Resta sintonizzato

POLITICA

Napoli: autista ANM insultato e minacciato da un’autista contromano

Pubblicato

il

NAPOLI – Minacciato e insultato un autista dell’Anm. E’ successo a Napoli in via Galileo Ferraris, ove un’auto, nell’intento di evitare il traffico, ha percorso la rotonda contromano pretendendo la precedenza sul bus.

 Ha passato un brutto quarto d’ora un autista dell’Anm minacciato e insultato da una famiglia. A via Galileo Ferraris un’auto, per evitare il traffico, ha preso la rotonda contromano pretendendo di avere la precedenza sul bus, che tuttavia non poteva certo tornare indietro per farla passare.

Il conducente ha quindi inseguito l’autobus e gli ha tagliato la strada costringendolo a fermarsi; a quel punto egli, un altro uomo e una donna con in braccio una bambina sono scesi dalla macchina rivolgendogli parolacce e sputando sul finestrino. La vicenda è stata segnalata da Marco Sansone, sindacalista USB Campania. Secondo la sua ricostruzione degli eventi le forze dell’ordine sarebbero intervenute sul posto, ma senza sanzionare i passeggeri dell’auto.

“Se guardaste questo video con gli occhi di un autista dell’ANM, drammaticamente, non ci vedreste niente di nuovo. Una “normale” situazione di ieri, di oggi e mi sa pure di domani. Linea R2, un tizio, alla rotonda di Via Galileo Ferraris, tenta di infilarsi contromano con la sua auto per evitare il traffico. L’autista dell’ANM, che ha già imboccato la rotonda, non può dargli la precedenza. Affronto!”

“Così l’auto lo insegue e, poco più avanti, gli taglia la strada. Il resto della storia sarebbe censurabile, se non altro per difendere quella povera bambina da una scena pietosa, quella a cui è costretta ad assistere. Invece, dopo esserci confrontati, abbiamo deciso di rendere pubblico uno dei tanti momenti che il personale front line dell’ANM deve affrontare tutti i giorni tra l’indifferenza generale, come si vede”.

“Io ho paura di questa gente. E lo dico candidamente. Ho paura perché non conosce vergogna, dignità, rispetto. Ma non per il prossimo, s’intende, per quella bambina, loro figlia, nipote o conoscente che sia. Per quanto riguarda l’autista, be’, quello dovrebbe essere difeso da chi assiste a certe scene e si gira dall’altra parte, dalle forze dell’ordine che sono intervenute ed hanno consentito che quegli indegni napoletani andassero via come se niente fosse successo, e soprattutto dall’azienda ANM, che quando deve contestare un suo dipendente non perde mai tempo, ma che quando deve difenderlo di tempo non ne ha mai”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

POLITICA

Acerra, festa della musica e della legalità

Pubblicato

il

ACERRA – Festa della musica e della legalità nel comune di Acerra. In occasione della giornata conclusiva, il primo circolo didattico “Don Riboldi”, su iniziativa delle dirigente scolastica prof. Isabella Bonfiglio, ha ospitato l’esibizione della fanfara del 10mo reggimento carabinieri “Campania”.

Nel corso del concerto, svoltosi alla presenza dell’ assessore regionale per la scuola e le politiche sociali, dr. Lucia Fortini, del sindaco di Acerra, rag. Raffaele Lettieri e del comandante del gruppo carabinieri di castello di cisterna, ten. col. Nicola Del Tullio, è stato eseguito un vasto repertorio di brani della musica italiana oltre che di successi internazionali, sotto la direzione del maestro mar. magg. Luca Berardo. L’iniziativa ha riscosso grande successo soprattutto fra i più piccoli, improvvisamente datisi a balli e canti festosi. Si può parlare di legalità con tanti linguaggi: la musica è di certo uno di essi!

Continua a leggere

POLITICA

Covid, Italia: 30.408 nuovi positivi, 136 decessi

Pubblicato

il

ITALIA – Secondo i dati emanati dal Ministero della Salute, oggi il numero di positivi è pari 30.408 i cittadini che nella giornata odierna sono risultati positivi al Coronavirus, per un totale di 952.578 contagiati su tutto il territorio nazionale. Si registrano 45.614 guariti e 136 morti.

Continua a leggere

POLITICA

Ospedale Moscati, De Luca: “Orgogliosi di questo ospedale. Lavorerò per garantire più risorse le la sanità campana”

Pubblicato

il

AVELLINO – Questa mattina il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha effettuato una visita presso l’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino. De Luca ha presenziato alla conferenza avvenuta in loco in occasione dell’innaugurazione del nuovo robot chirurgico da Vinci. Si tratta dell’ultimo innovativo strumento di tecnologia minivasiva di cui si è dotata l’Azienda, e il neonato centro per le sperimentazioni cliniche in onco-ematologia.

L’ospedale Moscati è uno dei tre, quattro migliori ospedali della Campania” il governatore Vincenzo De Luca nel suo intervento, e continua. “Siamo orgogliosi di questo ospedale che è una struttura attrattiva non solo per i pazienti di ambito provinciale e regionale, ma anche extraregionale. Qui lavorano medici e sanitari che sono eccellenze vere. I cittadini vanno dove si salvano la vita e qui al Moscati si è costruito ed è cresciuto un gruppo dirigente di altissimo livello”.  

“Abbiamo fatto un mezzo miracolo – ha proseguito il Presidente – Abbiamo retto all’emergenza, in condizioni assurde. Tranquilli, comunque, resto In carica a lungo e lavorerò per garantire più risorse umane ed economiche per la sanità campana”. 

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante