Resta sintonizzato

Attualità

World Pasta day: italiani primi per produzione e consumo

Pubblicato

il

NAPOLI – Se fosse stato un premio avremmo vinto anche questo. Di cosa parliamo? Stiamo parlando della classifica dei maggiori consumatori mondiali di pasta.

Il 25 ottobre è il World Pasta Day e gli italiani festeggiano la vittoria con un consumo medio annuale di 23,5 kg a testa, per un totale di 1,4 milioni di tonnellate di pasta consumata annualmente in tutto il Paese.

Oltre ad amarla profondamente, noi Italiani siamo anche i primi produttori al mondo con 3,4 milioni di tonnellate prodotte ogni anno, di cui destiniamo al mercato estero circa il 58%.

L’Italia si piazza prima anche nella produzione di grano duro a livello europeo, con 4 milioni di tonnellate circa ogni anno. La superficie agricola dedicata alla coltivazione del grano duro in Italia è praticamente la stessa dagli anni Trenta: 1,3 milioni di ettari. La produzione interna, pur aumentata negli anni, non è però sufficiente a soddisfare il fabbisogno del settore: ecco perché ogni anno importiamo circa altri due milioni di tonnellate di grano duro dall’estero.

Negli anni, anche gli ettari destinati alla produzione di grano certificato biologico sono aumentati. Secondo il Sistema di Informazione Nazionale sull’Agricoltura Biologica, nel 2019 gli ettari di superficie biologica coltivata a livello nazionale sono aumentati del 79%, e le coltivazioni di grano duro biologiche sono aumentate del 6%. In aumento anche i consumi di pasta di farro, kamut, riso o di mais e legumi, talvolta adatte per le persone con intolleranze e allergie alimentari come la celiachia.

Ma quali sono i tipi di pasta più amati? Secondo un’elaborazione dell’associazione di categoria Unione Italiana Food, sul podio delle tipologie più consumate da noi italiani ci sono gli spaghetti, le penne rigate e i fusilli. Seguono rigatoni, farfalle, linguine, e lumachine e poi ancora i bucatini, le mezze maniche e le lasagne. Ma a livello regionale la situazione è più composita: al Sud, per esempio, ziti, ditalini, orecchiette e pasta mista risalgono posizioni in classifica.

Attualità

Accordo Campania-Toscana su riutilizzo beni confiscati alla criminalità. De Luca: “Atto importante”

Pubblicato

il

CAMPANIA – Quest’oggi la giunta regionale campana ha fatto i punto della situazione sull’accordo con la Regione Toscana circa il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità. Tra i primi ad esprimersi sulla vicenda è stato il Presidente Vincenzo De Luca.

“Un atto importante – afferma De Luca tramite i suoi canali social – che ci riavvicina al sacrificio di uomini che hanno combattuto la mafia e la camorra, in larga misura meridionali, come Pio La Torre, Livatino, Peppino Impastato, Falcone, Borsellino. Uomini che sapevano di essere in qualche misura condannati a morte ma che hanno combattuto lo stesso per affermare i nostri valori di legalità e democrazia. A loro dobbiamo rendere onore facendo sì che i beni che ci derivano dai sequestri alla delinquenza organizzata possano avere una funzione produttiva” – conclude il Presidente.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, Sindaco Manfredi e Vicesindaco Filippone al convegno ‘La Sfida: costruire il sistema educativo integragto 0-6′”

Pubblicato

il

La vera sfida che hanno davanti il Paese, il Sud e Napoli è quella educativa che si vince con le risorse ma anche con un nuovo modello di cooperazione e coprogettazione tra pubblico e privato”. Lo ha detto il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto con la Vice Sindaco Mia Filippone al convegno ‘La sfida: costruire il sistema educativo integrato 0-6’ promosso dal Gruppo nazionale Nidi e infanzia e dal Comune di Napoli in collaborazione della Fondazione Foqus e  Zeroseiup. 

“Tutti i dati ci dicono che una precoce scolarizzazione riduce enormemente il rischio della successiva dispersione scolastica – ha osservato Manfredi – Purtroppo nella nostra città l’offerta di questo segmento è molto ridotta perché negli ultimi anni si è investito poco nel Mezzogiorno e in particolare nella nostra città. C’è dunque la necessità di un investimento significativo su questo fronte”.

Educazione anche come importante strumento di contrasto alla diffusione del fenomeno della violenza giovanile. ”Solo così – ha osservato il Sindaco – saremo in grado di fronteggiare questi fenomeni di violenza, di dispersione scolastica e anche di abbandono dei minori“.

Continua a leggere

Attualità

Covid, Campania: questo il bollettino di oggi, 21 maggio 2022

Pubblicato

il

CAMPANIA – Questo il bollettino dell’unità di crisi della Regione Campania riguardante i dati della pandemia da Covid-19 sul territorio regionale (dati aggiornati alle 23.59 di ieri).

Positivi del giorno: 2.626 di cui: Positivi all’antigenico: 2.343Positivi al molecolare: 283Test: 19.955di cui: Antigenici: 14.591 Molecolari: 5.364

Deceduti: 5 (*)(*) nelle ultime 48 ore; 7 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 585Posti letto di terapia intensiva occupati: 33 Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)Posti letto di degenza occupati: 502

(*) Posti letto Covid e Offerta privata.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante