Resta sintonizzato

Coronavirus

Super Green pass, le nuove regole del decreto

Pubblicato

il

Dal 10 gennaio è in arrivo una stretta per i no-vax. Con l’ultimo decreto, il governo ha allungato la lista dei luoghi dove vige l’obbligo di Super Green Pass, quello ottenibile solo con vaccino o guarigione: ora servirà anche per accedere ad alberghi, fiere, congressi, piscine, impianti sciistici e anche nei ristoranti all’aperto. Con l’anno nuovo la Certificazione Covid rafforzata diventerà di uso sempre più comune, escludendo quindi chi non si è vaccinato da tutta una serie di attività e contesti sociali.

La prima introduzione del Super Green Pass da parte del governo è stata per i cinema, teatri e stadi, per i bar e ristoranti al chiuso (anche per la consumazione al banco) e per le feste e cerimonie pubbliche.

Con il decreto di Natale questo elenco di attività e luoghi era stato poi aggiornato e si erano aggiunti i musei e le mostre, le piscine e le palestre (anche solo per gli spazi adibiti a spogliatoio), i centri termali e i parchi di divertimento, i centri culturali, sociali e ricreativi, le sale gioco e scommesse.

L’ultimo provvedimento del governo, infine, ha stabilito che dal 10 gennaio la Certificazione rafforzata serva anche per accedere ad alberghi e strutture ricreative, le feste dopo le cerimonie civili e religiose, sagre e fiere, centri congressi, bar e ristoranti anche all’aperto, impianti sciistici, piscine e centri benessere anche all’aperto, attività dei centri sociali, culturali e ricreativi anche all’aperto. E infine, su tutti i mezzi di trasporto compreso quello pubblico locale.

Tutte queste attività, quindi, saranno precluse a chi non si vaccina.

Di fatto il Green Pass base, quello che si poteva ottenere anche mediante tampone e che aveva una durata ridotta di 48 ore, resta valido solo per recarsi a lavoro. Una misura con cui il governo cerca di spingere ulteriormente la popolazione a vaccinarsi

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Coronavirus

Covid Campania: 4.840 positivi, aumentano i morti

Pubblicato

il

L’Unità di crisi della Regione Campania ha trasmesso il bollettino sulla situazione covid relativo alla giornata di oggi, venerdì 29 luglio 2022. Sono 4.840 i positivi del giorno a fronte di 24.950 tamponi effettuati per un tasso di positività del 19,39%, in leggera diminuzione rispetto al 19,96% di ieri. I deceduti sono 13, di cui 5 nelle ultime 48 ore e otto morti in precedenza ma registrati ieri. I posti in terapia intensiva occupati sono 26, due in meno rispetto a ieri, ma aumentano quelli occupati in degenza ordinaria: 652 rispetto ai 644 di ieri.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid Campania: 9.167 positivi, il bollettino di oggi 26 Luglio

Pubblicato

il

L’Unità di crisi regionale, come di consueto, ha trasmesso l’aggiornamento quotidiano relativo alla situazione dei contagi. Sono 9.167 i nuovi positivi (ieri +2.397) a fronte di 42.745 tamponi effettuati (+10.933).

Il tasso di positività è del 21,4%, quasi stabile rispetto a ieri quando si attestava al 21,92%. I deceduti sono 15 di cui 7 nelle ultime 48 ore e 8 morti in precedenza ma registrati ieri (nell’ultimo aggiornamento erano 12 in tutto). Si registra, inoltre, un calo di pazienti ricoverati sia in terapia intensiva che in area medica.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid Campania: 2.397 positivi, il bollettino di oggi 25 Luglio

Pubblicato

il

L’Unità di crisi della Regione Campania ha trasmesso il bollettino sulla situazione covid relativo alla giornata di oggi, lunedì 18 luglio 2022. Sono 2.397 i positivi del giorno a fronte di 10.933 tamponi effettuati per un tasso di positività del 21,92%, in aumento rispetto al 20,77% di ieri. I deceduti sono 12, di cui 7 nelle ultime 48 ore e 5 morti in precedenza ma registrati ieri. I posti in terapia intensiva occupati sono 36, cinque in più rispetto a ieri, e diminuiscono quelli occupati in degenza ordinaria: 682 rispetto ai 688 di ieri.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante