Resta sintonizzato

Cronaca

Professore picchiato a Casavatore, individuati i presunti responsabili

Pubblicato

il

Sono stati individuati i presunti responsabili dell’aggressione ai danni di un insegnante a Casavatore, Enrico Morabito, ‘reo’ di aver sgridato due alunni in classe. Il docente aveva  denunciato su Facebook un’aggressione ricevuta sotto casa da alcuni ignoti dopo che la mattina aveva sgridato gli alunni di una scuola media in cui faceva supplenza. “Erano in 5. Età fra 40 e 50 anni. Pieno pomeriggio. Viso scoperto. Non mi hanno dato tempo di fare altre domande che subito mi hanno aggredito verbalmente e fisicamente. Sul portone del palazzo ancora si vedono macchie del mio sangue. Ho chiamato i carabinieri e fatto denuncia Da loro è stata chiamata un’ambulanza che mi ha portato in ospedale” scriveva su Facebook.

Questa mattina i carabinieri della Stazione di Casavatore e della Compagnia di Casoria, hanno individuato due 35enni, rispettivamente originari di Napoli e Casavatore, che in concorso con altri soggetti non ancora identificati, nel pomeriggio del 17 febbraio avrebbero partecipato all’aggressione dell’insegnante dell’Istituto Comprensivo Statale “Antonio De Curtis” di Casavatore. Le attività di indagine sono riuscite a giungere all’identificazione dei due soggetti aggressori, di cui uno risultava essere il genitore di un alunno di cui la parte offesa è docente. Nei confronti dei soggetti identificati, è stato emesso avviso di conclusione delle indagini preliminari per il reato di lesioni personali aggravate dall’aver commesso il fatto mediante più persone riunite, per motivi futili e profittando di circostanze atte ad ostacolare la privata difesa.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Capodichino, fermato presunto ricettatore

Pubblicato

il

CAPODICHINO – Ieri notte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti presso un hotel di viale Umberto Maddalena per effettuare un accertamento su un ospite della struttura in possesso di una carta d’identità emessa dalle autorità bulgare e risultata rubata.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato l’uomo che ha dichiarato di essere il cittadino bulgaro effigiato sulla carta d’identità nonostante la foto presente sul documento non lo rappresentasse.

Gli operatori, una volta accompagnatolo presso gli uffici di polizia per sottoporlo a rilievi foto-dattiloscopici, lo hanno identificato per un 24enne siriano e lo hanno sottoposto a fermo di P.G. poiché gravemente indiziato di ricettazione nonché denunciato per sostituzione di persona.

Napoli, 5 luglio 2022

Continua a leggere

Cronaca

Frattaminore, operazione ad alto impatto della polizia locale

Pubblicato

il

FRATTAMINORE – Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Frattaminore in particolare nelle vie Turati, Cavalieri di Vittorio Veneto e Giovanni XXIII e nelle piazze San Maurizio e Atella.

Nel corso dell’attività sono state identificate 75 persone, di cui 17 con precedenti di polizia, controllati 59 veicoli, di cui uno sottoposto a fermo amministrativo, e contestate 3 violazioni del Codice della Strada per guida con patente scaduta e guida senza casco di protezione.

Napoli, 5 luglio  2022

Continua a leggere

Cronaca

Lutto nel Casertano, Miriam non ce l’ha fatta: muore dopo due settimane di agonia

Pubblicato

il

Una notizia che non avremmo mai voluto dare. Infatti, Miriam Di Bernardo, 30enne di Camigliano, non ce l’ha fatta. La donna, lo scorso 20 giugno è rimasta coinvolta in un pauroso incidente sul tratto finale dell’Appia, a Pastorano, ma le sue condizioni si sono irrimediabilmente aggravate con il passare dei giorni, portandola alla morte poco prima della mezzanotte di ieri.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante