Resta sintonizzato

Calcio

PAC5- La Casa del Calcio: ospiti Iazzetta e Fiorito

Pubblicato

il

CASORIA- Come ogni lunedì negli studi di Minformotv si è tenuto PAC5 – La Casa del Calcio, il format calcistico condotto da Virginia Casillo insieme al Vicedirettore Giuseppe Libertino. Nella prima parte l’ospite presente in studio è Antonio Iazzetta, giornalista e consigliere comunale di Afragola. Nella seconda parte in collegamento era presente il giornalista Giuseppe Fiorito.

La trasmissione è iniziata parlando di Osimhen, Iazzetta afferma “Il giocatore ha ottime statistiche: mancherà tanto a Bergamo. Speriamo che l’Atalanta abbia la testa all’Europa League.”

In seguito il giornalista è intervenuto sul Napoli e sulle prossime partite “Il Napoli deve lottare con il Milan, sperando che i rossoneri lascino qualche altro punto per strada.”

Iazzetta ha anche parlato dell’ Inter “La squadra ormai è cotta: perderà anche con la Juve secondo me.”

Il giornalista è intervenuto sui cori razzisti “Bisognerebbe dare i daspo a vita e le punizioni esemplari ai tifosi quando ci sono i cori razzisti. Inoltre appena iniziano i cori bisogna prontamente fermare la partita.”

Al termine della prima parte Iazzetta ha parlato della zona retrocessione e della Salernitana “La lotta per la retrocessione è molto bella: alla Salernitana serve un miracolo.”

La prima parte termina parlando della Juventus e della zona Europa League “La Lazio credo alla fine non vada nemmeno in Conference League. La Juventus in Europa va in difficoltà per il brutto gioco di Allegri.”

La seconda parte interviene il giornalista Fiorito parlando dello Scudetto “In tempi non sospetti ho dato per favorito il Milan e ancora oggi credo abbia un piccolo vantaggio.

Il giornalista è intervenuto parlando della partita Atalanta-Napoli “Il Napoli senza Osimehn è un Napoli meno forte. All’Atalanta non cambia se vince meno, se il Napoli dovesse perdere può lasciare una possibilità di speranza per lo scudetto.”

Al termine della seconda parte ha parato della favorita per l’Europa League ” Credo la Roma sia la favorita, anche lei ha un trascinatore Abrham che sta giocando molto bene.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Insigne: “Qui per i miei figli e per mia moglie“

Pubblicato

il

Lorenzo Insigne nella conferenza stampa di ieri ha affermato ““Ho 31 anni, non sono vecchio, potevo ancora stare in Europa ma mia moglie e miei figli vengono prima di tutto“.

L’ex capitano azzurro inizia così ufficialmente la sua nuova avventura al Toronto FC e si presenta ai nuovi tifosi: “E’ la prima volta che io e la mia famiglia andiamo via da Napoli. Dal primo giorno che ho conosciuto il presidente mi ha parlato bene di questa città, non vedevo l’ora di venire, di conoscere il mister e i compagni“.

Ho dato tanto al Napoli, ho perso trofei che fanno male, volevo una nuova sfida – ha spiegato Insigne – E’ stata dura lasciare Napoli, ma è questa la vita. Abbiamo fatto una scelta di vita anche per i miei figli, spero che possano avere un grande futuro. Tanti pensano che sono arrivato qui per soldi, ma è stata una scelta in primis per mia moglie e i miei figli, spero che possano avere un grande futuro“.

Non sono d’accordo che qui non è il vero calcio – ha aggiunto – sono venuto per dare una mano alla società a vincere un trofeo. Ho visto la partita allo stadio, è stato molto bello, ma sto male perché non vedo l’ora di giocare con i miei compagni e di mettermi a disposizione del mister“.

Continua a leggere

Calcio

De Laurentiis e la vendita del Napoli: la notizia da Wall Street

Pubblicato

il

Aurelio De Laurentiis chiede 2 miliardi di euro per vendere il pacchetto completo: Napoli, Bari e Filmauro. Una notizia pubblicata dal Corriere dello Sport che cita fonti di Wall Street.

“A Wall Street dicono che Aurelio De Laurentiis, forse per provocazione o forse no, avrebbe chiesto due miliardi di euro, mettendo nel pacchetto tutto, Napoli Bari e casa cinematografica. Mancano conferme. Ma l’interesse c’è. Se dovesse aprirsi uno spiraglio in futuro, qualcosa potrebbe muoversi in modo rapido come successo con Ac Milan. A rendere simili Cardinale e Friedkin molte cose, a partire dalla strategia aziendale per moltiplicare gli utili: non puntano tutto sul mattone, ma le infrastrutture fanno gola anche a loro, ma attraverso i risultati sportivi, la costruzione di un potente brand, l’esplorazione di nuovi settori, come la criptovaluta”. 

Continua a leggere

Calcio

De Laurentiis: “Voglio vincere lo Scudetto”

Pubblicato

il

Il Presidente Aurelio De Laurentiis ha presentato il ritiro del Napoli che si svolgerà, anche quest’anno, a Castel Di Sangro con una conferenza stampa a Palazzo Petrucci, sono diversi i temi toccati dal patron:

L’obiettivo del prossimo anno non sarà quello di vincere lo Scudetto, che però vuole riportare – prima o poi – all’ombra del Vesuvio: “Non possiamo dissanguarci per i rinnovi. Lo Scudetto quest’anno l’ha vinto il Milan che, rispetto a noi, ha 40 milioni in meno di monte ingaggi: questo vuol dire che noi dobbiamo rimetterci sui binari della regola che ci ha fatto da guida in tutti questi anni. Nella SSC Napoli non si era mai avuta la continuità che esiste da quando sono io il presidente. Perché voi dal 1926 fino al primo scudetto non avete vinto nulla, in 60 anni? Allora, non potete rimproverare a me che non voglio vincere lo Scudetto. De Laurentiis vuole vincere lo Scudetto, ma ci sono delle regole e sono anche scaramantico. Faremo di tutto per riportare a Napoli lo Scudetto. Ma dovremo essere tutti insieme e se non ce la faremo non dovremo deprimerci perché noi siamo il Napoli”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante