Resta sintonizzato

Melito

MELITO. Nunzio Marrone a MinformoTV dimostra di essere il Sindaco della legalità

Pubblicato

il

MELITO di NAPOLI – Nel talk show “L’Assise City Focus” di ieri andato in onda su Minformo TV il candidato a Sindaco del centrodestra Nunzio Marrone ha fatto il punto sulla situazione del programma e la differenza che intercorre tra la sua candidatura e quella dei suoi competitor (guarda qui la trasmissione).

Il programma televisivo è cominciato con la domanda da parte del Direttore Mario Abenante sulla genesi del personaggio politico Nunzio Marrone ed il candidato a Sindaco ha tenuto subito a precisare che non si sente affatto un personaggio politico ma semplicemente un cittadino prestato alla politica con la passione di migliorare la vivibilità nella propria città.

Queste le sue dichiarazioni davanti alle nostre telecamere: “Appena dimesso da Presidente del Consiglio è cominciato un percorso politico con alcuni consiglieri di opposizione che non condividevano affatto la modalità autarchica con cui si amministrava la città, tanto è vero che parecchi firmatari della sfiducia al Sindaco f.f. oggi sono nella coalizione di centro destra e sono davvero onorato di essere stato scelto da loro per guidarli, speriamo, al governo di Melito. Credo fortemente che la scelta sia ricaduta sulla mia persona perché io sono un politico “atipico” per come si intende la politica in questa città. Marrone non è un nome calato dall’alto e la mia coalizione è frutto dei nostri sforzi e non è costruita o voluta dai soliti “padrini padroni” della politica nostrana.

Ho voluto imperativamente – continua il leader del centro destra – che al primo punto del nostro Programma ci sia il contrasto alla criminalità organizzata e la legalità in ogni sua forma. I problemi criminogeni della città sono sotto gli occhi di tutti e noi politici non ci possiamo nascondere dietro al dito. Ogni soluzione a qualsiasi problema credo che passi attraverso il non rispetto delle regole e attraverso il non rispetto della trasparenza. Ecco perché sono convinto che il lavoro di un’Amministrazione debba partire proprio dal formare le nuove generazioni, rafforzando la scuola, quella che io chiamo la seconda Agenzia della Formazione, dopo la Famiglia. Faremo di tutto per restare vicino e dare supporto alle Dirigenti scolastiche e soddisfare le loro esigenze.

La legalità passa anche attraverso la presenza dello Stato sul territorio – afferma il candidato a Sindaco di Melito – e per quello che è nelle corde di un’Amministrazione, la presenza dello Stato la si può far sentire senz’altro assegnando nel più breve tempo possibile i beni confiscati alla camorra. Per questo siamo già in contatto con delle associazioni del territorio che vogliono promuovere in città progetti tesi alla legalità e al rispetto delle regole.

Se la legalità è il primo punto del nostro Programma non vuol dire che gli altri temi saranno meno curati. Anzi. Stiamo facendo una campagna di ascolto già da diversi mesi sul territorio e abbiamo la cura ad ogni male finora denunciatoci dalla cittadinanza. A partire dalla lotta al sacchetto selvaggio, passando per le politiche sociali fino al preliminare del PUC che nei primi mesi della nostra consiliatura – conclude – laddove i melitesi ci premiassero, delibereremo in Consiglio Comunale“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campania

Finalmente è stata riaperta la perimentrale a Melito

Pubblicato

il

L’ asse mediano Melito all’altezza degli svincoli di Mugnano e della perimetrale di Melito è stata riaperta e proclamata lo scorso martedì ma è slittata di qualche giorno.

L’arteria stradale che collega l’area a Nord di Napoli con il centro della città, utilizzata da centinaia di automobilisti ogni giorno, era stata interdetta al traffico dallo scorso 4 agosto, quando un incendio mandò in fumo un’enorme quantità di rifiuti nelle vicinanze del campo Rom di Scampia.

Continua a leggere

Melito

“Creeremo una nuova Melito”: l’evento previsto il 12 con Di Maio, il sen. Micillo e la candidata Sindaco Pellecchia

Pubblicato

il

NAPOLIDi Maio a Melito il 12 settembre, Micillo (M5S) “Con Dominique Pellecchia creeremo una nuova Melito”

Il 12 settembre alle 13:00 presso “il Vinaio” in via Roma 371 a Melito di Napoli sarà presentata la lista del MoVimento 5 Stelle.

Per l’occasione saranno presenti il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il deputato Salvatore Micillo e la candidata Sindaco Dominique Pellecchia.

Sarà la giusta occasione per conoscere i candidati del Movimento 5 Stelle di Melito e per parlare del futuro della città.

«Come a Giugliano in Campania e in altre città, sui risultati ottenuti con il governo Conte 2, anche a Melito continua l’esperienza dell’alleanza con il Pd e liste civiche. Essa si basa su un solido programma elettorale e una visione comune di città: nuova, innovativa e capace di offrire servizi ai cittadini. Il MoVimento 5 Stelle sostiene con lealtà la Candidata Sindaco Dominique Pellecchia e siamo certi che insieme creeremo “una nuova Melito”». Così il deputato del MoVimento 5 Stelle Salvatore Micillo.

Continua a leggere

Cronaca

MELITO. Il candidato a Sindaco Nunzio Marrone minacciato di morte. La camorra torna a farsi viva

Pubblicato

il

MELITO – Al suo rientro a casa, il candidato a sindaco per il centro destra Nunzio Marrone, trova una brutta sorpresa. Dei ladri si sono introdotti nella sua abitazione rubando tutto quello che c’era da rubare, gioielli e oggetti di valore.

La casa, quasi mai, era stata lasciata incustodita in questi giorni. É bastata un’ora di assenza da parte della mamma del candidato che i ladri hanno potuto fare bottino.

La cosa più sconcertante, invece, così come racconta l’ex Presidente del Consiglio nel suo post è che i carabinieri gli hanno fatto notare la posizione di un cappellino lasciato sul letto dove dorme lui. Secondo gli inquirenti, un cappello sul letto, secondo il gergo criminale, rappresenta una minaccia di morte.

Sul posto si sono riversati i carabinieri della locale stazione di Melito per le prime indagini ma poco più tardi è arrivato anche il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Marano di Napoli per accertare eventuali matrici camorristiche.

Questo il post di Nunzio Marrone a mezzo Facebook

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante