Resta sintonizzato

Attualità

Lamorgese spiega l’assenza di intervento su Castellino. Meloni sbotta “se prima era incapacità, oggi la tesi è più grave”

Pubblicato

il

ROMA – La ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, risponde oggi, nel corso del question time delle 15 in aula alla Camera dei deputati, a una domanda sulla gestione dell’ordine pubblico in occasione della manifestazione svoltasi a Roma il 9 ottobre scorso e in ordine allo scioglimento di associazioni sovversive. 

Il leader di Forza Nuova di Roma, Giuliano Castellino, – spiega il ministro – si è messo in evidenza per il deciso protagonismo soprattutto nell’intervento a piazza del Popolo quando ha espresso la volontà di indirizzare il corteo verso la sede della Cgil. La scelta di procedere coattivamente nei suoi confronti non è stata ritenuta percorribile dai responsabili dei servizi di sicurezza, perchè in quel contesto c’era l’evidente rischio di una reazione violenta dei suoi sodali con degenerazione dell’ordine pubblico“.

Per quanto concerne lo scioglimento del partito Forza Nuova si esprime in questi termini: “è all’attenzione del governo la cui azione collegiale potrà indirizzarsi la magistratura e di quali saranno le indicazioni del Parlamento che dovrà votare la mozione presentata dal Pd. E’ un tema di eccezionale rilevanza giuridica e politica e di estrema complessità e delicatezza“.

Non si fa attendere la risposta di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, durante ilo question time alla Camera con il ministro dell’interno. “Lamorgese dice che sapeva e non ha fatto nulla. Se fino a ieri pensavamo la sua fosse sostanziale incapacità oggi la tesi è più grave: quello che è accaduto è stato volutamente permesso e questo ci riporta agli anni già bui. E’ stato calcolo, siamo tornati alla strategia della tensione“.

La risposta di Meloni – prosegue – non è semplicemente insufficiente ma offensiva delle forze dell’ordine: 7 agenti lasciati a prendere le bastonate davanti alle Cgil sono un fatto indecente ed offensivo di quella gente e di questo Parlamento non fatto di imbecilli“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Accordo Campania-Toscana su riutilizzo beni confiscati alla criminalità. De Luca: “Atto importante”

Pubblicato

il

CAMPANIA – Quest’oggi la giunta regionale campana ha fatto i punto della situazione sull’accordo con la Regione Toscana circa il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità. Tra i primi ad esprimersi sulla vicenda è stato il Presidente Vincenzo De Luca.

“Un atto importante – afferma De Luca tramite i suoi canali social – che ci riavvicina al sacrificio di uomini che hanno combattuto la mafia e la camorra, in larga misura meridionali, come Pio La Torre, Livatino, Peppino Impastato, Falcone, Borsellino. Uomini che sapevano di essere in qualche misura condannati a morte ma che hanno combattuto lo stesso per affermare i nostri valori di legalità e democrazia. A loro dobbiamo rendere onore facendo sì che i beni che ci derivano dai sequestri alla delinquenza organizzata possano avere una funzione produttiva” – conclude il Presidente.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, Sindaco Manfredi e Vicesindaco Filippone al convegno ‘La Sfida: costruire il sistema educativo integragto 0-6′”

Pubblicato

il

La vera sfida che hanno davanti il Paese, il Sud e Napoli è quella educativa che si vince con le risorse ma anche con un nuovo modello di cooperazione e coprogettazione tra pubblico e privato”. Lo ha detto il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto con la Vice Sindaco Mia Filippone al convegno ‘La sfida: costruire il sistema educativo integrato 0-6’ promosso dal Gruppo nazionale Nidi e infanzia e dal Comune di Napoli in collaborazione della Fondazione Foqus e  Zeroseiup. 

“Tutti i dati ci dicono che una precoce scolarizzazione riduce enormemente il rischio della successiva dispersione scolastica – ha osservato Manfredi – Purtroppo nella nostra città l’offerta di questo segmento è molto ridotta perché negli ultimi anni si è investito poco nel Mezzogiorno e in particolare nella nostra città. C’è dunque la necessità di un investimento significativo su questo fronte”.

Educazione anche come importante strumento di contrasto alla diffusione del fenomeno della violenza giovanile. ”Solo così – ha osservato il Sindaco – saremo in grado di fronteggiare questi fenomeni di violenza, di dispersione scolastica e anche di abbandono dei minori“.

Continua a leggere

Attualità

Covid, Campania: questo il bollettino di oggi, 21 maggio 2022

Pubblicato

il

CAMPANIA – Questo il bollettino dell’unità di crisi della Regione Campania riguardante i dati della pandemia da Covid-19 sul territorio regionale (dati aggiornati alle 23.59 di ieri).

Positivi del giorno: 2.626 di cui: Positivi all’antigenico: 2.343Positivi al molecolare: 283Test: 19.955di cui: Antigenici: 14.591 Molecolari: 5.364

Deceduti: 5 (*)(*) nelle ultime 48 ore; 7 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 585Posti letto di terapia intensiva occupati: 33 Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)Posti letto di degenza occupati: 502

(*) Posti letto Covid e Offerta privata.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante