Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli. Sequestra e rapina un giovane e poi si da alla fugua. Arrestato 27enne con precedenti di polizia

Pubblicato

il

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Pianura, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in vico Costanzi a Pianura per la segnalazione di una rapina.
I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un giovane il quale ha raccontato che, poco prima, mentre sostava a bordo della propria auto in un parcheggio di via Giorgio dei Grassi, un uomo si era introdotto nella vettura e, dopo averlo minacciato con un cacciavite costringendolo a rimanere nel mezzo, lo aveva colpito con dei pugni asportandogli il cellulare e il portafogli dandosi poi alla fuga.
Gli agenti, con il supporto delle volanti del Commissariato Bagnoli e dell’Ufficio Prevenzione Generale, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza di un esercizio commerciale, hanno individuato il rapinatore, Giancarlo Furno, 27enne napoletano con precedenti di polizia, che è stato rintracciato ed arrestato per rapina e sequestro di persona

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Paura a Torino, ragazzo di 23 anni accoltella la compagna 21enne e poi tenta il suicidio: i particolari

Pubblicato

il

Paura a Torino, dove nella serata di ieri, presso un’abitazione di Caluso, frazione della città, un ragazzo di 23 anni, ha accoltellato la compagna 21enne, ferendola gravemente, per poi tentare il suicidio con la varechina. Al momento, sono entrambi in ospedale.

Secondo le prime informazioni, tutto ciò, sarebbe stato scaturito da una lite al culmine della quale, il giovane, ha afferrato un coltello da cucina, colpendo più volte la vittima e lasciandola a terra in una pozza di sangue. In seguito, avrebbe ingerito della varechina per togliersi la vita. Sono stati i vicini di casa, ad allertare i soccorsi, che una volta giunti nell’appartamento, hanno trovato la ragazza ancora viva nonostante le gravi ferite, così come il compagno, entrambi trasportati d’urgenza al Pronto Soccorso. Pertanto, l’uomo, è ora in stato di fermo per tentato omicidio.

Continua a leggere

Cronaca

Avellino. Rapper Tripla F condannato al carcere per detenzione di droga ai fini di spaccio

Pubblicato

il

AVELLINO – Arrestato Tripla F, il rapper della Valle Caudina, per detenzione di sostanze stupefacenti. Era in possesso di quasi mezzo chilo di cocaina ed hashish.

A soli 24 anni, il rapper Ronga Franco, in arte Tripla F, è stato processato dinanzi al Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino nella giornata di oggi. L’imputato è accusato di spaccio aggravato di stupefacenti di tipo hashish e cocaina.

Il mese scorso Ronga fu già arrestato, unitamente al padre Michele, dai Carabinieri di San Martino Valle Caudina, nella flagranza del reato di spaccio aggravato di circa 300 grammi di marijuana e circa 7 grammi di cocaina.

All’esito dell’udienza il GIP, accogliendo in gran parte la tesi dall’avvocato Vittorio Fucci, ha inflitto al Ronga la pena di tre anni e quattro mesi di reclusione. 

La Pubblica Accusa, invece, aveva chiesto la condanna di Ronga a 4 anni e mezzo di reclusione. Ciò in considerazione del quantitativo di sostanza rinvenuta, del rinvenimento di un coltello a serramanico, buste di cellophane e un bilancino di precisione, utilizzati per il confezionamento della sostanza. Un kit che denoterebbe la spiccata pericolosità dell’imputato.

Il padre del rapper, Michele Ronga era stato già condannato, in primo grado, ad una pena di 5 anni di reclusione per gli stessi capi di imputazione.

Continua a leggere

Cronaca

San Sebastiano al Vesuvio: ritrovato lo scooter rubato il mese scorso

Pubblicato

il

NAPOLI – Aveva presentato la denuncia di furto ai Carabinieri un mese fa. Sino a stamattina nessuna traccia dello scooter. Fin quando non arriva la chiamata. Lo scooter potrà finalmente ritornare nelle mani del legittimo proprietario.

E’ successo a San Sebastiano al Vesuvio. Nel corso della notte, i militari della stazione locale hanno fermato e controllato due soggetti che transitavano in via Panorammica Fellapane.

In sella al ciclomotore i due coniugi non hanno saputo dare sufficienti spiegazioni al misfatto. Il veicolo presentava una targa di copertura, ma un telaio corrispondente al mezzo di trasporto rubato il mese precedente durante la stagione estiva.

Residenti nel rione De Gasperi di Ponticelli, i due erano già noti alle forze dell’ordine. Già denunciati per ricettazione, il 51enne e la 45enne sono stati portati in caserma ove seguiranno gli accertamenti.

Il veicolo sarà restituito al proprietario.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante