Resta sintonizzato

Cronaca

Campania, uomo armato di ascia minaccia la cugina per soldi: in manette 38enne bengalese

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Terzigno, nel napoletano, hanno tratto in arresto per maltrattamenti un 38enne bengalese. In particolare, l’uomo, domenica scorsa, avrebbe rapinato la cugina di 30 anni, che abita con lui, tornando alla carica nella giornata di ieri quando, armato di ascia, pretendeva altri soldi dalla vittima. Tuttavia, la donna, è riuscita a fuggire e ad allertare il 112. Immediato l’intervento dei carabinieri, che si sono subito messi sulle tracce dell’uomo, trovato in tarda serata nascosto in una stanza di un opificio, dove lavorava come operaio. Inoltre, è stata rinvenuta e sequestrata anche l’ascia.

Pertanto, l’arrestato, è stato condotto al carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Colpo al Clan dei Casalesi: sequestrati sei milioni di euro

Pubblicato

il

In data odierna, i Finanzieri del Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata e i Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale di Napoli hanno eseguito, tra le province di Napoli, Caserta e L’Aquila, un decreto di sequestro di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un valore di circa 6.500.000 di euro.

Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione per le Misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, – su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Napoli – nei confronti di un membro del clan ZAGARIA.
Lo stesso, attualmente detenuto, imprenditore nel campo dell’edilizia, originario di Casapesenna (CE), ma stabilmente domiciliato a Caserta, risulta condannato in via definitiva per associazione mafiosa avendo partecipato all’organizzazione operante nella provincia di Caserta e in altre aree del territorio nazionale, denominata clan dei Casalesi – fazione ZAGARIA, a seguito dell’indagine condotta dal ROS dei Carabinieri denominata SISTEMA MEDEA diretta dalla Procura della Repubblica di Napoli e conclusa il 14 luglio 2015, con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti, tra gli altri, del “proposto” per i reati di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione, intestazione fittizia di beni, rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio, turbata libertà degli incanti, finanziamento illecito a partiti politici ed altri delitti aggravati dalle finalità mafiose.


Le indagini economico-patrimoniali condotte dal G.I.C.O. hanno consentito di individuare un cospicuo patrimonio in capo allo stesso e ai componenti del proprio nucleo familiare, non giustificato rispetto ai redditi e alle attività economiche dichiarate.
Il sequestro, in particolare, riguarda 33 immobili, di cui 26 ubicati in provincia di Caserta, 6 nella provincia di Napoli e 1 nella provincia de L’Aquila, 4 terreni in provincia di Napoli, 3 società con sede in provincia di Caserta operanti nel settore edile e immobiliare, 5 autoveicoli e rapporti finanziari.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, aggredisce la moglie per futili motivi. Arrestato per maltrattamenti in famiglia

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Molino dei Cordari per la segnalazione di una lite familiare.I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato una persona entrare frettolosamente in uno stabile e, una volta all’interno, hanno visto due donne che si stavano interponendo tra due uomini ed uno di essi che stava tentando di aggredire l’altro minacciando i presenti.

Gli operatori hanno bloccato l’aggressore e, in quei frangenti, sono stati avvicinati da una delle due donne la quale ha raccontato che, come già avvenuto in precedenti occasioni, era stata aggredita dal marito per futili motivi. L’uomo, un 34enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Continua a leggere

Cronaca

Ospedale del Mare, prende a calci la porta del nosocomio. Denunciato un uomo per danneggiamento

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti presso il pronto soccorso dell’Ospedale del Mare per la segnalazione di una persona molesta.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza il quale ha raccontato che, poco prima, un uomo in evidente stato di agitazione aveva preteso di entrare all’interno del nosocomio e, di fronte al suo rifiuto, aveva sferrato un calcio nella porta di ingresso del pronto soccorso danneggiandola. L’uomo, un 32enne napoletano, è stato denunciato per danneggiamento aggravato.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante