Resta sintonizzato

POLITICA

Legge di bilancio, Draghi: “12 mld per ridurre la pressione fiscale”

Pubblicato

il

ROMA – Il premier Mario Draghi parla di “manovra per la crescita” illustrando la legge di bilancio comunicata dopo il via libera del Consiglio dei Ministri.

“Il lavoro è stato veramente notevole, siamo molto soddisfatti di questo provvedimento. Alla fine del Consiglio dei ministri c’è stato un applauso, c’era una sensazione di condivisione del lavoro fatto. E’ una legge di bilancio espansiva, accompagna la ripresa ed è in piena coerenza con gli altri documenti che guidano l’azione economica del governo – dice Draghi – Si agisce sulla domanda e sull’offerta, tagliamo le tasse, stimoliamo gli investimenti, miglioriamo la spesa sociale con particolare attenzione ai giovani e alle donne”.

“Abbiamo dato priorità agli interventi che stimolano la crescita, dal problema del debito pubblico e delle prestazioni sociali inadeguate si esce attraverso la crescita. Il paese quest’anno crescerà probabilmente ben oltre il 6%, per l’Italia è un momento molto favorevole e dobbiamo essere capaci di mantenere questa crescita anche negli anni a venire” sottolinea il premier.

“Questa crescita non è più un obiettivo a sé stante, si pone sempre maggiore attenzione sulla qualità di questa crescita, sulla sostenibilità, sull’inclusività e sull’equità. E’ un mutamento nel pensiero e nell’azione di tutti coloro che fanno politica economica in Europa e anche altrove”, dice il presidente del Consiglio prima di snocciolare alcune cifre.

Per quanto riguarda le tasse mettiamo a disposizione circa 12 miliardi per ridurre la pressione fiscale: non 8, ma 12. Otto miliardi sono a disposizione per un intervento mirato per ridurre imposte sulle società e sulle persone, il cuneo fiscale: ci sono varie ipotesi che definiremo con il Parlamento nelle prossime settimane. Nel triennio 2022-2024 destiniamo in termini cumulati quasi 40 miliardi per la riduzione delle imposte, sono cifre mai stanziate. Ventiquattro miliardi di questi 40 servono per l’intervento sul cuneo, il resto comprende incentivi fiscali che diamo a famiglie e imprese per investimenti nel patrimonio immobiliare, in tecnologia e digitalizzazione”, aggiunge Draghi.

“Per quanto riguarda le pensioni, l’impegno del governo è tornare in pieno al contributivo. Quota 100 finisce alla fine di quest’anno, la legge di bilancio prevede una transizione a quota 102, con 38 anni di contributi e 64 anni di uscita. Abbiamo rafforzato Opzione Donna e Ape sociale, ampliando la gamma di soggetti che possono utilizzarlo – sottolinea – La cosa importante è che il governo rimane disponibile al confronto con le parti sociali: l’obiettivo è il ritorno al contributivo, la scatola all’interno della quale tante cose si possono aggiustare. La prima è la flessibilità in uscita, la seconda è recuperare al lavoro tutti coloro che sono andati in pensione e lavorano in nero perché vengono puniti se lavorano. La terza è riequilibrare il rapporto per le pensioni dei giovani, oggi squilibrate verso” cifre “molto basse. Ma tutto questo all’interno del contributivo” per assicurare “la sostenibilità nel tempo del sistema pensionistico. Ci sarà un intenso confronto con parti sociali, Parlamento, tutti”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POLITICA

Covid: autorizzate somministrazioni per fascia di età 5-11

Pubblicato

il

CAMPANIA – Continuano ad aumentare i casi Covid-19. A destare maggiore preoccupazione sono soprattutto le scuola: 37 i focolai individuati negli istituti poi chiusi. In relazione a tale esigenza si è esigenza è stata avanzata la richiesta di vaccinazione anche per la fascia di ragazzi più giovane, vale a dire quella dai 12 anni in giù.

Proprio su questo argomento si è espresso il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: “Si apre un altro capitolo importante e delicato – spiega il Presidente – , la vaccinazione anti covid per i bambini da 5 a 11 anni. È stata autorizzata la somministrazione, sebbene a dosi ridotte, anche per questa fascia d’età. Si apre un capitolo importante e decisivo, anche dal punto di vista delle scuole e qui sarà importantissimo il ruolo dei pediatri, anche perché il clima che è stato creato in Italia è talmente pesante che obiettivamente nelle famiglie si è creata una preoccupazione soprattutto in relazione ai bambini più piccoli.

Condivido, a questo proposito, quanto scritto oggi su un importante quotidiano nazionale, da Antonella Viola, immunologa, scienziata di fama internazionale: “non c’è alcuna ragione per preferire un virus come il SARS-CoV-2 a un vaccino sicuro. E non c’è atto d’amore più grande che possiamo compiere verso i nostri figli che vaccinarli. Ci sono già troppe cose che incontreranno nella loro vita da cui non saremo in grado di proteggerli; almeno da questo virus, possiamo e dobbiamo farlo. “

Il governatore conclude con un appello ai genitori dei giovani studenti: “Un appello ai genitori: affidate i vostri figli nelle mani di persone competenti, non degli imbecilli“.

Continua a leggere

POLITICA

Città di Napoli candidata come sede per il Mediterraneo dell’European Maritime Safety Agency

Pubblicato

il

NAPOLI – Sottoscritto il Protocollo d’Intesa finalizzato a formalizzare la candidatura dell’ente di Palazzo Santa Lucia ad ospitare a Napoli la sede per il Mediterraneo dell’European Maritime Safety Agency (EMSA).

La Regione Campania e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale hanno dato origine ad una incredibile opportunità per la città. Il EMSA è una Agenzia della Commissione Europea, istituita per la consulenza tecnica e l’assistenza operativa in materia di sicurezza marittima e inquinamento, tesa a fornire in tempo reale ai governi e alle autorità locali, informazioni dettagliate ed affidabili necessarie ad attuare efficacemente le politiche marittime, nonché per offrire servizi marittimi agli utenti del settore in tutta Europa.

Già nel 2018 la Regione aveva avanzato tale proposta alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che ha espresso, all’unanimità, favorevole avviso.

La candidatura sarà perfezionata prossimamente.

Continua a leggere

POLITICA

Manfredi incontra il Console generale Usa: “La città di Napoli intende rafforzare la sua dimensione internazionale”

Pubblicato

il

NAPOLI – Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha incontrato a Palazzo San Giacomo il Console generale Usa a Napoli Mary Avery.

La città di Napoli – ha detto il sindaco – intende rafforzare la sua dimensione internazionale. In tale ottica, sono fondamentali i rapporti di amicizia con gli Stati Uniti d’America consolidando la storia di Napoli come luogo di accoglienza ed inclusione sociale, ma anche come motore di sviluppo economico in grado di attrarre flussi turistici e nuovi investimenti“.

Non si è fatta attendere la replica del Console Usa: “È stato un vero piacere incontrare il sindaco Gaetano Manfredi, soprattutto in vista del prossimo 16 dicembre, giorno in cui il nostro Consolato Generale celebrerà 225 anni di relazioni diplomatiche con la città di Napoli. Siamo grati alle istituzioni cittadine e a tutto il popolo napoletano per l’accoglienza e l’ospitalità che offrono alle migliaia di americani, civili e militari, che qui risiedono. Continueremo a esplorare nuove opportunità di collaborazione che possano rafforzare ulteriormente la storica amicizia tra i nostri due popoli”, ha concluso Avery.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante