Resta sintonizzato

Cronaca

Orrore a Reggio Emilia, minorenne violentata dai compagni di classe: 15enne in manette

Pubblicato

il

Ennesimo episodio di violenza sessuale sui minori, questa volta a farne le spese è una ragazzina di Reggio Emilia.

Secondo una prima ricostruzione, i fatti risalgono allo scorso venerdì mattina, quando in seguito ad uno sciopero a scuola, cinque compagni di classe, tra cui tre ragazzi e due ragazze, decidono di comprare bevande alcoliche per festeggiare nell’appartamento dei genitori di uno di loro. Ad un certo punto, una delle ragazze torna a casa, mentre l’altra rimane insieme ai tre adolescenti, che abusano di lei ancora ubriaca. Pertanto la giovane, sotto choc, chiama la sorella per dare l’allarme ai carabinieri e denunciare l’accaduto.

Al momento, resta da identificare solo l’ultimo dei tre ragazzi, mentre gli altri due sono già stati ascoltati dagli inquirenti. Il primo, ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale con la giovane, mentre l’arrestato afferma che “il rapporto fosse stato consenziente”. A chiarire la posizione della giovane, ci ha pensato la Pm Alessandra Serra, la quale ha sottolineato come la violenza sessuale sia stata aggravata “dalle condizioni d’inferiorità psichica e fisica, avendo la medesima pesantemente abusato di sostanze alcoliche quali vino e vodka alla pesca, in tali quantità da compromettere la capacità di esprimere un valido consenso”. Infatti, gli esami tossicologici a cui si è sottoposta la vittima, hanno confermato “una percentuale di etanolo presente nel plasma pari a 96 mg/dl, un considerevole stato di ebbrezza alcolica”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Paura in casa, sfonda la porta e si scaglia contro la moglie per picchiarla: 40enne in manette

Pubblicato

il

Follia nella notte ad Alife, nel Casertano, dove un 40enne del posto ha prima sfondato la porta d’ingresso della sua abitazione, per poi scagliarsi con violenza contro la moglie, sotto gli occhi della figlia. Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della stazione locale, i quali hanno colto l’uomo in flagranza di reato, arrestandolo per maltrattamenti in famiglia.

Pertanto, l’arrestato è stato condotto presso il carcere di Avellino. Seguiranno aggiornamenti!

Continua a leggere

Cronaca

Follia in carcere, 4 detenuti danno fuoco ad una cella: la situazione

Pubblicato

il

Attimi di follia all’interno del carcere di Poggioreale, dove lo scorso lunedì alcuni detenuti hanno dato alle fiamme una cella, dopo che gli erano stati negati degli psicofarmaci. Si tratta di tre marocchini e un tunisino.

A dare la notizia, è stata un’organizzazione sindacale che conta circa 2 mila iscritti in tutta Italia, la cosiddetta AS.P.PE. In una nota, in sindacalisti evidenziano “le gravi criticità operative in cui versano molti istituti della Campania. Daremo il nostro contributo, affinché siano migliorate le condizioni di lavoro dei circa 4000 poliziotti penitenziari che operano in Campania nell’interesse collettivo, affinché sia data migliore esecuzione al mandato istituzionale del Corpo di Polizia Penitenziaria”.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia all’alba: alpinista precipita e muore sull’Ortles

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta questa mattina sull’Ortles, in Trentino Alto-Adige, nella quale ha perso la vita un alpinista. In particolare, l’uomo si trovava nei pressi del rifugio Payer, punto di partenza di molti alpinisti per la scalata finale della vetta di quasi 4 mila metri.

Pertanto, egli è precipitato da un’altezza di 400 metri, ma nonostante l’immediato intervento del Soccorso Alpino di Solda e della Guardia di Finanza con l’elisoccorso, l’uomo non ce l’ha fatta.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante