Resta sintonizzato

POLITICA

Conferenza stampa, Draghi: “Va respinto il ricorso generalizzato alla didattica a distanza”

Pubblicato

il

ROMA Durante la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Mario Draghi, si è argomentato sugli ultimi provvedimenti adottati dal Governo quali misure di contenimento del virus Covid-19.

Un anno che dobbiamo affrontare con realismo, prudenza ma anche fiducia e soprattutto con unità“, ha detto il presidente del consiglio. Tra gli argomenti trattati non è di certo mancata la parentesi sulle attività didattiche. “La scuola è fondamentale per la democrazia va tutelata, protetta, non abbandonata – ha aggiunto Draghi –.

Grazie “al ministro, gli insegnanti, i genitori, “per gli sforzi di oggi e delle prossime settimane e mesi”. “Probabilmente ci sarà un aumento delle classi in Dad ma quello che va respinto è il ricorso generalizzato alla didattica a distanza”.

Il premier Draghi ha inoltre tenuto a precisare che “ci sono anche motivazioni di ordine pratico: ai ragazzi si chiede di stare a casa, poi fanno sport tutto il pomeriggio e vanno in pizzeria? Non ha senso chiudere la scuola prima di tutto il resto, ma se chiudiamo tutto torniamo all’anno scorso e non ci sono i motivi per farlo“. 

“Non dobbiamo mai perdere di vista una costatazione, gran parte dei problemi che abbiamo oggi dipende dal fatto che ci sono dei non vaccinati. Quindi c’è l’ennesimo invito a tutti gli italiani che non si sono vaccinati a farlo, anche con la terza dose”. “Siamo stati tra i primi ad adottare l’obbligo” di vaccino “per tutta una serie di categorie” ma “ora la circolazione del virus mette di nuovo sotto pressione i nostri ospedali, soprattutto per l’effetto sulla popolazione non vaccinata”. Poi ancora: L’obbligo dei vaccini per gli over 50, ha spiegato Draghi, “lo abbiamo fatto sulla base dei dati, essenzialmente, che ci dicono che chi ha più di 50 anni corre maggiori rischi, le terapie intensive sono occupate per i due terzi dai non vaccinati”.

“Il governo sta affrontando la sfida della pandemia e la diffusione di varianti molto contagiose con un approccio un po’ diverso rispetto al passato – ha aggiunto il premier -: vogliamo essere molto cauti ma anche cercare di minimizzare gli effetti economici, sociali, soprattuto sui ragazzi e le ragazze, che hanno risentito delle chiusure dal punto di vista psicologico e della formazione“. “Abbiamo tutti i motivi per pensare che ci riusciremo anche stavolta”. “Abbiamo affrontato tante sfide, le abbiamo superate grazie alla determinazione, all’impegno dei cittadini, delle parti sociali, delle istituzioni, del Parlamento”.

“Grazie alla vaccinazione la situazione che abbiamo di fronte è molto diversa dal passato. L’economia ha segnato una crescita di oltre il 6%, le nostre scuole hanno riaperto”. 

“Quando si introducono provvedimenti di questa portata – ha sottolineato Draghi -, con l’obbligo anche sui luoghi di lavoro, occorre puntare all’unanimità. Questi sono provvedimenti di portata economica e sociale molto importanti e sono anche da considerare con molta attenzione. L’avere l’unanimità della vasta coalizione è un obiettivo che se possibile si deve raggiungere. Bisogna che la soluzione trovata abbia senso, significato”. 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

POLITICA

Acerra, consigliere Rea: “‘Siamo Acerra’ resta coerente con il proprio percorso politico. Piena sintonia con il sindaco Tito d’Errico”

Pubblicato

il

Il consigliere Rea: ‘Siamo Acerra’ resta coerente con il proprio percorso politico. Piena sintonia con il sindaco Tito d’Errico.

ACERRA –Questa mattina il consigliere comunale Maria de Rosa ha rassegnato le sue dimissioni dal Consiglio per firmare l’accettazione dell’incarico di assessore come da decreto n.27 del 4 agosto 2022. Faccio gli auguri a lei ed al dott. Cuono Lombardi che le subentra in Assise, certo che entrambi sapranno rappresentare al meglio tutti i cittadini di Acerra Auguri che sono in piena sintonia ed in piena sinergia con il gruppo dirigente, il segretario e gli iscritti di ‘Siamo Acerra’. ”.

E’ quanto annuncia il consigliere comunale Paolo Rea, punto di riferimento del movimento politico ‘Siamo Acerra’ che ha raccolto 2177 voti di lista eleggendo due rappresentanti in seno all’assemblea.

‘Siamo Acerra’ resta coerente, pertanto – spiega Rea – con il proprio programma a sostegno del sindaco Tito d’Errico e della coalizione scelta dagli elettori per guidare la città anche nei prossimi cinque anni a conferma di un progetto politico serio che ha come obiettivo di migliorare quanto di buono realizzato nelle due precedenti consiliature. ‘Siamo Acerra’ è e resterà un movimento politico innovativo ed indipendente che mette al centro esclusivamente Acerra e la sua gente. Va avanti convinto il percorso di crescita della città come chiaramente sottolineato in consiglio comunale dal sindaco d’Errico nel corso della presentazione delle linee programmatiche dell’amministrazione. Ribadisco che siamo stati eletti per proseguire nel miglioramento della città già avviato negli anni precedenti. Invito, inoltre, i colleghi della minoranza ed alcuni organi di informazione a verificare sempre fatti e circostanze onde evitare di riportare notizie errate”.

Auguro buon lavoro alla giunta ed al Consiglio con l’auspicio che possano lavorare con serenità ed efficienza per il bene di Acerra e degli acerrani” il commento del segretario del movimento Carmine Ruotolo.

ACERRA, lì 09/08/2022

Continua a leggere

POLITICA

Ischia, truffano un’anziana: arrestati due giovani di 21 e 26 anni

Pubblicato

il

ISOLA D’ISCHIA (NA) – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Ischia sono intervenuti in via Leonardo Mazzella a Ischia per la segnalazione di una truffa ai danni di un’anziana.

I poliziotti, una volta sul posto, hanno notato, nei pressi dell’abitazione della donna, un uomo che si stava dirigendo verso il porto dove, insieme ad un’altra persona che lo stava attendendo, ha acquistato dei biglietti per imbarcarsi; gli operatori, con il supporto di personale del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno bloccato i due trovandoli in possesso di 1965 euro.

In quei frangenti, presso gli uffici del Commissariato si è presentata l’anziana donna la quale ha raccontato che, poco prima, aveva consegnato 2000 euro ad un postino poiché aveva ricevuto la telefonata di un uomo il quale, spacciandosi per il nipote, le aveva chiesto di corrispondere al corriere la somma di denaro per la ricezione di un pacco.
Un 21enne napoletano e un 26enne giuglianese sono stati arrestati per truffa aggravata, mentre il denaro è stato riconsegnato alla vittima.

Continua a leggere

POLITICA

Covid, Campania: 4.112 nuovi positivi, 3 decessi. Il bollettino di oggi, 9 agosto 2022

Pubblicato

il

CAMPANIA – Questo il bollettino di oggi diramato dall’unità di crisi della Regione Campania contenente i dati della pandemia da Covid-19 sul territorio regionale (dati aggiornati alle 23.59 di ieri).

Positivi del giorno: 4.112

di cui:

Positivi all’antigenico: 3.964

Positivi al molecolare: 148

Test: 21.183

di cui:

Antigenici: 18.219

Molecolari: 2.964

​Deceduti: 3

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 575

Posti letto di terapia intensiva occupati: 25

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)

Posti letto di degenza occupati: 487

(*) Posti letto Covid e Offerta privata.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante