Resta sintonizzato

Attualità

Green Pass obbligatorio a scuola: la decisione di Figliuolo

Pubblicato

il

Le manifestazioni scoppiate nell’ultimo weekend contro il Green pass obbligatorio preoccupano il governo, ma solo per gli assembramenti che potrebbero far aumentare ulteriormente i numeri dei contagi di Coronavirus, già in crescita sulla spinta della variante Delta.

L’uso del Green Pass non prevede revisioni immediate né passi indietro, anzi secondo le anticipazioni il governo ha tutte le intenzioni di farne ricorso anche per regolare gli ingressi a scuola e tornare finalmente alle lezioni in presenza.

Il generale Francesco Figliuolo punta così tutto sui 12enni e i loro genitori, perché si convincano a immunizzare i ragazzi. L’obiettivo più volte dichiarato dal governo è riprendere il nuovo anno scolastico evitando il più possibile il ricorso alla Dad.

Tuttavia, per evitare che il virus si diffonda in classe, la copertura vaccinale non può riguardare solo il personale scolastico, che pur si fatica a vaccinare completamente. Secondo quanto riporta Repubblica, gli insegnanti e i collaboratori scolastici non ancora vaccinati sono circa il 15%, che per motivi di salute o per scelta individuale ha deciso di non ricevere neanche la prima dose. Cifre che saranno più chiare il 20 agosto, data entro la quale il generale Figliuolo ha preteso dalle Regioni l’elenco di chi manca ancora all’appello.

Figliuolo ha spiegato che l’immunizzazione dei ragazzi passa per una scelta di benessere degli studenti che hanno bisogno di stare in presenza a scuola e non vedere ancora una volta limitata la propria socialità.

I tempi però sono stretti, tra famiglie già in vacanza e dosi a scarto ridotto negli hub, in attesa delle nuove consegne di agosto. I presupposti per cui essere ottimisti sulla copertura vaccinale al di là degli anziani ci sarebbero anche, visto il boom di prenotazioni soprattutto dopo le parole nette di Mario Draghi contro chi fa appelli a non vaccinare i più giovani. Ma i tempi appunto rischiano di allungarsi fino al prima campanella di settembre.

Potrebbe quindi arrivare entro il 5 agosto, data in cui scatterà l’obbligo del Green pass per eventi e ristoranti, un provvedimento del governo per calmierare i prezzi dei tamponi. Esclusa per il momento la gratuità, sperata da alcuni ministri almeno per i più giovani, i test potrebbero essere quindi scontati per decreto, così da andare incontro alle famiglie che non hanno ancora il Green pass per i figli.

Attualità

Napoli, folle inseguimento in città: arrestato 36enne sloveno

Pubblicato

il

Incidente stradale avvenuto nella notte a Napoli, in Piazza Trieste e Trento, dove due tassisti, sono stati urtati da un uomo con la sua auto. Gli agenti della Polizia Municipale, hanno intimato l’alt al conducente che, per sfuggire al controllo, ha perso il controllo della vettura impattando contro di loro, salvo poi allontanarsi. Tuttavia, proprio in quegli istanti, una volante gli si è posta dinanzi per fermarli, ma il veicolo dell’uomo ha accelerato la marcia speronandoli. Da lì, ne è nato un folle inseguimento, terminato in via Partenope quando il fuggitivo, è stato definitivamente bloccato.

Pertanto, Martin Dittrich, 36enne sloveno con precedenti di Polizia, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e denunciato per danneggiamento aggravato di beni della Pubblica Amministrazione.

Continua a leggere

Attualità

Rapina una tabaccheria e tenta la fuga: 35enne in manette

Pubblicato

il

Rapina una tabaccheria e poi tenta la fuga. Questo è quanto accaduto nel pomeriggio di lunedì a Napoli, in via Riviera di Chiaia, dove un uomo armato di coltello, è stato denunciato dalla titolare dell’esercizio commerciale, per averle sottratto poco prima, 1000 euro. Tuttavia, i poliziotti, sono riusciti a rintracciarlo in Corso Malta a bordo di un motociclo, ma egli, alla vista degli agenti, ha tentato la fuga nonostante l’alt. Pertanto, è stato bloccato e trovato in possesso dello stesso casco e del marsupio indossati per la rapina.

Raffaele Imperatore Vettolieri, 35enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato sottoposto a fermo per rapina pluriaggravata e per lui, l’Autorità Giudiziaria, ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere

Attualità

Napoli. Beccati 4 giovani armati di coltelli, si giustificano dicendo: “Dobbiamo poterci difendere”

Pubblicato

il

Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri della Compagnia Vomero, che nel corso delle operazioni, hanno fermato 4 ragazzini armati di coltello a serramanico, che adducevano tutti le stesse giustificazioni: “Dobbiamo poterci difendere“. Tuttavia, nonostante tutto, saranno ugualmente denunciati per porto abusivo di armi. Oltre alle armi trovata anche la droga. Infatti, sono diverse le persone segnalate alla Prefettura per possesso di stupefacenti destinati all’uso personale. In totale, durante i vari posti di blocco organizzati nelle strade più trafficate, i carabinieri hanno identificato 96 persone e setacciato 32 veicoli, elevando migliaia di euro in contravvenzioni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante