Resta sintonizzato

Cronaca

Migliorano le condizioni del miracolato Luigi Cascella, ma non quelle degli ospedali

Pubblicato

il

NAPOLI – Migliorano le condizioni di Luigi Cascella gemello del noto Giuseppe, pittore di fama internazionale e stimato attore di numerosi film e serie televisive.


Il signor Luigi, già ricoverato nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Nocera Inferiore “Umberto I”, per una frattura al piede, pochi giorni or sono, è entrato nel montacarichi, con due operatori sanitari, per essere trasferito in altro reparto e sottoporsi a esame radiografico.

Chiuse le porte automaticamente, il montacarichi ha iniziato a prendere velocità per poi frenare bruscamente al piano interrato. A quel punto le porte rimanevano chiuse e veniva azionato l’allarme.

I soccorritori le hanno aperte e fatto uscire il paziente e gli operatori sanitari che lo accompagnavano. Luigi Cascella atterrito, ha attribuito quel precipitare del montacarichi, ad una improvvisa e forte scossa di terremoto. Un tragico incidente accaduto in un ospedale. Luogo in cui si va per curarsi. Per una mera fatalità l’evento non ha avuto più drammatiche conseguenze.

“Solo un grosso spavento” qualcuno ha detto. Il paziente intanto a distanza di alcuni giorni dall’accaduto, ancora ne serba viva memoria. Ci ha confidato che non riesce a dormire da allora e che non chiude le porte, dietro di sé, in ambienti stretti. Ha problemi fisici a cui si sono aggiunti quelli di natura psicologica.

E’ vero che sarebbe potuto andare molto peggio, ma di certo qualcosa di molto grave è accaduto! Ora ci si aspetta di sapere di chi è la responsabilità e soprattutto se si porrà rimedio quanto prima, per evitare anche il disagio che già regna in quel reparto, da tempo, per personale insufficiente.


Il sig. Luigi non metterà più piede in un ascensore, così ci ha detto, ma probabilmente è solo uno sfogo, certamente non si sentirà più così sicuro neanche in ospedale!

Il fratello Giuseppe, denominato “il Pittore dei VIP”, si è rammaricato per quanto accaduto ma ha anche manifestato la sua tristezza per le condizioni in cui versa l’ospedale Umberto I. Poi ci ha detto: “spero provvedano immediatamente ad attivare quella manutenzione necessaria a garantire sicurezza a quanti già sono, evidentemente, in una condizione di sofferenza“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Violenta lite sfocia nel sangue: anziano uccide a bastonate la moglie

Pubblicato

il

Orrore a Venaria, in provincia di Torino, dove un anziano di 73 anni ha ucciso la moglie di 74 anni a bastonate. In particolare, i due sarebbero stati protagonisti di una lite piuttosto animata, finita poi in tragedia. Sul posto, sono intervenuti sanitari, che hanno soltanto potuto constatare il decesso della donna, mentre i carabinieri stanno ora indagando per risalire all’esatta dinamica dell’accaduto. L’uomo è stato invece arrestato per omicidio.

Continua a leggere

Cronaca

Notte di terrore per una donna, inseguita e sparata dal marito: la situazione

Pubblicato

il

Attimi di panico nella notte a Soragna, nel Parmense, dove è scoppiata una violenta lite domestica tra due coniugi, al culmine della quale la donna è scappata in auto.

A quel punto, il marito, di 60 anni, ha preso la sua pistola e l’ha inseguita, speronandola varie volte. La 50enne, impaurita, ha allora allertato i carabinieri, i quali l’aspettavano con due pattuglie davanti alla caserma, laddove l’uomo ha esploso due colpi ferendola di striscio alla spalla. Pertanto, è stato arrestato in flagranza per tentato omicidio.

Continua a leggere

Cronaca

Paura a Napoli, donna minacciata in casa con un coltello: i particolari

Pubblicato

il

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti nel pomeriggio di ieri a Napoli, in vicoletto II Santa Maria a Cancello, per la segnalazione di una rapina.

Stando alle prime informazioni, i poliziotti giunti sul posto, vi hanno trovato due uomini, di cui uno ha riferito loro che l’altro, poco prima, si era introdotto presso la sua abitazione tentando di rapinare la compagna e minacciandola con un coltello, salvo poi essere sopraffatto dalla donna che è riuscita a scappare. A quel punto, avrebbe incrociato il compagno, mentre stava rientrando a casa, il quale avendo assistito alla scena, si è messo subito all’inseguimento del malvivente.

Pertanto, gli agenti sono riusciti a bloccare e identificare l’uomo: si tratta di un 32enne pakistano con precedenti di Polizia, arrestato per tentata rapina aggravata.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante