Resta sintonizzato

Cronaca

Salerno. Coltivava cannabis in un fondo agricolo. Gdf arresta giovane ad Agropoli

Pubblicato

il

I Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno tratto in arresto un giovane di
Agropoli per il reato di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’operazione conclusa nei giorni scorsi, è stata condotta lungo il fiume “Solofrone” nel
comune di Agropoli, ove è stata scoperta la piantagione di cannabis.
Nel corso di un pattugliamento della zona, all’interno di un fondo agricolo privato, tra la fitta
vegetazione di piante di mais, veniva notato un tubo per l’irrigazione lungo oltre 100 metri,
collegato ad un rubinetto di un casolare. Insospettiti dalla presenza del tubo di gomma, i
finanzieri hanno fatto irruzione nel terreno, ove sono state scoperte 38 piante di marijuana,
in ottimo stato di maturazione, alte sino a 2 metri.
Gli immediati approfondimenti permettevano di individuare il responsabile della coltivazione,
un giovane agropolese con precedenti legate allo spaccio di droghe. La successiva e
immediata perquisizione dell’abitazione del responsabile, eseguita dalle Fiamme Gialle
ebolitane consentiva di rinvenire due manuali con le istruzioni d’uso relative alla coltivazione
di marijuana “fai da te”.
Il trentenne, su disposizione di questa Procura della Repubblica è stato sopposto agli arresti
domiciliari per il reato di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, misura
cautelare personale poi confermata dal GIP in giudizio direttissimo, nell’attesa del rito
abbreviato previsto per settembre.
Le piante sequestrate avrebbero permesso una produzione di almeno 1.5 kg di fioritura
pronta per essere fumata con un giro d’affari stimato di circa 20 mila euro, sottratta alle
piazze di spaccio del Cilento.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Campania, basket casertano in lutto: è morto a 20 anni l’ex arbitro Farro

Pubblicato

il

Lutto nel mondo della Pallacanestro casertana, vista la prematura scomparsa di Domenico Farro, 20enne ex arbitro e studente modello. In particolare, il giovane, è morto sabato mattina, gettando nel più totale sconforto l’intera comunità. Numerosi i messaggi di cordoglio sul web, tra cui quello della FIP Campania, che ha così dichiarato: “Oggi, ci ha lasciato Domenico Farro, sempre orgoglioso nell’indossare quella divisa da arbitro che tanta gioia gli ha trasmesso (ma soprattutto ci ha trasmesso) ed ancor più fiero, di far parte del nostro gruppo arbitri gap Caserta”.

Anche il Gruppo Arbitri Pallacanestro di Caserta, ha voluto ricordarlo con un pensiero: “Oggi, ci ha lasciato Domenico Farro, sempre orgoglioso nell’indossare quella divisa da arbitro che tanta gioia gli ha trasmesso (ma soprattutto ci ha trasmesso) ed ancor più fiero, di far parte del nostro gruppo arbitri. Un ragazzo unico e speciale. Da oggi, fischierà da lassù anche per noi. Tutti gli arbitri, Udc e tesserati del gruppo Arbitri Pallacanestro Caserta, si uniscono e si stringono con affetto al dolore della famiglia Farro/Gentile”.

Continua a leggere

Cronaca

Emanuele Impellizzeri si è tolto la vita in carcere: era accusato dell’omicidio di Chiara Ugolini

Pubblicato

il

Tragedia in carcere a Verona, dove nelle prime ore del mattino, è morto Emanuele Impellizzeri, 38 anni, arrestato con l’accusa di omicidio il 5 settembre scorso. In particolare, l’uomo, avrebbe ucciso Chiara Ugolini, 27 anni, nell’appartamento che condivideva con il compagno a Calmasino di Bardolino, nel Veronese. La scoperta del suicidio, risale alle ore 5.30.

Continua a leggere

Cronaca

Lutto a Napoli, è morto Padre Vincenzo Sibilio: era stato parroco della chiesa del Gesù Nuovo

Pubblicato

il

Lutto nella chiesa napoletana per la morte di Padre Vincenzo Sibilio, 76enne già parroco della chiesa del Gesù Nuovo e guida spirituale per tante generazioni. Il gesuita Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, lo ha voluto così ricordare: “Dedico il Premio Naxos, ricevuto oggi, alla memoria di p. Vincenzo Sibilio, gesuita, che oggi ha lasciato questa terra. Uomo sempre coinvolto in prima linea, paterno, di grande impegno di fede, sociale e culturale. Un uomo vero. Che arrivava sempre prima. E che mi aveva capito”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante