Resta sintonizzato

Attualità

Litiga con la ex e le sequestra il figlio di 5 anni: arrestato 34enne peruviano

Pubblicato

il

Litiga con la ex e poi le sottrae il figlio. L’episodio, è avvenuto lo scorso 25 agosto a Roma, dove un 34enne peruviano, ha letteralmente strappato il figlio alla madre, costringendo il piccolo di 5 anni a vagare per la città, senza meta e senza fissa dimora. L’uomo, poco dopo la fuga, ha avviato un’estenuante contrattazione telefonica con l’ex compagna, in cui le ha fatto credere di aver ucciso il bambino e averne occultato il corpo in un cantiere abbandonato. Pare che in cambio d’informazioni sulla posizione del piccolo, abbia preteso spiegazioni sulla fine della loro storia, anche se gli investigatori, non hanno mai creduto fino in fondo che il bimbo fosse morto.

Tuttavia, la frenetica attività d’indagine, ha consentito di individuare il peruviano, che è stato arrestato in flagranza di reato e per sequestro di persona, all’interno di un fabbricato in zona San Basilio, dove si era nascosto con la complicità di un suo amico. Inoltre, gli agenti, hanno subito trovato il piccolo che, ancora sotto choc, ha chiesto di tornare dalla madre, la quale lo attendeva negli uffici della Squadra Mobile. In seguito, è stato immediatamente visitato dai sanitari per verificare il suo stato di salute.

Pertanto, il connazionale e amico dell’arrestato, è stato denunciato in stato di libertà e dovrà rispondere del reato di favoreggiamento personale. Per il 34enne invece, si sono aperte le porte del carcere, dove è stato scortato dalla Polizia.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Blitz della Guardia di Finanza, sequestrato carico di cocaina destinato ai clan di Torre Annunziata

Pubblicato

il

Blitz della Guardia di Finanza di Salerno, che ha sgominato una pericolosa associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. In totale, sono 18, le persone raggiunte dalla misura cautelare eseguita dagli agenti del Comando Provinciale. Nel corso delle indagini, è stato inoltre accertato che, l’associazione, si è occupata del recupero e dell’importazione di droga in diverse occasioni, episodi per i quali, sono stati raccolti elementi probatori a carico di 37 soggetti, alcuni dei quali residenti all’estero. In particolare, il gruppo, si è occupato del recupero di un carico di 32 kg di cocaina, occultati all’interno di un container frigo, proveniente dalla Colombia e destinato al porto di Vado Ligure.

Tuttavia, a causa di disguidi organizzativi, il container con lo stupefacente, è stato reimbarcato verso un’altra destinazione. Quindi, è emerso che, la banda, abbia messo in piedi un tentativo d’importazione di 1,5 kg di cocaina dal Sud America, da recuperare sul territorio spagnolo. Inoltre, l’organizzazione, si è adoperata anche nel recupero di un carico di 157 kg di cocaina, proveniente da narcotrafficanti sudamericani e destinati ad un gruppo criminale di Torre Annunziata. Pertanto, la sostanza stupefacente nascosta a bordo della nave e non recuperata dal gruppo criminale, è arrivata nel porto canadese di Halifax ed è stata sottoposta a sequestro dalle autorità locali.

Infine, durante le indagini, è stata anche ricostruita la cessione di 2 kg di cocaina ad un soggetto di origini salentine, dietro pagamento del corrispettivo di 69mila euro. In relazione ad alcune delle trattative individuate, è stata riscontrata pure la presenza sul territorio italiano di soggetti di nazionalità estera, invitati appositamente ad intervenire dalle consorterie fornitrici del narcotico, con l’obiettivo di portare a termine le operazioni di cessione.

Continua a leggere

Attualità

Caso Morisi, parla Salvini: “Io non faccio politica così”

Pubblicato

il

Il leader della Lega Matteo Salvini, è intervenuto riguardo la vicenda, che ha visto coinvolto il suo ex responsabile dei social, Luca Morisi. Ecco le sue dichiarazioni: “Mi dispiace, non per me, ma quando prendono come capri espiatori e vittime sacrificali altre persone. Io non faccio politica così. Io non godo dei problemi degli avversari. Li voglio sconfiggere lealmente sui progetti”. Poi continua: “Io ho le spalle larghe e non sono un complottista, ma il fatto che a reti unificate e a partiti unificati l’unico avversario siano Salvini e la Lega, mi dice che siamo sulla strada giusta”.
   

Continua a leggere

Attualità

Napoli, sorpresa con la droga in auto: nei guai 64enne del posto

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, nel transitare in via Nicola Capasso, hanno notato che da un’auto parcheggiata, proveniva un forte odore di marijuana. Tuttavia, i poliziotti, dopo aver rintracciato la proprietaria, hanno perquisito la vettura rinvenendo due buste di plastica, attaccate al telaio con due calamite, all’interno delle quali erano contenute 30 bustine con circa 61 grammi di marijuana. Pertanto, una 64enne napoletana con precedenti di Polizia, è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.


Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante