Resta sintonizzato

Cronaca

Il dramma di Giulia: la bimba morta a soli 11 mesi durante il trasporto in ospedale

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta a Monteodorisio, in provincia di Chieti, dove Giulia Radici, neonata di soli 11 mesi, è morta per un malore improvviso. La piccola, era la terzogenita di una coppia di origine albanese. Il dramma, si è consumato nella nottata di venerdì presso l’ospedale di Pescara, dov’era arrivata in ambulanza. La Procura, ha disposto l’autopsia.

Stando alle prime informazioni, la bimba, ha iniziato a stare male venerdì, accusando dolori a livello intestinale. La madre, si è accorta che Giulia aveva la febbre alta e la portò al Pronto Soccorso, per poi essere trasportata in ambulanza a Pescara, ma durante il tragitto, ha avuto una crisi che non le ha lasciato scampo.

Pertanto, il sindaco di Monteodorisio, Catia Di Fabio, ha così commentato: “Siamo profondamente addolorati, cercheremo di stare vicini ai genitori in questo drammatico momento”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Napoli, furiosa lite sfocia nel sangue: 41enne accoltellato

Pubblicato

il

Furiosa lite avvenuta questa notte a Napoli, dove un 41enne incensurato di Arzano, è stato accoltellato da un uomo in sella ad uno scooter. In particolare, la discussione sarebbe avvenuta per motivi di viabilità e ad un certo punto, l’uomo sarebbe stato colpito e trasportato in ambulanza presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli di Posillipo.

Pertanto, la vittima ha riportato un trauma contusivo alla mano destra e una ferita escoriata all’avambraccio sinistro. Sul posto, sono intervenuti gli agenti del Nucleo Operativo di Bagnoli e di Napoli. Indagini in corso, per risalire all’identità del responsabile.

Continua a leggere

Cronaca

Agguato nella notte a Qualiano, esplosi 8 colpi di pistola: feriti 5 giovani

Pubblicato

il

Attimi di terrore a Qualiano, dove questa notte un uomo ha estratto una pistola davanti al Nirvana spritz di via Rosselli. In particolare, egli ha esploso 8 colpi, ferendo in diverse parti del corpo 4 giovani. Tuttavia, dopo aver sparato, si è dato alla fuga a tutta velocità, salvo poi essere arrestato dai carabinieri grazie ad un indagine lampo.

Pertanto, tre dei ragazzi feriti sono stati trasportati all’ospedale San Giuliano di Giugliano, mentre altri due presso l’ospedale di Pozzuoli. Tuttavia, le condizioni di questi ultimi sarebbero gravi. Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Giugliano e della stazione di Qualiano, che hanno effettuato i rilievi del caso.

Secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti, i motivi della sparatoria avrebbero origine da un litigio avvenuto due settimane fa tra diversi giovani. Non si tratta quindi di un agguato di matrice camorristica, bensì di una vendetta, visto che l’autore della sparatoria era stato picchiato dallo stesso gruppo di ragazzi la settimana precedente.

Il responsabile è Marco Bevilacqua, pregiudicato di 37 anni, il quale avrebbe prima sottratto la pistola ad una guardia giurata, per poi salire su una bici elettrica con la quale ha raggiunto il locale e ha fatto fuoco. Indagini in corso, per risalire a dinamica e cause.

Continua a leggere

Cronaca

Il mistero dell’aereo scomparso, dispersi 22 passeggeri: la situazione

Pubblicato

il

Ansia e panico per la scomparsa di un aereo passeggeri della Tara Air diretto in Nepal, che nella mattinata odierna è improvvisamente scomparso con 22 passeggeri a bordo. Ad annunciarlo, è stata la stessa compagnia aerea: “Un volo interno diretto a Jomsom da Pokhara ha perso i contatti”.

Secondo una prima ricostruzione, l’aereo scomparso era decollato dalla città occidentale di Pokhara questa mattina alle 9.55 ora locale, ma poco dopo ha perso contatto con la torre di controllo. A tal proposito, un portavoce del Ministero dell’Interno, Phanindra Mani Pokharel, ha così dichiarato:

“È probabile che il maltempo ostacoli le operazioni di ricerca. La visibilità è così scarsa, che non si può vedere nulla”. Seguiranno aggiornamenti!

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante