Resta sintonizzato

Attualità

Iniettano soluzione fisiologica al posto del vaccino, in allerta sei persone. L’Asl dichiara: “Non corrono alcun rischio”

Pubblicato

il

Errore clamoroso commesso dal personale del Centro Vaccinale di Camucia, in provincia di Arezzo, dove sei pazienti, si sono visti somministrare soluzione fisiologica al posto del vaccino. In particolare, i medici, hanno consegnato ai colleghi del pomeriggio tre siringhe già pronte di vaccino Pfizer e una fiala vuota: ebbene, invece di riempire la fiala piena con la soluzione, hanno riempito per sbaglio quella vuota, che serviva solo per il lotto. Soltanto dopo aver somministrato tutte le dosi, l’infermiera, si è accorta dell’errore e lanciato l’allarme.

Pertanto, a spiegare quanto successo, ci ha pensato la dottoressa Anna Beltrano, direttrice del Distretto Sanitario della Valdichiana, che ha così commentato: “È importante chiarire, che si è trattato di un errore umano a fronte di migliaia di iniezioni e operazioni vaccinali che, il personale, compie ormai da mesi“. Poi aggiunge: “Vorrei anche tranquillizzare le persone coinvolte, perché non corrono nessun rischio, poiché la soluzione che gli è stata iniettata, è quella fisiologica che viene utilizzata per diluire il vaccino e non ha nessun effetto sulla salute. Questo disguido, però, ha anche messo in evidenza come il nostro servizio di vigilanza e di controllo funzioni e, sia in grado di individuare un errore in tempi rapidi ed avviare subito le contromisure, ove necessarie. Abbiamo già contattato le persone coinvolte, spiegando loro l’accaduto e tranquillizzandole. Adesso, il protocollo, prevede che entro una settimana queste persone facciano un test sierologico per misurare gli anticorpi presenti“.

Poi conclude: “Infatti, come detto dei nove soggetti coinvolti, tre hanno ricevuto una vaccinazione regolare, mentre sei attualmente, non sappiamo chi siano. Con i risultati del test sierologico, siamo in grado di individuarli e riprogrammare immediatamente la vaccinazione. Oltre ciò, stiamo anche ovviando ad un problema sollevato da alcuni riguardo la validità del Green Pass, che perde validità se scadono i termini della seconda dose. Stiamo predisponendo una documentazione apposita che consegneremo a queste persone, che certifica l’accaduto e garantisce allo stesso livello del Green Pass, in attesa di effettuare la seconda vaccinazione; è chiaro, che è un’inconveniente spiacevole, tra l’altro accaduto a professionisti esperti come i nostri. I numeri del nostro impegno vaccinale sono enormi e, purtroppo, possono capitare anche inciampi. Come Azienda, ce ne scusiamo e metteremo ancora maggior impegno per garantire la sicurezza delle procedure e la salute dei cittadini“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli: falla in motonave al largo della Corricella

Pubblicato

il

NAPOLI – Motonave in navigazione tra Capri e Ischia, nel Golfo di Napoli, ferma in mezzo al mare a causa di una falla interna che sta causando l’entrata d’acqua nell’imbarcazione.

Attualmente al largo di Procida, la Ischia Princess, stava rientrando verso l’isola di partenza, l’Isola d’Ischia, quando al largo della Corricella ha principiato ad imbarcare acqua a prua da una falla. Fortunatamente, non vi sono passeggeri al suo interno.

L’equipaggio, composto da quattro persone, ha immediatamente allertato la Guardia Costiera di Procida. Quest’ultima ha inviato una motovedetta, la quale ha affiancato la motonave e sta prestando assistenza ai marinai.

L’equipaggio sta lavorando con pompe idrauliche di bordo per bloccare l’ingresso dell’acqua e mettere il natante in sicurezza nel porto più vicino che, anche in considerazione delle condizioni meteo, dovrebbe essere quello di Procida. 

Continua a leggere

Attualità

Furto di cartelli stradali da un cantiere del Vesuviano: due persone in manette

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Volla insieme a quelli della sezione Radiomobile di Torre del Greco, hanno tratto in arresto per furto aggravato Giuseppe Montanino, 42enne del posto e Raffaele Biondelli, 32enne di Pollena Trocchia, già noti alle forze dell’ordine. I due, sono stati sorpresi a bordo di una piccola utilitaria, nel cui cofano, nascondevano alcuni cartelloni stradali, che erano stati appena rubati all’interno di un cantiere in via Palazziello. Pertanto, sono stati entrambi sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Scovata una tappezzeria usata come base di spaccio: arrestati padre e figlio

Pubblicato

il

I carabinieri della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio insieme a quelli della Sezione Radiomobile di Torre del Greco, hanno scoperto tre pusher all’interno di una tappezzeria del posto, trovandoli in possesso di droga e materiale vario per il confezionamento delle dosi. In particolare, una volta entrati, hanno colto in flagrante Lino Piccolo 46enne del posto, suo figlio incensurato di 19 anni e Bruno Rega, 25enne del posto. Essi, avevano a disposizione quasi un chilo di marijuana, distribuito in varie cassette di metallo e tre piante di cannabis. Pertanto, dovranno rispondere del reato di detenzione di droga a fini di spaccio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante