Resta sintonizzato

POLITICA

De Magistris e l’addio a Napoli: ” sono stato sindaco nella città più bella del mondo, la città in cui sono nato“

Pubblicato

il

NAPOLILuigi de Magistris, sindaco uscente della Città Metropolitana di Napoli, si congeda con un ultimo saluto alla città ed ai partenopei. Nel suo oramai vecchio ufficio presso Palazzo San Giacomo si emoziona e ringrazia i cittadini che lo hanno sostenuto durante questi 10 anni di attività amministrativa e coloro che lo hanno votato nella Regione Calabria, ove era candidato.

È l’ultimo saluto qui, su questa scrivania, in questo ufficio come sindaco di Napoli“, esordisce de Magistris. “Il più longevo dal 1806. Per me è stato un grande onore, un grande privilegio, una grande fatica, ma oggi voglio solo ringraziare.

Voglio ringraziare innanzitutto i napoletani: non dimenticherò mai sguardi, sofferenze, lacrime, sorrisi, abbracci, critiche, i bambini, gli eventi internazionali, i matrimoni, i vicoli, le strade, le piazze… Ma soprattutto non dimenticherò il popolo, che è stato la mia forza e (io dico) il mio partito. E non è populismo.

Vorrei ringraziare anche tutti i compagni e le compagne di viaggio: assessori, consiglieri comunali, collaboratori di staff, i dipendenti del comune e delle municipalità, di tutte le aziende del Comune e della città metropolitana. In questo momento non ho nessun pensiero anche nei confronti di chi si è comportato male, ma solo bei pensieri, bei ricordi e quell’emozione necessaria.”

L’ex sindaco di Napoli de Magistris dedica una parte del suo saluto anche ai ringraziamenti per chi l’ha votato, aiutato e sostenuto nelle elezioni regionali in Calabria, nonostante queste non abbiano prodotto i risultati sperati, e commenta brevemente gli ultimi accaduti in politica.

“Vorrei ricordare, a chi pensa che la politica sia sempre un qualcosa che ti porta qualcosa, che io non mi sono candidato nemmeno come consigliere, consentendo a due consiglieri di essere eletti e quindi senza nessun tipo di paracadute politico. Così ho fatto da magistrato, così faccio da politico, così farò sempre.

Quindi ringrazio tutte le persone che mi vogliono bene, che mi sostengono nell’attività politica, che mi criticano in maniera costruttiva. Ho riscontrato in questa campagna elettorale un’umanità straordinaria che non dimenticherò mai.

Grazie a tutto e tutti, questo è l’ultimo saluto da Palazzo San Giacomo. Con emozione ho vissuto il privilegio di fare il sindaco nella città più bella del mondo, la città in cui sono nato“, conclude de Magistris.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

POLITICA

Acerra, festa della musica e della legalità

Pubblicato

il

ACERRA – Festa della musica e della legalità nel comune di Acerra. In occasione della giornata conclusiva, il primo circolo didattico “Don Riboldi”, su iniziativa delle dirigente scolastica prof. Isabella Bonfiglio, ha ospitato l’esibizione della fanfara del 10mo reggimento carabinieri “Campania”.

Nel corso del concerto, svoltosi alla presenza dell’ assessore regionale per la scuola e le politiche sociali, dr. Lucia Fortini, del sindaco di Acerra, rag. Raffaele Lettieri e del comandante del gruppo carabinieri di castello di cisterna, ten. col. Nicola Del Tullio, è stato eseguito un vasto repertorio di brani della musica italiana oltre che di successi internazionali, sotto la direzione del maestro mar. magg. Luca Berardo. L’iniziativa ha riscosso grande successo soprattutto fra i più piccoli, improvvisamente datisi a balli e canti festosi. Si può parlare di legalità con tanti linguaggi: la musica è di certo uno di essi!

Continua a leggere

POLITICA

Covid, Italia: 30.408 nuovi positivi, 136 decessi

Pubblicato

il

ITALIA – Secondo i dati emanati dal Ministero della Salute, oggi il numero di positivi è pari 30.408 i cittadini che nella giornata odierna sono risultati positivi al Coronavirus, per un totale di 952.578 contagiati su tutto il territorio nazionale. Si registrano 45.614 guariti e 136 morti.

Continua a leggere

POLITICA

Ospedale Moscati, De Luca: “Orgogliosi di questo ospedale. Lavorerò per garantire più risorse le la sanità campana”

Pubblicato

il

AVELLINO – Questa mattina il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha effettuato una visita presso l’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino. De Luca ha presenziato alla conferenza avvenuta in loco in occasione dell’innaugurazione del nuovo robot chirurgico da Vinci. Si tratta dell’ultimo innovativo strumento di tecnologia minivasiva di cui si è dotata l’Azienda, e il neonato centro per le sperimentazioni cliniche in onco-ematologia.

L’ospedale Moscati è uno dei tre, quattro migliori ospedali della Campania” il governatore Vincenzo De Luca nel suo intervento, e continua. “Siamo orgogliosi di questo ospedale che è una struttura attrattiva non solo per i pazienti di ambito provinciale e regionale, ma anche extraregionale. Qui lavorano medici e sanitari che sono eccellenze vere. I cittadini vanno dove si salvano la vita e qui al Moscati si è costruito ed è cresciuto un gruppo dirigente di altissimo livello”.  

“Abbiamo fatto un mezzo miracolo – ha proseguito il Presidente – Abbiamo retto all’emergenza, in condizioni assurde. Tranquilli, comunque, resto In carica a lungo e lavorerò per garantire più risorse umane ed economiche per la sanità campana”. 

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante