Resta sintonizzato

Cronaca

Antonio, ucciso per difendere la sua pescheria: moglie e figli riaprono l’attività

Pubblicato

il

Ha riaperto ieri mattina la pescheria “Il Delfino” di Boscoreale, nel Napoletano, dove la sera del 23 dicembre scorso è stato ucciso il proprietario Antonio Morione.

Abbiamo deciso di riprendere le attività nel ricordo di mio padre” dice Tancredi, noto come Teddy, uno dei tre figli di Antonio (le altre sono Noemi e Rebecca). Insieme alla madre Maria e alla fidanzata ieri hanno riaperto l’attività in via Giovanni Della Rocca dopo tre settimane dalla tragica notte.

L’accoglienza della gente è stata molto calorosa, ci serviva per ripartire” aggiunge Teddy.

In ricordo di quello che è successo uno striscione messo dai cittadini della zona per chiedere giustizia. Antonio la sera dell’Antivigilia si trovava fuori il suo negozio per svolgere alcune attività quando è stato raggiunto dai malviventi in auto. Poco prima avevano rapinato la pescheria del fratello di Antonio, poco distante da lì.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, uno di loro armato di pistola si stava avvicinando alla cassa per prendere l’incasso della giornata, quando Antonio con un coltello avrebbe squarciato una ruota dell’auto per fermarli. Così il rapinatore durante la fuga avrebbe esploso quattro colpi di arma da fuoco.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Lutto a Secondigliano, Ciro non ce l’ha fatta: morto a soli 30 anni

Pubblicato

il

Dolore e lacrime a Secondigliano, dove Ciro De Vincenzo, 30enne del posto, non ce l’ha fatta. Il giovane, aveva accusato un malore che non gli ha lasciato scampo. Lascia amici e parenti, i quali hanno voluto ricordarlo sul gruppo ‘Una voce per Secondigliano’:

“E’ venuto a mancare un ragazzo di 30 anni nella zona del Perrone, Ciro De Vincenzo, conosciuto come ‘O Pozzetto. Ci associamo al ricordo della famiglia De Vincenzo e di quanti stanno inviando messaggi di vicinanza”.

Continua a leggere

Cronaca

Morte bianca sul lavoro, operaio precipita e muore sul colpo: la situazione

Pubblicato

il

Ennesimo incidente avvenuto sul lavoro, dove un operaio è precipitato da un’altezza di cinque metri ed è morto sul colpo. In particolare, l’uomo, stava lavorando nel primo pomeriggio di venerdì in un capannone industriale, presso il comune di Pomezia, quando è caduto dal tetto di una cella frigorifera ed è stramazzato al suolo. Si chiamava Salvatore Mongiardo e aveva 64 anni. Indagini in corso, da parte dei carabinieri della Compagnia e della Stazione di Pomezia.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente nella notte, morti 3 ventenni: i particolari

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta nella tarda serata di ieri lungo la Provinciale Pisticci-San Basilio, in provincia di Matera, dove Lucio Lopatriello (21), Simone Andriulli (21) e Luciano Carone (20), tutti studenti del posto, sono morti in un incidente stradale.

Secondo una prima ricostruzione, i tre erano a bordo di una Mini Cooper, guidata da Lopatriello, che ad un certo punto si è scontrata con un’altra auto, al cui interno vi erano due persone rimaste ferite lievemente, è finita in una scarpata profonda circa 10 metri. Tuttavia, sono ancora da chiarire le cause e la dinamica dell’accaduto.

A tal proposito, il sindaco di Pisticci Domenico Albano, ha così commentato l’episodio su Facebook: “Non ci sono parole per descrivere il dolore causato da questa immane tragedia che la scorsa notte, ha colpito la nostra comunità. Stringiamoci tutti insieme, attorno alle famiglie colpite, affinché non si sentano sole in questo momento di grande sofferenza. In segno di rispetto, sarà proclamato il lutto cittadino”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante