Resta sintonizzato

Salute

Covid, anestesisti: “Rischio intasamento ospedali entro un mese”

Pubblicato

il

NAPOLI – Inizia oggi la somministrazione delle terze dosi di vaccino anti-Covid alla cittadinanza ultra 40enne. In occasione di tale evento, ha parlato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa il quale, intervenendo su Tg2 in merito ha detto:” Si parla e si ipotizza, e credo sarà la scelta definitiva, di prevedere l’obbligo di terza dose per tutti i cittadini per cui è previsto attualmente l’obbligo vaccinale. Credo questo sia conseguenza logica e di buon senso”.

Antonino Giarratano, presidente della Società Italiana Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (Siaarti) ha aggiunto “Chiediamo al governo di mettere in atto subito manovre per una maggiore attenzione, senza attendere il colore ‘giallo’ che significa già 15% di ricoveri in più e nuovi morti”.

Siamo in piena quarta ondata pandemica. C’è grande preoccupazione: le terapie intensive rischiano l’intasamento entro un mese. Il raggiungimento dei 10mila nuovi casi di persone contagiate dal Covid.19, con un +95% di ricoveri ed un +8% di presenze in terapie intensive sono segnali sempre più gravi e importanti che indicano ormai che siamo all’interno della quarta ondata della pandemia da SARS-CoV2. Con queste cifre – afferma Giarratano – e con questa tendenza preoccupante, che cade nel periodo autunnale e invernale in cui le aree critiche sono già sotto pressione, nel giro di un mese il sistema ospedaliero delle terapie intensive rischia pericolosamente l’intasamento”.

I numeri dei casi di Covid-19 in Italia “stanno aumentando in maniera importante, da 2500 casi settimanali siamo passati a oltre 10mila. Però è importante notare che a fronte di questo aumento non abbiamo avuto un enorme impatto sugli ospedali. Questa è la dimostrazione che la protezione offerta dai vaccini soprattutto sulla malattia grave sta funzionando in maniera egregia”. Lo afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, a Radio Cusano Campus.

“Sappiamo che dopo 6 mesi la protezione inizia a diminuire, dobbiamo riuscire a convincere gli indecisi che non hanno fatto nemmeno una dose e accelerare con le terze dosi. Nelle ultime settimane sta aumentando il numero di nuovi vaccinati, questo vuol dire – conclude – che c’è ancora un margine e questo margine potrebbe essere ancora più ampio se si mettessero in campo alcune strategie”.

“Siamo in piena quarta ondata pandemica. C’è grande preoccupazione: le terapie intensive rischiano l’intasamento entro un mese”. Lo afferma Antonino Giarratano, presidente della Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (Siaarti), sottolineando la necessità di accelerare molto sulle terze dosi e osservare la massima attenzione per le norme di prevenzione. Una previsione di sofferenza per le terapie intensive già evidenziata nei giorni scorso dagli anestesisti ospedalieri dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi-Emac).

“Il raggiungimento dei 10mila nuovi casi di persone contagiate dal Covid.19, con un +95% di ricoveri ed un +8% di presenze in terapie intensive sono segnali sempre più gravi e importanti che indicano ormai che siamo all’interno della quarta ondata della pandemia da SARS-CoV2. Con queste cifre – afferma Giarratano – e con questa tendenza preoccupante, che cade nel periodo autunnale e invernale in cui le aree critiche sono già sotto pressione, nel giro di un mese il sistema ospedaliero delle terapie intensive rischia pericolosamente l’intasamento”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salute

Covid, Campania: positivi salgono a 1.327

Pubblicato

il

CAMPANIA – E’ stato diffuso poco fa il consueto aggiornamento sull’emergenza da Covid-19 in Campania. Questi i numeri di oggi:

Positivi del giorno: 1.327
Test: 32.380
Deceduti: 1 nelle ultime 48 ore. 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri.

Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 25
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 ()
Posti letto di degenza occupati: 308
() Posti letto Covid e Offerta privata.

Continua a leggere

Salute

ASL Napoli 1 Centro: corsa al vaccino prima delle festività natalizie

Pubblicato

il

NAPOLI – A seguito degli ingenti sforzi della Regione Campania per avvicinare la cittadinanza alla campagna vaccinale, dal 27 dicembre 2020 l’ASL Napoli 1 Centro ha registrato un numero sempre crescente di popolazione intenta a sottoporsi alle dosi di vaccino.

<<Per adeguare l’offerta siamo pronti – fin da domani – ad incrementare ancor di più la rete dei punti vaccinali conservando la possibilità di accedere senza prenotazione>>. Non ha dubbi il direttore generale dell’ASL Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, nell’accogliere l’ulteriore invito del Presidente Vincenzo De Luca per un ulteriore sforzo straordinario utile a consolidare l’obiettivo di vaccinazione di massa ed aumentare la capacità di somministrazione in termini di dosi giornaliere.

 «Ovviamente questa nuova corsa al vaccino ha creato un maggiore affollamento che si sarebbe potuto evitare – prosegue Verdoliva -, sarebbe bastato venire nei nostri centri nelle scorse settimane e nei mesi passati. Per noi è impossibile non pensare che sino a pochi giorni fa questi centri sono rimasti quasi deserti.

Ad ogni modo la nostra offerta è capillare; basta scegliere il luogo più vicino e comodo e ricordare che non ci sono solo i grandi centri vaccinali. Si può ricevere il vaccino presso i distretti sanitari di base, la rete delle farmacie e dai medici di medicina generale. È importante che anche i cittadini capiscano che stiamo facendo il massimo per rispondere a questo “risveglio tardivo” nei confronti di un bene preziosissimo come la vaccinazione».

Continua a leggere

Salute

Covid, Campania: contagi salgono nuovamente e superano quota mille

Pubblicato

il

CAMPANIA Questo il bollettino ordinario dell’unità di crisi della Regione Campania circa la situazione pandemica da Covid-19.

Questo il bollettino di oggi:(dati aggiornati alle 23.59 di ieri)

  • Positivi del giorno: 1.087
  • Test: 33.833 Deceduti: 3 (*) nelle ultime 48 ore. 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri
  • Report posti letto su base regionale:
  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 23
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
  • Posti letto di degenza occupati: 318 (**) Posti letto Covid e Offerta privata.
Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante