Resta sintonizzato

Attualità

Napoli, un anno senza Maradona: domani la sua statua fuori lo stadio

Pubblicato

il

Nella giornata di domani, giovedì 25 novembre, il Comune di Napoli, ha deciso di rendere omaggio al suo campione più amato, regalando alla città e ai tifosi, un dono dal valore inestimabile. Infatti, ad un anno dalla scomparsa di Diego Armando Maradona, verrà presentata la statua del Pibe, la quale sarà posta proprio davanti ai varchi d’ingresso del settore Distinti dello stadio a lui intitolato. L’opera, resterà visibile fino alle ore 22 dello stesso giorno, in attesa della sua definitiva collocazione.

Tuttavia, all’evento commemorativo, saranno presenti l’Assessore allo Sport Emanuela Ferrante, l’Assessore alla Mobilità Edoardo Cosenza e l’Assessore alla Legalità Antonio De Iesu, oltre ad alcuni ex compagni di squadra di Maradona e il figlio Diego Jr.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Napoli, Eav e Monti Lattari Onlus insieme per la primavera della Mobilità Dolce: i particolari

Pubblicato

il

La Fondazione Monti Lattari Onlus ed EAV hanno programmato per la giornata odierna, un viaggio tra storia, cultura e luoghi incantati. Tutto ciò, per celebrare la ‘primavera della mobilità dolce’, organizzata dall’associazione AMODO- Alleanza Mobilità Dolce, orientata alla scoperta dei territori e dei paesaggi della Penisola Sorrentina.

Si tratta di un viaggio esclusivo ed elegante, immerso nei colori e nei tessuti del treno storico, serie BD del 1926, restaurato da EAV nel 2020 e battezzato ‘Treno Caruso’, in ricordo del grande tenore napoletano, sia in occasione del centenario della sua scomparsa, che del 149esimo anniversario della nascita, celebrato il 15 febbraio 2022.

Pertanto, il treno partirà dalla stazione di Napoli Porta Nolana alle ore 10.27, diretto alla volta di Castellammare di Stabia, laddove i partecipanti faranno un viaggio con la storica funivia, che quest’anno raggiunge la cima del Monte Faito, a quota 1100 metri, con una corsa in cabina tra scenari e vedute spettacolari. A quel punto, una volta giunti in quota, sul piazzale della funivia, è prevista la presentazione del volume intitolato ‘Enrico Caruso- il Re scugnizzo della lirica’, che delinea lo spaccato socio-economico della Napoli a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

Infine, dopo un momento di convivialità, intorno alle ore 15 la ‘panarella’, ricondurrà i partecipanti alla stazione di Castellammare, per riprendere il viaggio di ritorno verso Napoli. Inoltre, prenderanno parte all’evento anche il Vice-Sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Cirillo e il dottor Raimondo Miele, Capo della Segreteria del Sindaco Metropolitano.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, Asìa assume 650 nuovi dipendenti: ecco i dettagli

Pubblicato

il

Sono aperte le candidature per il concorso di spazzino per Asìa, l’azienda impegnata nella gestione e nella raccolta dei rifiuti. Infatti, assumerà 650 nuovi dipendenti, con un contratto a tempo indeterminato. Inoltre, il concorso sarà bandito nella prima decade di giugno.

L’assessore all’ambiente Paolo Mancuso, ha così spiegato:

“Per partecipare, basterà il diploma di scuola media inferiore”.

Pertanto, per partecipare al concorso, occorrerà il diploma di scuola media inferiore e non verrà attribuito alcun punteggio extra ai titoli di studio superiore. L’obiettivo finale, è quello di elaborare un piano industriale con una visione di ampio respiro, che porti l’azienda ad essere ‘smart’, con costi abbattuti e un netto miglioramento del servizio.

Continua a leggere

Attualità

Ucraina, 200 corpi trovati a Mariupol sotto le macerie. UN: 4mila civili deceduti dall’inizio dell’invasione russa

Pubblicato

il

UCRAINA – Sono più di 200 i corpi trovati a Mariupol, in Ucraina,  tra le macerie di un rifugio durante lo smantellamento dei blocchi di un grattacielo. L’edificio, sito nelle vicinanze della stazione di servizio suburbana,è stato bombardato dai militari russi.

La notizia ha scatenato non poche reazioni. Tra questa quella del portavoce del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko pubblicato su Telegram. “Mariupol. Cimitero”, ha scritto Andryushchenko, aggiungendo che i corpi sono rimasti lì per diverso tempo dato lo stato di decomposizione e che un gran numero di cadaveri è stato stipato dai russi in un obitorio improvvisato vicino alla metropolitana, sulla strada.

L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) ha inoltre reso noto che sono 3.942 i civili deceduti e 4.591 i feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante