Resta sintonizzato

Politica

Vicenda Maresca, consigliere di opposizione di destra: “Coesi intorno alla figura di un magistrato e politico esempio”

Pubblicato

il

NAPOLI – «Abbiamo letto con sorpresa e sconcerto quanto affermato dalla ministra della giustizia Marta Cartabia. Catello Maresca rappresenta per noi consiglieri di minoranza un importante punto di riferimento, non solo per le sue competenze in materia giuridica ma anche per la sua conoscenza del territorio».

Lo dichiarano in una nota i consiglieri di opposizione del centrodestra in Consiglio comunale – Domenico Brescia, Salvatore Guangi e Iris Savastano di Forza Italia, Rosario Palumbo di Cambiamo, Giorgio Longobardi di Fratelli d’Italia, Bianca D’Angelo di Napoli Capitale e Rosaria Borrelli della Lega – che si schierano a difesa del loro collega, in merito alle polemiche sorte in questi giorni dopo la notizia del suo rientro in ruolo come magistrato presso la Corte di Appello di Campobasso.

«Stranamente queste polemiche strumentali sembra che balzino alla cronaca solo quando non si tratta di magistrati che si schierano a sinistra. A questo va aggiunto e sottolineato – scrivono i consiglieri – che Catello Maresca è stato votato alle ultime elezioni amministrative da “appena” 75mila napoletani che, evidentemente, volevano la sua discesa in campo in politica.

Siamo certi che Maresca rispetterà le leggi, come tutti gli altri magistrati – soprattutto di sinistra – che lo hanno preceduto tra cui Michele Emiliano, presidente della Regione in Puglia; Lorenzo Nicastro, pm a Bari e assessore all’ambiente nella Giunta di Nichi Vendola; Mariano Brianda, giudice a Sassari e candidato sindaco nella stessa città col Pd nel 2019; Nicola Morrone, giudice a Torre Annunziata e sindaco di Portici; Nicola Graziano, prima assessore e poi candidato sindaco ad Aversa e giudice del Tribunale di Napoli, solo per citarne alcuni».

«Vergognoso» per i rappresentanti di centrodestra «l’accanimento di questi giorni contro Maresca, un magistrato e un politico dall’elevatissimo spessore umano e professionale di cui i cittadini che lo hanno votato e gli stessi consiglieri che occupano oggi i banchi della Sala dei Baroni dovrebbero andar fieri per il lavoro svolto a tutela della collettività secondi i principi di legalità e civismo che lo hanno contraddistinto in tutti questi anni, piuttosto che denigrarlo con accuse di basso rango».

«Saremo perciò sempre più coesi al suo fianco in questa battaglia – conclude la nota – certi che Maresca non potrà che fare del bene a Napoli e ai napoletani nel solco della sua lunga esperienza all’insegna della lotta alla camorra, del rispetto delle regole e dell’impegno civico costante. Valori praticati per oltre 22 anni con i fatti e non con le parole».

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Cdm, provvedimento contro il caro bollette il prossimo 20 gennaio

Pubblicato

il

ITALIA – Un provvedimento contro il caro bollette e un altro su ristori a settori economici colpiti dalla pandemia saranno all’ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri, giovedì 20 gennaio.

Le misure contro il caro bollette, proposte dal Mite in una bozza presentata a Palazzo Chigi durante le feste, prevedono un contributo di solidarietà dalle società energetiche, tagli dell’Iva e degli oneri di sistema. I ristori riguardano discoteche, impianti sportivi, realtà culturali e turismo.

Per combattere il caro bollette nel breve periodo, il Ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha proposto in una riunione a Palazzo Chigi di utilizzare i proventi delle aste Ets, il sistema Ue per l’acquisto di diritti ad emettere CO2. Il Mise ha proposto anche di tassare gli extra-profitti delle società energetiche, di utilizzare l’extra-gettito delle accise e di accantonare scorte strategiche di gas per le imprese. Lo ha appreso l’ANSA da fonti governative.

Continua a leggere

Politica

Rifiuti a Napoli, Manfredi: “Deficit personale e mezzi Asia”

Pubblicato

il

NAPOLI – Napoli è sporca da settimana. La denuncia arriva dai cittadini partenopei ormai stanchi di vedere la città in stato di degrado e sporcizia. Cumuli di rifiuti sono visibili in diversi quartieri della città. Da Chaia a Pianura, dalla zona orientale ai Quartieri spagnoli.

La situazione è sotto gli occhi di tutti – il laconico commento del sindaco Gaetano Manfredi – purtroppo al cronico deficit di personale e mezzi dell’Asia, si aggiungono i contagiati Covid che hanno ulteriormente ridotto la forza lavoro. Stimiano che all’Azienda manchino almeno 400 utià lavorative e bisogna fare uno sforzo per garantire le assunzioni di personale”.  

Continua a leggere

Politica

Giugliano, Anna Savarese è il nuovo vicensindaco del comune

Pubblicato

il

GIUGLIANO IN CAMPANIA – Nuovo vicesindaco a Giugliano in Campania. Si tratta dell’architetto Anna Savarese, a lei saranno affidate le deleghe di Transizione Ecologica, Ecologia e Ambiente, Qualità dell’aria, Agricoltura.

Il suo nome è stato proposto dal Movimento Cinque Stelle, partito cui spetta la nomina del vice sindaco. Anna Savarese sostituisce Pietro Di Girolamo, cui restano tutte le deleghe attuali.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante