agli studenti di frequentare con tranquillità, fermo restando che sarà necessario mantenere comportamenti individuali responsabili. Quindi indossare la mascherina chirurgica laddove non è possibile».

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante