Resta sintonizzato

Attualità

Campania, trasportavano gasolio illegale e schede carburante: nei guai due napoletani

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Solofra, nel corso della mattinata odierna, hanno fermato a bordo di un furgone carico di gasolio illegale e 9 schede carburante, due uomini della provincia di Napoli. Si tratta di un 30enne e di un 53enne, che sono stati denunciati per ricettazione. Tuttavia, il loro atteggiamento anomalo, ha insospettito gli uomini dell’Arma, che a quel punto, hanno deciso di eseguire una perquisizione personale e veicolare, che ha dato esito positivo. Infatti, sono stati rinvenuti 425 litri di gasolio illegale e schede carburante, per un valore complessivo di 550 euro.

Pertanto, sia il veicolo che il contenuto trasportato, sono stati sottoposti a sequestro. Invece, per i due responsabili, già con precedenti di Polizia, è scattata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Caso Whirpool: sospensione licenziamenti fino al 15 ottobre

Pubblicato

il

NAPOLI – L’azienda Whirlpool ha accolto la proposta del ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, per una sospensiva della procedura di licenziamento dei lavoratori impegnati nel sito di Napoli fino al 15 ottobre per lavorare su un piano alternativo.

Accogliamo la richiesta del ministero, l’azienda estende la procedura fino a metà di ottobre in cambio di un’agenda serrata di incontri per discutere della transizione della persone e di trasferimenti eventuali degli asset“. Queste le parole espresse dal direttore dell’azienda.

Giorgetti aveva infatti chiesto all’azienda, nel corso della riunione, di favorire la possibilità di approfondire il dossier che ha sottolineato essere “complesso e ambizioso. I consorzianti sono persone serie e da parte di tutti è doveroso verificare che il progetto possa camminare sulle proprie gambe”. È stata concordata la definizione di un calendario di confronti tecnici per i prossimi giorni.

“Bene il piano di reindustrializzazione del sito Whirlpool di Napoli proposto dal ministero dlelo Sviluppo economico ma ora si tratta di entrare nel merito dei progetti in modo da capire i tempi e le garanzie per i lavoratori”. 

Questa la posizione espressa da Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile elettrodomestico, all’incontro su Whirlpool al Mise.

Queste le parole espresse dalla responsabile: “Ringraziamo il Mise, oggi rappresentato nella sua completezza, e’ un elemento di garanzia. Le ipotesi di reindustrializzazione sono complesse e meritano approfondimenti. La preoccupazione nasce sulla tempistica, visto che la procedura di licenziamento collettivo scade il 29 settembre”.

“Bene – prosegue – che ci sia una prima illustrazione della proposta. Fateci discutere della concretezza, non diremo mai ne’ si ne’ no fin quando non sapremo quanti lavoratori saranno assunti, con quale contratto e quali saranno le garanzie di questo progetto. Entriamo nel merito e il tempo va gestito con serieta’ e noi siamo disponibili”.

“Abbiamo bisogno che tutti i soggetti coinvolti siano presenti e ci sia un’intesa tra persone serie a trovare una soluzione concreta. Chiediamo – conclude – un calendario di incontri per esaminare nel merito questo progetto”.

 Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile del settore elettrodomestici, e Antonello Accurso, segretario della Uilm Campania, hanno parlato durante una sospensione dell’incontro con la multinazionale presso il ministero dello Sviluppo economico. 

Il piano, secondo Invitalia, e’ stato elaborato sulle direttrici di sviluppo tracciate con il Pnrr – spiegano Ficco e Accurso – e punta sulla costituzione di un polo della mobilita’ sostenibile, a partire dalle filiere gia’ presenti in Campania dell’auto e del trasporto su rotaia.

“Invitalia – prosegue- ha precisato che sta lavorando a costituire un consorzio di imprese specializzate in ambito industriali differenti e sono stati individuati i primi aderenti, con 5 iniziative e 87 milioni di investimento stimati”.

Continua a leggere

Attualità

Santobono: nuovo polo pediatrico a Napoli Est

Pubblicato

il

NAPOLI– Un nuovo polo pediatrico regionale sorgerà a Napoli Est. Si tratta de progetto “nuovo Santobono” che coniugherà le esigenze mediche ma anche ricerca, accoglienza dei familiari dei piccoli pazienti, servizi alla persona, aree di umanizzazione con un asilo nido aziendale, una mensa, aree relax e un parco aperto al quartiere.

Il progetto è stato illustrato oggi dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con il direttore generale dell’Azienda pediatrica Santobono-Pausillipon, Rodolfo Conenna.

Il polo si estenderà su 70mila metri quadri e prevederà la realizzazione di una struttura dotata di 480 posti letto, con 25 sub specialità pediatriche e medico-chirurgiche atte a garantire la migliore assistenza ai pazienti. La realizzazione comporterà l’impegno di 200 milioni di euro.


Puntiamo a un’operazione la più ambiziosa possibile – ha affermato De Luca – per collocare il Santobono al vertice in Italia. Con i suoi quasi 500 posti letto diventerà la più grande struttura pediatrica del Paese. Pensiamo a un’eccellenza europea che sia allo stesso livello del Bambin Gesù, del Gaslini, del Meyer, anzi in verità pensiamo di andare più avanti rispetto a queste strutture”.

L’iniziativa nasce soprattutto dalla necessità di nuovi spazi per l’ospedale Santobono oltre che da ”esigenze di ammodernamento, dalla volontà di evitare le frammentazioni sul territorio e per rispondere con efficienza alle nuove sfide imposte dall’evoluzione tecnologica e dalle scienze mediche”.

L’obiettivo della Regione è la sua realizzazione in 3 anni a partire dal termine della elaborazione del progetto esecutivo atteso per la prossima primavera. “Il polo dovrà essere realizzato in tempi umani, moderni, in tempi campani – ha evidenziato De Luca – e non nei tempi scadenzati dalle ere geologiche come accade per le opere pubbliche nel nostro Paese ”.

Continua a leggere

Attualità

Minaccia e aggredisce la madre per soldi: 18enne in manette

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato di Nola, sono intervenuti presso un’abitazione di via Pozzonuovo, a Cimitile, per una lite familiare. In particolare, i poliziotti, una volta giunti sul posto, hanno trovato una donna, che ha raccontato di essere stata aggredita dal figlio per soldi e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva minacciata con un coltello. Il giovane, un 18enne di Cimitile con precedenti di Polizia, è stato arrestato per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante