Resta sintonizzato

Attualità

Blitz della Guardia di Finanza, sequestrato carico di cocaina destinato ai clan di Torre Annunziata

Pubblicato

il

Blitz della Guardia di Finanza di Salerno, che ha sgominato una pericolosa associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. In totale, sono 18, le persone raggiunte dalla misura cautelare eseguita dagli agenti del Comando Provinciale. Nel corso delle indagini, è stato inoltre accertato che, l’associazione, si è occupata del recupero e dell’importazione di droga in diverse occasioni, episodi per i quali, sono stati raccolti elementi probatori a carico di 37 soggetti, alcuni dei quali residenti all’estero. In particolare, il gruppo, si è occupato del recupero di un carico di 32 kg di cocaina, occultati all’interno di un container frigo, proveniente dalla Colombia e destinato al porto di Vado Ligure.

Tuttavia, a causa di disguidi organizzativi, il container con lo stupefacente, è stato reimbarcato verso un’altra destinazione. Quindi, è emerso che, la banda, abbia messo in piedi un tentativo d’importazione di 1,5 kg di cocaina dal Sud America, da recuperare sul territorio spagnolo. Inoltre, l’organizzazione, si è adoperata anche nel recupero di un carico di 157 kg di cocaina, proveniente da narcotrafficanti sudamericani e destinati ad un gruppo criminale di Torre Annunziata. Pertanto, la sostanza stupefacente nascosta a bordo della nave e non recuperata dal gruppo criminale, è arrivata nel porto canadese di Halifax ed è stata sottoposta a sequestro dalle autorità locali.

Infine, durante le indagini, è stata anche ricostruita la cessione di 2 kg di cocaina ad un soggetto di origini salentine, dietro pagamento del corrispettivo di 69mila euro. In relazione ad alcune delle trattative individuate, è stata riscontrata pure la presenza sul territorio italiano di soggetti di nazionalità estera, invitati appositamente ad intervenire dalle consorterie fornitrici del narcotico, con l’obiettivo di portare a termine le operazioni di cessione.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli: falla in motonave al largo della Corricella

Pubblicato

il

NAPOLI – Motonave in navigazione tra Capri e Ischia, nel Golfo di Napoli, ferma in mezzo al mare a causa di una falla interna che sta causando l’entrata d’acqua nell’imbarcazione.

Attualmente al largo di Procida, la Ischia Princess, stava rientrando verso l’isola di partenza, l’Isola d’Ischia, quando al largo della Corricella ha principiato ad imbarcare acqua a prua da una falla. Fortunatamente, non vi sono passeggeri al suo interno.

L’equipaggio, composto da quattro persone, ha immediatamente allertato la Guardia Costiera di Procida. Quest’ultima ha inviato una motovedetta, la quale ha affiancato la motonave e sta prestando assistenza ai marinai.

L’equipaggio sta lavorando con pompe idrauliche di bordo per bloccare l’ingresso dell’acqua e mettere il natante in sicurezza nel porto più vicino che, anche in considerazione delle condizioni meteo, dovrebbe essere quello di Procida. 

Continua a leggere

Attualità

Furto di cartelli stradali da un cantiere del Vesuviano: due persone in manette

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Volla insieme a quelli della sezione Radiomobile di Torre del Greco, hanno tratto in arresto per furto aggravato Giuseppe Montanino, 42enne del posto e Raffaele Biondelli, 32enne di Pollena Trocchia, già noti alle forze dell’ordine. I due, sono stati sorpresi a bordo di una piccola utilitaria, nel cui cofano, nascondevano alcuni cartelloni stradali, che erano stati appena rubati all’interno di un cantiere in via Palazziello. Pertanto, sono stati entrambi sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Scovata una tappezzeria usata come base di spaccio: arrestati padre e figlio

Pubblicato

il

I carabinieri della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio insieme a quelli della Sezione Radiomobile di Torre del Greco, hanno scoperto tre pusher all’interno di una tappezzeria del posto, trovandoli in possesso di droga e materiale vario per il confezionamento delle dosi. In particolare, una volta entrati, hanno colto in flagrante Lino Piccolo 46enne del posto, suo figlio incensurato di 19 anni e Bruno Rega, 25enne del posto. Essi, avevano a disposizione quasi un chilo di marijuana, distribuito in varie cassette di metallo e tre piante di cannabis. Pertanto, dovranno rispondere del reato di detenzione di droga a fini di spaccio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante