Resta sintonizzato

Dal Mondo

La Polonia costruirà un muro al confine con la Bielorussia

Pubblicato

il

E’ ufficiale: entro fine anno la Poloni inizierà i lavori di costruzione del muro divisorio che dividerà lo Stato dalla Bielorussia. Ad annunciarlo è il ministro dell’Interno Mariusz Kaminski.

Il ministro ha spiegato in una nota che “la costruzione del muro inizierà quest’anno. I lavori saranno eseguiti contemporaneamente da varie aziende su quattro sezioni, 24 ore al giorno su tre turni”.

Queste le principali informazioni e direttive decise durante l’incontro interministeriale per l’innalzamento del confine murario. Proprio quest’oggi il presidente dell’Europarlamento Charles Michel ha discusso con il presidente ucraino la situazione sul confine polacco-bielorusso.

Dal Mondo

Ucraina, Zelensky: “Conflitto finirà solo con diplomazia”. Intanto la Russia taglia il gas alla Finlandia e Londra chiede armi per la Moldavia

Pubblicato

il

UCRAINA – Nell’ 87esimo giorno dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina, non cessano le esplosioni a Kiev. Il presidente ucraino Zelensky ha affermato: “Conflitto finirà solo con diplomazia”.

Mosca ha annunciato di aver preso il controllo delle acciaierie Azovstal a Mariupol. Secondo le ultime notizie, sarebbero 2.439 i combattenti ucraini usciti dall’impianto e scampati alla morte. Nel mentre, il governo di Kiev sta prendendo in considerazione il c.d. Piano Italia presentato dal Ministro degli Esteri Luigi di Maio al Consiglio d’Europa.

Nonostante gli appelli a scelte diplomatiche il clima sembra essere tutt’altro che distensivo. La Russia taglia il gas alla Finlandia e Londra spinge gli Stati a fornire armamenti alla Moldavia, “Deve proteggersi dalla Russia”, così il il Primo Ministro Johnson.

Continua a leggere

Dal Mondo

Leader G7: “Putin sta coprendo la Russia di vergogna”. Sholz: “Non vincerà, l’Ucraina resisterà”

Pubblicato

il

RUSSIA/UCRAINA“Non deve vincere la guerra in Ucraina, lo dobbiamo alla memoria di chi è morto durante la Seconda guerra mondiale. Putin sta coprendo la Russia di vergogna”. Lo hanno affermato i leader del G7 nell’ultimo comunicato.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha spiegato con certa fermezza che l’ipotetica vincita di Putin è ben lontana. “Sono profondamente convinto – spiega il cancelliere – Putin non vincerà, l’Ucraina resisterà. Libertà e sicurezza vinceranno. Come libertà e sicurezza trionfarono 77 anni fa contro l’oppressione, la violenza e la dittatura”.

Gli Stati Uniti hanno annunciato, durante il G7, nuove sanzioni contro tre stazioni tv russe e dirigenti di Gazprombank e hanno vietato agli americani di fornire servizi alle imprese russe. Si tratta delle ultime misure varate contro l’invasione russa dell’Ucraina.

Continua a leggere

Dal Mondo

Ucraina, vice ministra Vereshchuk: “Evacuata l’acciaieria di Azostal”

Pubblicato

il

UCRAINA – Tutti i civili hanno lasciato l’acciaieria Azovstal di Mariupol. L’annuncio arriva dalla vice prima ministra ucraina, Iryna Vereshchuk, che ha fatto sapere che tutte le donne, i bambini e le persone anziane sono state evacuate dall’acciaieria da giorni assediata dalle forze russe. “L’ordine del presidente è stato eseguito: tutte le donne, i bambini e le persone anziane sono state evacuate da Azovstal. Questa parte dell’operazione umanitaria Mariupol è stata completata”, ha affermato la vice premier.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante