Resta sintonizzato

Attualità

David Sassoli, commenti d’odio sui social dopo la sua morte: identificato il responsabile

Pubblicato

il

I social si sa, sono dei mezzi di comunicazione molto potenti, anche se vengono troppo spesso utilizzati in modo inappropriato. Questo è il caso del famoso no vax Ugo Fuoco, che attraverso un account a suo nome, ha pubblicato numerosi messaggi d’odio all’indirizzo dell’ormai defunto Presidente dell’Europarlamento David Sassoli, secondo cui sarebbe morto a causa del vaccino. In particolare, è stata molto eloquente la frase scritta a seguito della sua scomparsa:

Ogni tanto una buonissima notizia. Se ne va Mr. ‘Il Green Pass non è discriminatorio’ Sassoli. Adesso venitevi a prendere gli altri, grazie”. Tuttavia, i successivi accertamenti hanno consentito d’identificare l’autore del post, che altro non è che un 40enne residente nella provincia di Napoli, già denunciato per inosservanza delle misure sanitarie in materia di Covid-19. Inoltre, l’indagato è risultato anche amministratore di un canale Telegram con più di 30 mila iscritti, sul quale l’interessato ha pubblicato numerosi messaggi d’incitamento alla violazione delle disposizioni anti Covid-19. Pertanto, l’uomo è stato deferito dal Compartimento Polizia Postale di Napoli, che nel corso di una perquisizione informatica hanno ritrovato tracce informatiche, legate alla pubblicazione del messaggio d’odio nei confronti del defunto Presidente del Parlamento Europeo.

Infine, il suo ultimo intervento nel canale Telegram, è un vocale di circa 20 minuti, dove egli giustifica la sua assenza:

“Da undici giorni, con oggi praticamente, sono a letto con una febbre, insomma sempre altissima, insomma, in media oltre i 39 e con una, chiamiamola capacità respiratoria molto ridotta, che mi impedisce anche di parlare senza, purtroppo [tossisce] ecco, appunto, senza purtroppo dover tossire. Quindi, sono a riposo necessariamente, perché non sono in condizioni in questo momento perché, dopo undici giorni di febbre, dovete credermi, anzitutto, mi scoppia proprio la testa e quindi, sto attendendo di migliorare un po’ per tornare a fare, insomma, le cose che faccio regolarmente qui su Telegram”.

Attualità

Napoli, sorpreso in hotel con documenti falsi: in manette 42enne turco

Pubblicato

il

Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, sono intervenuti nella serata di ieri presso un hotel in via Milano, per effettuare un accertamento su un documento presentato da un ospite della struttura. In particolare, i poliziotti, una volta giunti sul posto, hanno trovato l’uomo che ha esibito un passaporto, risultato poi alterato.

Pertanto, l’uomo è stato sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici, che hanno permesso la sua identificazione. Si tratta di un 42enne turco, arrestato per possesso di documento falso valido per l’espatrio.

Continua a leggere

Attualità

Accordo Campania-Toscana su riutilizzo beni confiscati alla criminalità. De Luca: “Atto importante”

Pubblicato

il

CAMPANIA – Quest’oggi la giunta regionale campana ha fatto i punto della situazione sull’accordo con la Regione Toscana circa il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità. Tra i primi ad esprimersi sulla vicenda è stato il Presidente Vincenzo De Luca.

“Un atto importante – afferma De Luca tramite i suoi canali social – che ci riavvicina al sacrificio di uomini che hanno combattuto la mafia e la camorra, in larga misura meridionali, come Pio La Torre, Livatino, Peppino Impastato, Falcone, Borsellino. Uomini che sapevano di essere in qualche misura condannati a morte ma che hanno combattuto lo stesso per affermare i nostri valori di legalità e democrazia. A loro dobbiamo rendere onore facendo sì che i beni che ci derivano dai sequestri alla delinquenza organizzata possano avere una funzione produttiva” – conclude il Presidente.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, Sindaco Manfredi e Vicesindaco Filippone al convegno ‘La Sfida: costruire il sistema educativo integragto 0-6′”

Pubblicato

il

La vera sfida che hanno davanti il Paese, il Sud e Napoli è quella educativa che si vince con le risorse ma anche con un nuovo modello di cooperazione e coprogettazione tra pubblico e privato”. Lo ha detto il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto con la Vice Sindaco Mia Filippone al convegno ‘La sfida: costruire il sistema educativo integrato 0-6’ promosso dal Gruppo nazionale Nidi e infanzia e dal Comune di Napoli in collaborazione della Fondazione Foqus e  Zeroseiup. 

“Tutti i dati ci dicono che una precoce scolarizzazione riduce enormemente il rischio della successiva dispersione scolastica – ha osservato Manfredi – Purtroppo nella nostra città l’offerta di questo segmento è molto ridotta perché negli ultimi anni si è investito poco nel Mezzogiorno e in particolare nella nostra città. C’è dunque la necessità di un investimento significativo su questo fronte”.

Educazione anche come importante strumento di contrasto alla diffusione del fenomeno della violenza giovanile. ”Solo così – ha osservato il Sindaco – saremo in grado di fronteggiare questi fenomeni di violenza, di dispersione scolastica e anche di abbandono dei minori“.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante