Resta sintonizzato

Napoli

Elezioni Napoli. Le dichiarazioni di Manfredi all’appello del Monsignor Mimmo Battaglia

Pubblicato

il

“L’appello lanciato da Monsignor Mimmo Battaglia dalle pagine di Avvenire impone una riflessione a chi si candida ad esercitare la funzione di classe dirigente al Sud. L’Arcivescovo di Napoli chiede alla politica di riaccendere la fiamma della speranza e ritessere i fili della fiducia: intenti che condividiamo in pieno e che stiamo provando a tradurre in realtà nel percorso avviato insieme ai soggetti che sostengono la mia candidatura a sindaco. Proprio dalle colonne di Avvenire abbiamo lanciato l’idea di un grande patto di contrasto alla povertà educativa da far sottoscrivere ai sindaci del Mezzogiorno: la vera sfida che abbiamo tutti di fronte sul piano politico ed istituzionale – Governo centrale, Unione Europea, Regioni e Comuni – è saper coniugare la necessaria ripresa dell’economia reale con la riduzione delle diseguaglianze sociali, ampliate dalla pandemia tramutatasi in una sindemia. A Napoli poi l’urgenza è ancora più stringente. Occorrono nuove politiche di welfare, che vedano protagoniste tutte le forze sane della città nell’ottica non solo di ‘difendere’ ma anche far ‘vivere’ i diritti primari delle persone, troppo spesso ignorati in questi anni. Dobbiamo essere all’altezza della sfida, dando risposte concrete innanzitutto applicando le direttrici del Recovery plan, in modo da cogliere le sollecitazioni rivolte da Battaglia a tutti noi”. Così il candidato sindaco Gaetano Manfredi.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Brusciano

Brusciano: Carabinieri arrestano 3 pusher nella 219

Pubblicato

il

Questa notte i Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Angelo Scherma, Giovanni Rega e Gaetano Dell’Ermo. Hanno 33, 35 anni e 38 anni; il primo è di Scampia mentre gli altri due sono di Castello di Cisterna. Sono tutti già noti alle forze dell’ordine.

I carabinieri li hanno notati all’interno del complesso di edilizia popolare ex Legge 219 di Brusciano e li hanno fermati. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di droga e soldi per un totale di 78 dosi di crack, 35 dosi di cocaina e della somma in contanti di 1.150 euro. E’ stato tutto sequestrato e i tre sono stati trasferiti in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Aversa

Aversa. Bomba ecologica la polizia locale sequestra un area adibita a discarica abusiva di 18000 mq circa

Pubblicato

il

La Polizia Locale di Aversa diretta dal Comandante Colonnello Antonio Piricelli, componente della cabina di regia della Terra dei Fuochi istituita presso la Prefettura di Napoli presieduta dall’incaricato di Governo Vice Prefetto Filippo Romano, ha posto sotto sequestro un’area di 18000 mq adibita dalla ditta della raccolta di rifiuti a zona di travaso dei camion e discarica abusiva. Dagli accertamenti è emerso che la ditta operava nella ex area mercatale ubicata al centro di un contesto urbano priva delle necessarie autorizzazioni.

All’interno dell’area sono stati trovati circa otto camion della ditta in fila per trasbordare i rifiuti e due che effettuavano le operazioni. E’ stato constatato che i due camion nell’effettuare le operazioni facevano colare sul suolo il percolato senza nessuna accortenza. Sparsi nell’area sono stati trovati numerosi cumuli di rifiuti speciali, gomme, ingombranti pellame per circa 1430 metri cubi non omogenei depositati senza nessun titolo autorizzativo. Per tali motivi l’area è stata sottoposta a sequestro di polizia giudiziaria ed i due camion sequestrati penalmente.

Continua a leggere

campania

Torre del Greco: Carabinieri perquisiscono casa e trovano droga e soldi. Coniugi arrestati

Pubblicato

il

L’abitazione vicina al centro di Torre del Greco è nota ai Carabinieri della sezione operativa della locale compagnia e anche i suoi residenti all’interno visto che i coniugi – si tratta dei 37enni Giuseppe Terrone* e Maria Anna Farese – sono sottoposti rispettivamente alle misure degli arresti domiciliari e della detenzione domiciliare.

I carabinieri decidono di far visita alla coppia e procedono alla perquisizione domiciliare. Rinvenuti e sequestrati 3 panetti di hashish per un peso complessivo di 250 grammi, diverso materiale per il confezionamento dello stupefacente e la somma in contante di 6mila euro ritenuta provento del reato.

L’arrestato è stato trasferito in carcere mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari. Sono entrambi in attesa di giudizio e dovranno rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante