Resta sintonizzato

Attualità

Pubblicato in Gazzetta il nuovo decreto: cosa cambia dal 1 aprile

Pubblicato

il

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto sulle misure anti-covid approvato lo scorso 17 gennaio e che prevede la progressiva abolizione del Green Pass a partire dal 1 aprile 2022.

Innanzitutto con la scadenza dello stato d’emergenza, fissata al prossimo 31 marzo, il ruolo del commissario straordinario all’emergenza (prima con Arcuri poi con Figliuolo) viene sostituito da un’unità, legata al Ministero della Salute, per la gestione della campagna vaccinale.

Innanzitutto resta obbligatorio l’uso della mascherina di tipo FFP2, fino al 30 aprile, per usufruire dei mezzi di trasporto, assistere a spettacoli in cinema, teatri o sale da concerto, accedere a locali e discoteche, eventi e competizioni sportive.

Dal 1 aprile cade l’obbligo di Super Green Pass per i mezzi di trasporto (navi, traghetti, treni, autobus), servizi di ristorazione al banco o al tavolo, concorsi pubblici, corsi di formazione, colloqui con detenuti e internati, partecipazione del pubblico agli spettacoli o competizioni sportive all’aperto. Per tutte queste attività basterà esibire il Green Pass base, ottenibile anche semplicemente tramite un tampone molecolare (durata 72 ore) o antigenico (48 ore). Anche gli over 50 potranno recarsi al lavoro esibendo la certificazione base.

Ancora dal 1 aprile l’ingresso sarà libero (senza alcun tipo di Green Pass) per i negozi, parrucchieri, banche, uffici postali e pubblici. Inoltre la certificazione verde non sarà più richiesta in bar e ristoranti all’aperto o all’interno degli hotel. Decade anche il limite di capienza nelle strutture: anche per gli stadi tornerà al 100%.

Il Green Pass rafforzato, fino al 30 aprile, resta obbligatorio per: piscine, palestre e centri benessere al chiuso; convegni e congressi; centri culturali, sociali e ricreativi per le attività che si svolgono al chiuso (eccetto centri per l’infanzia e campi estivi); feste ed eventi al chiuso; attività di sale gioco, scommesse, bingo e casinò; sale da ballo, discoteche e simili; spettacoli e competizioni sportive al chiuso.

Rimane in vigore fino al 31 dicembre l’obbligo vaccinale, pena la sospensione dall’incarico, per medici, infermieri e personale delle Rsa. Il Consiglio dei ministri ha deciso anche per lo stop alle quarantene da contatto con un caso positivo al Covid. Dal primo aprile dovrà rimanere isolato a casa solo chi ha contratto il virus, mentre chi ha avuto un contatto dovrà applicare il regime dell’autosorveglianza.

Cambiano anche le regole per la scuola: resta l’obbligo di mascherina ma la didattica a distanza sarà osservata soltanto dagli alunni risultati positivi. Dal 1 maggio l’Italia riaprirà completamente avviandosi verso un ritorno alla normalità: non sarà più necessario il Green Pass e l’ingresso sarà libero anche nei luoghi al chiuso. Decadrà, inoltre, anche l’obbligo della mascherina.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Casoria, voragine sulla Circumvallazione Esterna: le ultime

Pubblicato

il

Pericolo per tutti gli automobilisti in transito sulla Circumvallazione Esterna di Napoli, all’altezza del centro commerciale Multibit di Casoria, dato che un’enorme voragine si è aperta sull’asfalto. La segnalazione è stata data da un automobilista, con un filmato inviato al Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli, il quale ha così commentato:

Abbiamo allertato Città Metropolitana di Napoli, affinché si intervenga subito. Quel tratto di strada va messo in sicurezza ed il manto stradale va ripristinato. Non bisogna perdere tempo, prima che possa verificarsi qualche episodio drammatico. La situazione buche sulle strade e gli assi viari del nostro territorio è alquanto complicata, bisogna studiare un piano di intervento”.

Continua a leggere

Attualità

Blitz della GdF: indagate 28 persone per turbativa d’asta e corruzione in appalti pubblici

Pubblicato

il

Blitz della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese in 6 comuni dell’Alto-Casertano, nel quale sono indagate 28 persone per turbativa d’asta e corruzione nei pubblici appalti.

In particolare, sono coinvolti i comuni di Vairano Patenora, Dragoni e Alvignano, Montaquila, San Martino Sannita, Piedimonte Matese. Inoltre, tra gli indagati risultano 8 imprenditori e 5 tecnici comunali. Al momento, sono tutti a piede libero.

Pertanto, tra gli imprenditori cinvolti, vi sono: Pasquale Caprio, Raffaele Di Caterino, Salvatore Maisto, Antonio Maisto, Vincenzo Izzo, Giulio Paolillo, Mario Santilli e Maria Marrone; mentre tra i tecnici interessati dall’attività investigativa figurerebbero De Simone, Landi, Leonetti, Pesa e Terreri.

Continua a leggere

Attualità

Incontro Draghi-Conte a Palazzo Chigi: nei 5 Stelle prevale la linea di rimanere al Governo

Pubblicato

il

Terminato dopo oltre un’ora l’incontro avvenuto questa mattina a Palazzo Chigi tra il premier Mario Draghi e il leader del M5S Giuseppe Conte. Nel faccia a faccia, sono stati affrontati diversi temi, in particolare la linea ddei pentastellati per rimanere al Governo, poiché nel corso del Consiglio Nazionale è emerso il disagio politico dell’intero Movimento, la cui permanenza dipende dalle risposte concrete ai vari punti delle loro richieste.

Inoltre, nella giornata di ieri, si registrano diverse tensioni e accuse reciproche, con la maggioranza divisa ancora una volta sul Superbonus. Ecco il pensiero del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, che è intervenuto agli Stati Generali della bellezza di Ali a San Gimignano: “Non è il momento di fare previsioni, spero solo che vada bene”.

Dice la sua anche il vicepresidente della Camera dei Deputati Ettore Rosato:

“Il M5S, sta facendo perdere tempo su un decreto importante per famiglie e imprese in un momento complicato come questo, mentre tra l’altro Draghi è impegnato in incontri delicati. Questo non è certo il messaggio che dobbiamo dare agli italiani, serve mettere da parte le bandierine ideologiche, per lavorare con unità nell’interesse del Paese”. 

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante