Resta sintonizzato

Cronaca

Caivano: oggi i funerali di Antonio Natale, il giovane ucciso dalla Camorra

Pubblicato

il

NAPOLI – Funerali in forma privata con la benedizione della salma al cimitero, una prassi in caso di fatti di sangue legati a dinamiche di camorra. Non è stato così per l’addio ad Antonio Natale, ucciso brutalmente al Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli. Sono decine le persone dinanzi al camposanto.

«Ora chi ha ucciso Antonio deve pagare» dicono alcuni dei suoi amici che affidano ai commenti d’ogni tipo, da Facebook a Instagram.

Tantissime le manifestazioni di cordoglio, affidate a striscioni e dediche affisse sul muro del cimitero di Caivano: «Sei scomparso così all’improvviso, non ci siamo neanche salutati. Ma i fratelli non possono mai separarsi veramente! I ricordi più belli non muoiono mai, sei e sarai il ricordo più bello della nostra vita…il nostro piccolino».


A Caivano si rincorrono voci orribili sulla fine del 22enne, trovato morto in un terreno ai confini con la frazione di Casolla il 18 ottobre scorso, dopo 14 giorni angoscianti conseguenti la sua scomparsa e la denuncia della madre. Si pensa che l’uomo, ancor pima di essere sparato, sia stato torturato.

In molti si sono espressi su questa strage, non ultimo il consigliere regionale Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “Benedizione in forma privata al cimitero di Caivano per Antonio Natale. La madre non ha potuto mettere la data di morte sulla lapide. Solo i suoi carnefici la conoscono purtroppo. Bisogna smantellare con determinazione le piazze di spaccio nel Parco Verde di Caivano. Il rogo dei pullmini è l’ennesima sfida dei camorristi allo Stato.

Cronaca

Lutto in Campania: la prof. Anna muore a 44 anni

Pubblicato

il

Dolore e lacrime a Grottaminarda, in provincia di Avellino, a causa della morte di Anna Cataruozzolo, 44enne insegnante del Liceo Scientifico Talete di Roma. Numerosi messaggi di cordoglio al suo indirizzo, come questo apparso sulla pagina della scuola:

“La comunità del Liceo Talete, piange la scomparsa improvvisa e prematura della professoressa Anna Cataruozzolo. La nostra scuola perde un’insegnante appassionata, una collega generosa, una professionista competente ed esperta. Siamo vicini alla famiglia, in questo momento di dolore ed incredulità”.

Ecco invece il post, da parte del comune di Grottaminarda:

“Il Sindaco e il Consiglio Comunale, cogliendo anche quello che è il sentimento collettivo dei cittadini di Grottaminarda, esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia Cataruozzolo per la prematura ed inaccettabile scomparsa di Anna, giovane professoressa dalle doti umane fuori dal comune, persona esemplare nella vita e nel lavoro”.

Continua a leggere

Cronaca

Agguato nella notte a Pianura: 28enne ferito da un colpo di pistola

Pubblicato

il

Dilaga la violenza nelle strade di Pianura, quartiere di Napoli, dove questa notte un 28enne è stato ferito con alcuni colpi di pistola. In particolare, il giovane è stato raggiunto da un proiettile in pieno volto, con interessamento della mandibola. Immediato il trasporto al Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, laddove è stato medicato e dimesso.

Secondo una prima ricostruzione, si sarebbe trattato di un tentativo di rapina, dato che pare che il ragazzo, già in passato, appartenesse ad un clan del quartiere. Poi, egli ha raccontato agli inquirenti, di essere stato avvicinato da due sconosciuti in sella ad uno scooter, i quali lo avrebbero minacciato e intimato di consegnargli oggetti di valore.

A quel punto, il 28enne si sarebbe rifiutato e avrebbe anche reagito, salvo poi scatenare la furia dei malviventi, che lo hanno sparato in faccia. Sul posto, è intervenuta la Polizia. Seguiranno aggiornamenti!

Continua a leggere

Cronaca

Tra moglie e marito non mettere il dito: 35enne ucciso a coltellate per sedare una lite

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta nella tarda serata di ieri a Gaione, vicino Parma, dove un 35enne di origine moldava è stato accoltellato in un parcheggio da un connazionale.

Stando alle prime informazioni, la vittima sarebbe intervenuta per dividere due coniugi che stavano litigando, cercando di difendere la donna dall’aggressione. Tuttavia, l’uomo è stato preso a coltellate dal marito. Quest’ultimo è poi fuggito, ma è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri, i quali lo hanno condotto in caserma.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante