Resta sintonizzato

Trasporti

Circumvesuviana, ancora problemi: treni in ritardano e passeggeri malcontenti

Pubblicato

il

NAPOLI – La circumvesuviana non cessa di essere al centro delle polemiche a causa dei continui guasti, ritardi ed assenze del personale. Questa volta i problemi sono da identificare all’uscita alla stazione di Napoli Porta Nolana che ha conseguito ad importanti ritardi dei treni sulle linee della Circumvesuviana.

Ad annunciarlo è l’Ente Autonomo Volturno, società di trasporti che tra l’altro gestisce le linee su ferro dell’area vesuviana.

”Causa problemi ai deviatoi di uscita – si legge in una nota diffusa da Eav – al momento i treni in partenza da Napoli Porta Nolana potrebbero subire ritardi dell’ordine dei 20 minuti”. Questo quanto riportato nella circolare.

Trasporti

Eav, Presidente De Gregorio: “I cittadini hanno il dovere di pagare il biglietto. Il tasso di evasione ha raggiunto livelli insostenibile”

Pubblicato

il

CAMPANIA – L’ Ente Autonomo Volturno sta affrontando un ulteriore problema, quello dei “passeggeri fantasma”. Il presidente Umberto De Gregorio ha indirizzato decine di lettere ai sindaci dei comuni serviti dalle sue linee, con tanto di cifre relative al rapporto corse effettuate e biglietti emessi.

Il rapporto tra tratte effettuate e biglietti venduti negli ultimi mesi dello scorso anno ci dice che per ogni tratta effettuata riusciamo a vendere lo 0,05 di un titolo di viaggio. Quindi, anche considerando che a causa della pandemia molte corse vengono effettuate senza neanche un passeggero, quasi tutte le persone che quotidianamente prendono i nostri mezzi di fatto non esistono. e se non esistono non possono che essere fantasmi“, dichiara il presidente dell’EAV all’Ansa.

Purtroppo il tasso di evasione con il covid ha raggiunto livelli insostenibili, e se è vero che l’azienda è tenuta a fare controlli, è altrettanto vero che i cittadini hanno il dovere di pagare i biglietti indipendentemente dalle verifiche da parte del nostro personale

Per limitare il disagio dell’acquisto dei biglietti che talvolta non si trovano abbiamo messo a disposizione dei passeggeri la App GOEAV che consente di comprali direttamente dal telefonino. Ho inviato le lettere ai comuni perché le amministrazioni locali devono farsi parte attiva per aiutare il trasporto pubblico a sopravvivere.

Il diritto al trasporto pubblico va garantito ma deve anche conciliare con il dovere dei cittadini di pagare il biglietto. Se i frequentatori dei bus sono fantasmi il diritto dei fantasmi non esiste“, conclude De Gregorio.

Continua a leggere

Trasporti

Tutti in autobus senza biglietto, presidente EAV: “Da mesi trasportiamo fantasmi”

Pubblicato

il

Sui nostri autobus da mesi trasportiamo fantasmi“: questa la provocazione lanciata da Umberto De Gregorio, presidente dell’EAV. L’azienda di trasporti campana è stata già messa a dura prova dalla quarta ondata, che ha praticamente dimezzato il personale.

Adesso, l’Ente Autonomo Volturno si ritrova ad affrontare un altro ostacolo, quello dei “passeggeri fantasma”. Per questa ragione il presidente Umberto De Gregorio ha indirizzato decine di lettere ai sindaci dei comuni serviti dalle sue linee, con tanto di cifre relative al rapporto corse effettuate e biglietti emessi.

Il rapporto tra tratte effettuate e biglietti venduti negli ultimi mesi dello scorso anno ci dice che per ogni tratta effettuata riusciamo a vendere lo 0,05 di un titolo di viaggio. Quindi, anche considerando che a causa della pandemia molte corse vengono effettuate senza neanche un passeggero, quasi tutte le persone che quotidianamente prendono i nostri mezzi di fatto non esistono. e se non esistono non possono che essere fantasmi“, dichiara il presidente dell’EAV.

Purtroppo il tasso di evasione con il covid ha raggiunto livelli insostenibili, e se è vero che l’azienda è tenuta a fare controlli, è altrettanto vero che i cittadini hanno il dovere di pagare i biglietti indipendentemente dalle verifiche da parte del nostro personale“.

Per limitare il disagio dell’acquisto dei biglietti che talvolta non si trovano abbiamo messo a disposizione dei passeggeri la App GOEAV che consente di comprali direttamente dal telefonino. Ho inviato le lettere ai comuni perché le amministrazioni locali devono farsi parte attiva per aiutare il trasporto pubblico a sopravvivere.

Il diritto al trasporto pubblico va garantito ma deve anche conciliare con il dovere dei cittadini di pagare il biglietto. Se i frequentatori dei bus sono fantasmi il diritto dei fantasmi non esiste“, conclude De Gregorio.

Continua a leggere

Trasporti

Circumvesuviana, domani sciopero dalle 18 alle 21

Pubblicato

il

NAPOLI – Non è tardato ad arrivare il primo sciopero dell’anno per il trasporto pubblico locale in Campania. E’ previsto per domani e che interesserà le linee della Circumvesuviana.

A darne notizia è l’Ente Autonomo Volturno (EAV). ”Lunedì 10 gennaio 2022 – queste le parole del comunicato – è stato proclamato dall’organizzazione sindacale Confail uno sciopero di quattro ore, dalle 18 alle 22”. Le motivazioni dello sciopero sono da rinvenire nel ”Riconoscimento professionale per il personale D.C.O. (dirigente centrale operativo)-linee vesuviane”.

Durante l’orario di sciopero – informa ancora Eav – l’effettuazione delle corse è subordinata al numero di lavoratori aderenti’‘.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante