Resta sintonizzato

Napoli

Comunali a Napoli. Il fratello di Maradona scende in campo al fianco di Catello Maresca

Pubblicato

il

Hugo Maradona, il fratello del Pibe de Oro, ha deciso di scendere in politica e di farlo alle prossime elezioni comunali di Napoli, candidandosi con le liste del pm Catello Maresca.

Ad annunciare la scelta è stato l’ex consigliere regionale Enzo Rivellini, presidente di Napoli Capitale, lista a supporto del candidato sindaco del centrodestra.

Maradona ha il desiderio di restituire alla città parte dell’immenso amore che i napoletani hanno riservato a lui e al fratello e per questo ha deciso di candidarsi al Consiglio comunale” ha spiegato quest’ultimo.

Il candidato, come riporta Fanpage.it, verrà presentato ufficialmente martedì 3 agosto alle ore 11 al gazebo davanti alla Curva B dello stadio “Diego Armando Maradona”, intitolato al campione argentino scomparso pochi mesi fa.

Alla presentazione sarà presente anche Maresca e verranno illustrati i punti programmatici del piano per Napoli del candidato.

Ho deciso di uscire allo scoperto confermando la volontà di candidatura di Hugo Maradona, il fratello dell’indimenticato Diego, a capolista della lista Napoli Capitale alle prossime elezioni comunali. Sarà felice di occuparsi di giovani, ragazzi e bambini fragili che vivono condizioni di disagio sociale ed educativo per poter garantire loro quei parametri essenziali di cui tutti hanno diritto. Il suo desiderio è di creare le condizioni per vedere gli ‘scugnizzi napoletani’ felici su un campo di calcio o di gioco, sottraendoli alla strada e alla malavita. Maradona scende in campo con la squadra di Napoli Capitale, perché Napoli Capitale è affine, dal simbolo fino alle nostre mission, la difesa dei più deboli e il profondo convincimento sociale, alle sue idee” ha concluso Rivellini.

Campania

Lotta all’inquinamento ambientale: denunciato il titolare

Pubblicato

il

Continua la task force dei Carabinieri volti a controllare gli sversamenti illegali di rifiuti liquidi nel fiume Sarno e nei suoi affluenti. I militari appartenenti al Nucleo Investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale di Napoli del Gruppo Carabinieri forestale di Napoli hanno fatto un controllo di un azienda conserviera operante nel comune di Sant’Antonio Abate.

I militari hanno riscontrato molte irregolarità denunciando il proprietario per smaltimento illecito di rifiuti. I fori una volta individuati sono stati riempiti con cemento al fine di interrompere il deflusso dei fanghi di lavorazione.  Il personale ARPAC intervenuto ha proceduto ad effettuare il campionamento delle acque reflue. Il valore economico dei beni sequestrati ammonta a circa 200mila euro.

Continua a leggere

Campania

50 enne ubriaco picchia la moglie

Pubblicato

il

Nel corso della notte scorsa a Bellona  i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Capua hanno trattato un arresto di un uomo di 50 anni per violenze in famiglia. L uomo è stato colto in flagranza di reati e lesioni personali. L equipaggio radiomobile che è giunto sul posto ha accertato che costui era sotto l’effetto di sostanze alcoliche, poco prima del loro arrivo aveva inseguito e schiaffeggiato al volto la 45enne moglie. La vittima è dovuta andare all pronto soccorso per le cure mediche ospedale civile di Santa Maria Capua Vetere. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere

Campania

Manufatti abusivi nel mirino: box in muratura, cancelli e tanto altro

Pubblicato

il

I servizi di limitrofi continuano ad alto impatto disposti dal comando provinciale di Napoli a torre annunziata e nei comuni limitrofi.  I Carabinieri della compagnia oplontina insieme a quelli del reggimento Campania, a quelli del nucleo elicotteristi di Pontecagnano e del nucleo cinofili di Sarno hanno effettuato diversi posti di controllo rafforzato  e perquisizioni per interi blocchi di edificio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante