Resta sintonizzato

POLITICA

Caserta: Marino si riconferma sindaco

Pubblicato

il

CASERTA – Termina con la vittoria di Carlo Marino, che viene riconfermato sindaco del Comune di Caserta, il turno secondo turno di elezioni nel capoluogo campano. Marino ha battuto Y al turno di ballottaggio, conquistando, con 80 di 91 sezioni scrutinate, il 53,45% delle preferenze conto il 46,55% dei voti validi ottenuti da Gianpiero Zinzi.

Stando ai dati riportati dal Ministero dell’Interno, l’affluenza alle urne, durante questo secondo turno, è stata pari al 46,62%. Un’affluenza in netto calo rispetto a quella registrata durante il primo turno di elezioni del 3 e 4 ottobre, quando alle urne risultava essersi recato il 71,34% degli aventi diritto al voto.

“Abbiamo vinto – dice euforico il neoeletto sindaco. Ha vinto Caserta e i casertani. Ha vinto la continuità amministrativa e il meridionalismo. Caserta non si lega ed è pronta a ritornare protagonista in Campania e nel Sud talia. Grazie a tutti per il supporto e un abbraccio forte alla mia famiglia, ai candidati tutti, alle amiche, agli amici e al mio staff, siete stati tutti preziosissimi. Adesso continuiamo quest’avventura verso la strada maestra.

Ora – continua – dobbiamo dare risposte serie ai problemi e alle domande poste dai cittadini in questa campagna elettorale, per cui domani mattina non si va a vincere, ma a lavorare. Per la città, per i nostri elettori, per tutti i casertani” – conclude Marino.

POLITICA

De Luca frecciatina agli attuali politici: “Personaggi imbarazzanti rispetto a De Mita”

Pubblicato

il

Il governare Vincenzo De Luca poi ha ricordato anche Ciriaco De Mita e ha lanciato una frecciata all’attuale classe politica.

“De Mita è stato uno dei pochi a mantenere una linea di meridionalismo e si è impegnato a difendere le Ragioni del Sud. Una grande personalità della vita politica tanto più rilevante a confronto con l’attuale panorama politico con personaggi francamente imbarazzanti e poca cosa. Sarà oggetto di valutazioni e giudici storici perché ha lasciato un pensiero politico”.

“Registriamo un successo straordinario delle via del mare che abbiamo già attivato, per la Funivia del Monte Faito che ha fatto 70 anni e anche questo è un piccolo intervento che abbiamo fatto sul piano simbolico. Voglio fare gli auguri di lunga vita a IlMattino che ha festeggiato i 130 anni proponendo un’immagine del Sud realistica, senza occultare nulla e accogliere in maniera strumentale le polemiche. Avremo nel Parco Archeologico di Pompei dal 27 maggio una versione degli uccelli elaborata dagli studenti dell’area vesuviana, un bellissimo evento. Stiamo lavorando e tenendo i riflettori accessi sul vaiolo delle scimmie oltre che sulla coda del covid che dobbiamo sempre controllare. Dobbiamo fare attenzione a problemi riguardo i comparti zootecnici. Saremo attenti e rigorosi per tutelare gli allevamenti e la salute dei concittadini. Per quanto riguarda il Sud siamo chiamati sempre a combattere perché sul riparto dei fondi per lo sviluppo e la coesione che devono essere dati per l’80% al Sud, non c’è ancora il riparto per quanto riguarda il Ministero del Mezzogiorno e aspettiamo ancora le risposte del Ministero della salute sul riparto del fondo sanitario nazionale nell’ambito del quale la Campania è l’ultima d’Italia nel rapporto finanziamenti-popolazione. Un dato che non intendiamo tollerare un minuto di più. Avremo nelle prossime settimane motivi significativi di impegno e battaglia politica“.

Continua a leggere

POLITICA

De Luca: “La situazione Covid va migliorando, se saremo prudenti avremo una bella estate”

Pubblicato

il

Il governatore Vincenzo De Luca in conferenza stampa ha voluto parlare anche degli importanti risultati sportivi raggiunti in Campania.

Sul fondatore dell’Anema e Core, De Luca ha detto:

“Voglio rivolgere un pensiero affettuoso ad un personaggio del mondo dello spettacolo che è scomparso. Guido Lembo era l’animatore e il fondatore dell’anima e Core, questo locale storico di Capri. Era una persona amica e di grande umanità oltre che grande simpatia. Lo ricordo con affetto e rivolgo un saluto ai famigliari di Guido”

“La regione investe un altro milione e mezzo nello stadio Maradona per ottimizzare l’area di ingresso carrabile degli autobus che si aggiunge ai quasi 25 investiti per le Universiadi. Il Napoli ritorna in Champions e questi interventi sono fondamentali. Vorrei rivolgere un abbraccio a Lorenzo Insigne che ha dato tanto allo sport italiano alla Nazionale oltre che al Napoli. Un atleta importante del Sud che ha fatto cose non valorizzate appieno ma molto significative“.

“È stato un successo la tappa campana del Giro d’Italia anche per l’audience in tv. Avremo scadenze decisive per alcune squadre, e anche qui un grande in bocca al lupo alla Salernitana che si gioca domenica sera la permanenza in Serie A, ha fatto una seconda parte di campionato incredibile, straordinaria. Ha dato una prova di coraggio che merita rispetto, in bocca al lupo al Benevento che si gioca in condizioni difficili la possibilità di ritorno in A. Complimenti al Gelbison che ha vinto il camminato di Lega Pro e si prepara a salti sportivi importanti“.

Poi conclude:

La situazione covid va migliorando se saremo prudenti e attenti avremo una bella estate ricca di turismo, di presse straniere e di altre parti d’Italia. Una grande spinta per la nostra economia“.

Continua a leggere

POLITICA

De Luca: “Aumento stipendi? L’unico ad averlo dovrei essere io”

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della presentazione della piattaforma del teatro delle Culture, ha fatto il punto sulla situazione del San Carlo, parlando dell’aumento degli stipendi.

Queste le sue parole: “Siamo orgogliosi di questo contributo che abbiamo dato al teatro San Carlo. Ci auguriamo che tutte le istituzioni facciano la loro parte. Io mi indigno se apprendo dopo tre anni che il contributo del Comune di Napoli era una truffa perché non c’era neanche un euro. Sarebbe bene che anche la società civile, il mondo dell’informazione di Napoli si svegliasse di fronte a fatti che dal mio punto di vista sono assolutamente scandalosi”.

Parlando del contratto del direttore generale del San Carlo si è posto contro il possibile aumento degli stipendi: “Io dissento dal fatto che si aumentino gli stipendi nel momento in cui abbiamo una crisi drammatica nel nostro Paese. Abbiamo gente che non riesce neanche ad arrivare alla fine del mese. Mi pare una cosa sgradevole, sbagliata e inaccettabile dal mio punto di vista. La Regione ha espresso questa posizione, le altre istituzioni presenti nel consiglio di amministrazione non hanno espresso questa opinione”.

“La critica all’aumento degli stipendi vale per tutti quanti. L’unico che dovrebbe aumentarsi lo stipendio è il presidente della Regione per la verità ma nessuno ci pensa perché qui siamo in un mondo di malviventi” – ha continuato.

“Serve un riequilibrio perché la Regione Campania dà al San Carlo il triplo o il quadruplo di quanto la Lombardia dà alla Scala di Milano e non possiamo continuare così all’infinito. Se qualcuno pensa di utilizzare in termini ricattatori i rapporti con varie istituzioni culturali a me non fa né caldo né freddo. Io faccio quello che ritengo giusto fare, accetto quello che è ragionevole”.

“Nessuno mi ha ancora spiegato cosa si pensa di fare rispetto al Comune di Napoli che ha fatto una truffa. Ha detto che dava per due anni 600 mila euro e nel bilancio non c’erano. Dobbiamo riportare la situazione in una condizione di normalità. Il San Carlo è patrimonio d’Europa non di Napoli”.

Infine sugli episodi di violenza delle ultime settimane: “Dobbiamo fare un discorso di verità e non farci male con le nostre mani. Gli episodi di delinquenza vi sono in tutte le grandi aree urbane. Bisogna mettere in campo sia iniziative di contorno, cioè quelle formative ed è quello che stiamo facendo da anni, sia interventi repressivi. Per i cittadini normali conta la vita di oggi non la rigenerazione delle società. Un padre di famiglia vuole stare tranquillo oggi. E’ un tema che deve essere affrontato anche dalle forze dell’ordine, bisogna mettere in campo interventi repressivi senza imbarazzo”.

Quanto alla comunicazione della Prefettura di Napoli sull’eventualità di privare del Reddito di Cittadinanza i genitori di figli inadempienti agli obblighi scolastici ha detto: “Non ci ho pensato ma è una delle cose da valutare. Io credo che ci debbano essere decisioni sul piano penale. Chi non manda i bambini a scuola fa un reato e deve essere perseguito anche sul piano penale”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante