Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli, minaccia di morte l’ex compagna ma trova i carabinieri sotto casa: arrestato

Pubblicato

il

Notte di violenza nei quartieri Soccavo e Pianura, dove i carabinieri della Compagnia di Bagnoli sono intervenuti per la segnalazione di una lite familiare. In particolare, a chiedere aiuto è stata una madre di Soccavo, la quale intimorita dalle urla del figlio, non l’aveva fatto entrare in casa. Infatti, pare che l’uomo, un 41enne già noto alle forze dell’ordine, fosse ubriaco e voleva i soldi da sua madre.

A quel punto, i carabinieri parlano con la vittima per rassicurarla, poiché il figlio era andati via. Tuttavia, poco dopo, il figlio torna alla carica e la donna, chiede di nuovo aiuto ai carabinieri. Questa volta però, all’arrivo dei carabinieri, il 41enne era lì. Pertanto, una volta bloccato e arrestato, è ora in attesa di giudizio e dovrà rispondere di estorsione e maltrattamenti.

A Pianura invece, una 38enne del posto ha chiesto aiuto ai carabinieri, per i continui soprusi subiti dall’ex compagno che non voleva accettare la fine della loro relazione. Infatti l’uomo, 48enne tossicodipendente già noto alle forze dell’ordine, si era presentato poco prima sotto casa per citofonarla e minacciarla di morte. Tuttavia, i carabinieri riescono a rintracciarlo, si trovava a casa sua, al Parco Verde, in preda ad una crisi dovuta alle droghe assunte, richiedendo l’intervento dei sanitari del 118, i quali lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale Fatebenefratelli per le cure del caso.

Infine, nonostante fosse stato dimesso da poco, decide di ritornare sotto casa della ex, laddove vi sono i carabinieri ad aspettarlo e con i quali nasce una colluttazione, fatta di calci e pugni al loro indirizzo. Pertanto, viene bloccato e arrestato per atti persecutori.


Cronaca

Giugliano, scarseggia l’acqua in molte zone della città: in arrivo tre autobotti dalla Regione

Pubblicato

il

GIUGLIANO IN CAMPANIA – Scarseggia l’acqua in molte zone della città di Giugliano, in provincia di Napoli. Sono tanti i cittadini che hanno segnalato disagio a causa della situazione e proprio per fare fronte a tale emergenza sono in arrivo tre autobotti di 5mila litri ciascuna da parte della Regione Campania.

Le cisterne giungeranno a Sant’Antimo, in Vico Arco, via Pagliaio del Monaco e nelle strade ad esse limitrofe.

Non c’è acqua in alcune zone della città. Tanti cittadini hanno segnalato diversi disagi proprio dovuti alla carenza idrica e per questo motivo, sono in arrivo, dalla Regione Campania, tre autobotti di 5mila litri ciascuna.

Continua a leggere

Cronaca

Centro storico, somministra bevande alcoliche a due minori. Minimarket chiude per 10 giorni

Pubblicato

il

NAPOLI – Il Questore di Napoli, su proposta della Polizia Municipale – Dipartimento Sicurezza – Servizio Polizia Locale – Tutela Emergenze Sociali e Minori di Napoli, ha disposto la sospensione per 10 giorni dell’attività di esercizio  e somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei confronti di un’attività commerciale in via Sant’Anna dei Lombardi.

In particolare, nella serata dello scorso 12 marzo gli agenti della Polizia Locale, durante i servizi di controllo predisposti nelle aree della “movida”, avevano denunciato un dipendente del minimarket per aver somministrato due birre a due ragazze, minori di 16 anni, alle quali non era stato richiesto il documento d’identità nonostante i caratteri somatici ne evidenziassero la minore età.

Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per la sicurezza pubblica.

Continua a leggere

Cronaca

San Giuseppe Vesuviano, rivenute due auto rubate. Denunciato 39enne

Pubblicato

il

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno effettuato un controllo in via Vecchia Casilli dove, all’interno di un’area in stato di abbandono, hanno rinvenuto due auto.

I poliziotti hanno accertato che i due veicoli erano stati rubati, uno all’inizio di
maggio a Sora, mentre l’altro lo scorso lunedì a Ottaviano. Inoltre, durante le fasi di accertamento sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato di aver acquistato una delle due auto tramite un suo amico ma, al momento, non era in possesso di alcuna documentazione al riguardo.

Gli operatori lo hanno identificato per un 39enne di San Giuseppe Vesuviano e lo hanno denunciato per riciclaggio, mentre i veicoli sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante