Resta sintonizzato

Attualità

Guerra in Ucraina, i russi si ritirano dall’aeroporto di Gostomel: i particolari

Pubblicato

il

I russi si ritirano. Questa la notizia, riportata dalla BBC, visto che le forze russe avrebbero deciso di ritirare le proprie truppe dall’aeroporto di Gostomel, vicino la capitale ucraina Kiev. Lo afferma anche il ministero della Difesa: “Le forze ucraine continuano ad avanzare, mentre quelle russe sono in ritirata, nelle vicinanze di Kiev”.

Rincara la dose il presidente ucraino Zelensky:

Una vittoria della verità, significa una vittoria per l’Ucraina e gli ucraini. La domanda è quando finirà. Questa è una domanda profonda. È una domanda dolorosa. Oltre alla vittoria, il popolo ucraino non accetterà nessun risultato”.

Poi, alla domanda su che cosa sarebbe disposto a fare al fine di garantire la pace, ha risposto così: “Non scambiamo il nostro territorio. La questione dell’integrità territoriale e della sovranità è fuori discussione. Mi dispiace, non discuto nessuno dei miei ordini come comandante in capo. Ci sono cose che condivido solo con le forze armate militari dell’Ucraina e quando parlano con me”.

Intanto, il Pentagono ha stanziato 300 milioni di dollari a favore di Kiev, al fine di rafforzare le difese durante l’invasione russa. A tal proposito Zelensky dichiara:

“Le forze russe si stanno ammassando nel Donbass, verso Kharkiv, e si stanno preparando per attacchi ancora più potenti. Ora, si stanno ritirando dal nord dell’Ucraina in un modo lento ma evidente. Chiunque torni in questa zona, deve stare molto attento. È ancora impossibile tornare alla vita normale, bisogna aspettare che la nostra terra venga bonificata e finché si sarà certi, che non ci saranno nuovi bombardamenti”.

Infine, conclude: “Si stima che circa 170.000 persone, stiano ancora lì ad affrontare la carenza di cibo, acqua ed elettricità: la Croce Rossa, ha affermato che una squadra diretta in città per un’evacuazione, ha dovuto tornare indietro venerdì in quanto le condizioni hanno reso impossibile procedere; un altro tentativo verrà effettuato sabato. Oltre 3.700 persone sono state ‘salvate’ dall’assedio di Mariupol”.

Attualità

Blitz della GdF, scoperta maxi frode fiscale nel settore petrolifero: sequestro da 500 mila euro

Pubblicato

il

Gli agenti della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca di beni, del valore complessivo di circa 500 mila euro, nei confronti di una società operante nel settore del commercio di prodotti petroliferi e del suo amministratore pro-tempore.

In particolare, l’intensa attività d’indagine ha consentito di portare alla luce un’articolata frode nel settore merceologico, tramite l’interposizione fittizia di diverse società ‘cartiere’. Tali imprese, attraverso l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, avrebbero permesso alle imprese utilizzatrici, di ridurre artificiosamente la base imponibile da sottoporre a tassazione, nonché di liquidare IVA inferiore rispetto a quella realmente dovuta, secondo il noto meccanismo delle ‘frodi carosello’.

Tuttavia, tali imprese ‘fantasma’ avrebbero avuto la funzione di interporsi nella transazione commerciale, in modo da risultare quali falsi acquirenti del prodotto petrolifero, che poi sarebbe stato ceduto alla società beneficiaria della frode, non solo ad un prezzo inferiore a quello di mercato, ma consentendo anche di beneficiare della detrazione dell’IVA.

Continua a leggere

Attualità

Panico a Napoli, divampa l’incendio ai piedi di Posillipo: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di panico nella tarda serata di ieri a Napoli, nel quartiere Posillipo, dove un pericoloso incendio è divampato all’altezza dell’ospedale Fatebenefratelli. Sul posto, sono intervenuti gli elicotteri dei Vigili del Fuoco, per domare le fiamme.

Tuttavia, dalla zona si è alzata una colonna di fumo, poiché il rogo si è propagato fino ai quartieri Fuorigrotta e Cavalleggeri d’Aosta. Pertanto, tre squadre dei Vigili del Fuoco, tre autobotti ed altri mezzi, sono riusciti a riportare la calma.

Continua a leggere

Attualità

Donna nuda in strada per il troppo caldo: fermata dai vigili

Pubblicato

il

Il troppo caldo si sa, va alla testa e ci fa impazzire, ma ciò che è avvenuto a Baia Domizia, ha dell’incredibile. Infatti, una donna non ha retto alle temperature tropicali e si è spogliata in strada, girando completamente nuda. Tuttavia, è stata fermata poco dopo dalla Polizia e si è scoperto che già qualche mese fa, la donna era stata denunciata per simili comportamenti.

Pertanto, alla vista dei Vigili Urbani di Sessa Aurunca accorsi sul posto, ella ha dato in escandescenze, iniziando ad urlare e inveire contro gli agenti. A quel punto, la donna, una 43enne di Maddaloni, è stata fermata e portata in ospedale per una consulenza medica.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante