Resta sintonizzato

Cronaca

Portici: funerali di Giuseppe e Tullio. Le parole del sindaco

Pubblicato

il

NAPOLI – Quest’oggi si sono tenuti, nel comune di Portici, i funerali di Giuseppe e Tullio, i due ragazzi uccisi dal proprietario di una villetta ad Ercolano perché scambiati per ladri.

Queste le parole del sindaco Enzo Cuomo rivolte, a nome di tutta la città di Portici, ai parenti e agli amici dei defunti:

Oggi è stato un giorno di dolore per la nostra città. nelle scuole, nei negozi, nelle attività, commerciali e produttive, nelle associazioni sportive, nelle strade e nelle piazze ciascuno di Voi ha manifestato spontaneamente il proprio dolore partecipando al lutto cittadino proclamato per oggi.

Carissimi Genitori di Giuseppe e Tullio, – prosegue il sindaco – carissimi Oreste, Alessandro, Mariarosaria, Imma, carissime Anna e Alessia, carissimo Roberto, questo è il momento del dolore e viviamo con Voi il nostro dolore, il dolore della nostra Comunità e della nostra Città.

Continueremo ad essere a fianco delle famiglie Fusella e Pagliaro, per la ricerca della verità assoluta e soprattutto della giustizia, quella giustizia che vogliamo tutti insieme e che chiederemo non con rabbia ma con quella serenità di chi aspetta dalla giustizia un momento di verità e di punizione per chi compie dei reati tanto crudeli e tanto gravi.

A Voi genitori – continua– mi rivolgo non da Sindaco ma da padre e dico che in questa tragedia abbiamo scoperto che quello che è successo a Giuseppe e Tullio sarebbe potuto capitare a ognuno di noi, ad uno dei nostri figli.

Andare a dormire sapendo che i propri figli sono usciti per una serata di divertimento con gli amici, dopo aver visto una partita di calcio in Tv e sapere che non torneranno più a casa perché si sono imbattuti in uno scenario di guerra, non ha una spiegazione, perché quello che è successo a Giuseppe e Tullio non ha niente a che fare con le nostre comunità, è uno scenario di guerra: Giuseppe e Tullio in quella maledetta notte si sono trovati all’interno di uno scenario di guerra.

Quindi noi Vi diciamo, e ci diciamo insieme a voi, che Giuseppe e Tullio continueranno a vivere nella nostra Comunità e quello che è il nostro dolore ed il vostro dolore di oggi, possa essere tramutato in doni di amore, e tutti insieme faremo in modo che tutte le cose belle che vivremo e che vivrete possano sempre tenere in vita Giuseppe e Tullio che sono, orgogliosamente, due figli della nostra Città e della nostra Comunità.

Le condoglianze più affettuose di tutta l’Amministrazione Comunale ma soprattutto un abbraccio forte. Quando ho potuto chiamare e sentire i genitori di Giuseppe e di Tullio ho potuto dire loro solamente che li avrei abbracciati a nome di tutta la Città….forte….forte… forte…..e con queste stesse parole Vi dico che tutta la nostra Città vi abbraccia forte…..forte… forte!“ , ha concluso il sindaco di Portici.

Cronaca

Aversa, violento scontro tra due auto: distrutta la vetrina di una banca

Pubblicato

il

Attimi di panico nella notte ad Aversa, dove un’auto è finita contro la vetrina di una banca, a seguito di un violento impatto con un altro veicolo, guidato da una ventenne.

In particolare, lo scontro è avvenuto tra via Vittorio Veneto e via Vittorio Emanuele e ha visto protagoniste una Fiat 500 e una Fiat Panda, entrambe guidate da due ragazze. In totale, sono rimaste ferite tre ragazze, trasportate al Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati, tutte in condizioni stabili.

Continua a leggere

Cronaca

Caivano-Afragola, paura nella notte: rapinate 4 attività commerciali

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, ben 4 attività commerciali site tra Caivano e Afragola, sono state prese d’assalto da alcuni rapinatori. Infatti, essi hanno portato via gli incassi giornalieri, colpendo prima una farmacia in via Roma a Caivano, poi un supermarket in via Arena ad Afragola, passando poi per una tabaccheria in via Vittorio Emanuele e infine, un distributore di carburanti lungo la SS Sannitica, entrambi nel comune afragolese.

Pertanto, i carabinieri della Compagnia di Casoria stanno indagando sui 4 eventi e non escludono che dietro le rapine, possa esserci la stessa mano. Si tratta di 3 sconosciuti, di cui uno armato di pistola. Per fortuna, nessun si registra alcun ferito, mentre i danni sono ancora da quantificare.

Continua a leggere

Cronaca

Dramma sul lavoro: operaio cade in mare con l’auto di servizio e muore

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta questa notte all’aeroporto di Genova, dove un operatore è caduto in mare con la sua auto di servizio, durante l’ispezione di routine della pista di volo.

Secondo le prime informazioni, il dipendente è morto, anche se al momento non è possibile risalire alle cause dell’accaduto. Tuttavia, i sommozzatori dei carabinieri e dei Vigili del Fuoco, hanno provveduto alla localizzazione del mezzo e al recupero del corpo.

Pertanto, come sottolineano i vertici dello scalo, “l’Aeroporto di Genova collabora con le autorità preposte, per l’accertamento delle cause del tragico evento. I nostri primi pensieri, vanno ai familiari e ai cari del nostro collega così inspiegabilmente e tragicamente scomparso“.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante