Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli: sconto di pena per Armando Del Re, l’uomo che sparò a Noemi Staiano

Pubblicato

il

NAPOLI – Nella memoria comune l’immagine di Noemi Staiano, la piccola sparata con un colpo d’arma da fuoco, non sparirà mai. Si tratta di un delitto che ha deviato il corso della famiglia della bambina, nonché anche quella dell’intera città sconvolta dal tragico incidente.

Armando Del Re, il reo confesso della pallottola che portò in fin di vita la bambina, in Piazza Nazionale,  3 anni fa, ha ricevuto uno sconto di pena. Condannato in primo grado a 18 anni di carcere, Del Re, in appello, ha ricevuto una condanna a 16 anni ed 8 mesi di reclusione. Decisiva la confessione, seppur tardiva, dell’esecutore materiale dell’agguato. Del Re ha infatti ammesso di essere stato lui a sparare.

Il suo obiettivo era Salvatore Nurcaro, che è riuscito a sfuggire ai colpi di pistola. La piccola ne fece le spese ma, fortunatamente, dopo diversi mesi e diversi interventi chirurgici, la situazione migliorò notevolmente.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Paura nel napoletano, tentano di rapinarlo e poi gli sparano: corsa in ospedale

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia Vomero, sono intervenuti questa notte presso l’ospedale CTO, per la segnalazione di una persona ferita da arma da fuoco. Inoltre, poco prima, si era già presentato un ventenne di Scampia già noto alle forze dell’ordine, per una ferita al ginocchio destro. Pertanto, Fabio Contini, non è in pericolo di vita, ma avrebbe riferito agli inquirenti, di essere stato vittima di un tentativo di rapina da parte di ignoti sul territorio di Sant’Antimo.

Indagini in corso da parte dei Carabinieri, per accertare l’esatta dinamica dell’evento.

Continua a leggere

Cronaca

New York, ucciso a coltellate studente italiano della Columbia University. L’omicida era stato arrestato già 11 volte

Pubblicato

il

NEW YORK – Studente italiano della Columbia University ucciso a coltellate non lontano dal campus universitario. Il preside dell’università lo ha identificato: si tratta di Davide Giri, 30 anni, ,frequentava un master dopo il dottorato a Torino.

Davide è stato ucciso intorno alle 11 di sera nei pressi di Morningside Park. L’omicida, un 25enne del luogo,è stato fermato dalla polizia a Central Park. Poco dopo aver assalito Giri, il ragazzo ha accoltellato anche un 27enne turista identificato dal New York Times come italiano.

Fonti diplomatiche confermano l’identità del connazionale. L’assalitore è un uomo del Queens, membro della gang Every Body Killer. Dal 2012 è già stato arrestato almeno 11 volte per rapine e altri reati, riporta il New York Post citando alcune fonti.

“Vi scrivo con profonda tristezza per condividere la tragica notizia che Davide Giri, studente della School of Engineering and Applied Science, è stato ucciso in un violento attacco vicino al campus giovedì sera. Si tratta di una notizia triste e scioccante”, ha scritto il presidente della Columbia Lee Bollinger in una email rivolta agli studenti.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, ex dipendete delle Poste deruba i correntisti di circa 50mila euro

Pubblicato

il

NAPOLI – Preoccupazione a Forcella per la sparizione di libretti postali dei risparmiatori per una stima di 500mila euro. Tramite le indagini delle forze dell’ordine, si è compreso tale ammacco fosse causa di un astuto espediente di una ex dipendete delle Poste lavorante nella sede di Castel Capuano. Quest’ultima, infatti, è riuscita a derubare all’incirca una decina di clienti. La donna, reo confessa, è stata prima sospesa e poi estromessa dall’attività lavorativa, iscritta nel registro degli indagati della Procura di Napoli con l’accusa di peculato.

La vicenda e’ venuta alla luce la scorsa estate, quando uno dei clienti vittima delle sottrazioni si e’ presentato negli uffici dell’azienda a Castel Capuano per denunciare la sottrazione di quasi 50mila euro, successivamente confermata anche dagli accertamenti interni. L’uomo, a questo punto, si e’ recato nel commissariato del quartiere Vicaria Mercato dove ha denunciato tutto alla Polizia di Stato.

Dalle indagini è emerso che la donna dirottava il denaro sostituendo il libretto in possesso dall’azienda (per esaurimento delle righe destinate alla registrazione delle operazioni) senza pero’ fornire la nuova copia al cliente che, quindi, non aveva la possibilita’ di sapere costa gli stesse succedendo. E cosi’, in piu’ tranche, i suoi soldi venivano dirottati verso altri conti, anche con plausibili giustificazioni.

Tra le vittime, tutte del quartiere, a quanto pare selezionate accuratamente dall’indagata, figurano operai, dipendenti del settore privato e anche un negoziante che si e’ visto sparire circa 100mila euro. Ma gli accertamenti sono ancora in corso e l’ammanco, di cui si e’ fatta carico Poste Italiane, potrebbe anche lievitare.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante