Resta sintonizzato

Cultura e spettacolo

Mostra “Andrea Bolognino Cecità, accecamento, oltraggio” al Museo e Real Bosco di Capodimonte

Pubblicato

il

NAPOLI – Venerdì 15 aprile 2022, ore 12.00 – visita guidata con l’artista alla mostra “Andrea Bolognino. Cecità, accecamento, oltraggio” (fino al 18 aprile 2022)

Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli

Venerdì 15 aprile 2022, alle ore 12.00 si terrà una speciale visita guidata con l’artista Andrea Bolognino alla scoperta della sua mostra “Cecità, accecamento, oltraggio” (fino al 18 aprile 2022) inserita nel ciclo di mostre-focus “Incontri sensibili” in cui gli artisti contemporanei si confrontano con opere della collezione storica del museo. Nel progetto espositivo di Andrea Bolognino, i disegni dell’artista sono posti in dialogo con uno dei capolavori più noti della collezione del museo, la Parabola dei ciechi (1568) di Pieter Brueghel il Vecchio.

Cultura e spettacolo

Napoli, concerto Ultimo, vietato vendere le bevande per il concerto: le strade interessate

Pubblicato

il

Vietato vendere bevande in contenitori di vetro, plastica rigida, lattine, tetrapack o qualsiasi altro materiale rigido nelle serate di sabato 25 e domenica 26 giugno, a Napoli, in occasione del doppio concerto del cantante Ultimo nello stadio Maradona di Fuorigrotta. Fanno esclusione i servizi al tavolo di ristoranti, pizzerie, bar e pub.

Le zone interessate dal divieto sono le seguenti:
– da via Cinthia, altezza via Terracina – via Leopardi – via A. Doria – viale Augusto fino a Piazza Italia;
– da via G. Cesare fino a Piazza Italia;
– da via Campagna – via Diocleziano fino all’incrocio con via Cavalleggeri;
– da viale Kennedy fino all’ingresso della Mostra d’Oltremare;
– l’intero Piazzale Tecchio;
– largo Matteucci e Barsanti;
– via Claudio;
– via Marconi;
– via Terracina compresa nel tratto tra l’incrocio con via Cinthia / via Leopardi e l’Ospedale San Paolo;

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Napoli, spettacoli “open air” al Teatro dei Piccoli

Pubblicato

il

Teatro, musica e diverse attività di laboratorio in programma nella rassegna “Open Air” del Teatro dei Piccoli alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Al suo terzo anno di programmazione, l’iniziativa interamente dedicata ai bambini e alle loro famiglie, offrirà al pubblico 11 giornate di spettacolo da sabato 25 giugno ore 18:00 negli spazi attrezzati del parco di pini marittimi attiguo al teatro.

Si comincia con la favola “Mignolina Rap” proposta dal Teatrino dei Fondi di Pisa (sabato 25 e domenica 26 giugno, ore 19), si prosegue con “La storia dell’elefantino Babar” e “Pierino e il lupo” di Progetto Sonora (sabato 2 luglio, ore 19 ), con le “Favole al telefono” di Gianni Rodari presentate da Fantacadabra Teatro di Sulmona (domenica 3 luglio, ore 19) e così via fino al 31 luglio, con gli spettacoli del Teatro dei Colori di Avezzano, Drammatico Vegetale Ravenna Teatro, Teatrop di Lamezia Terme e Pandemonium Teatro di Bergamo.

“Abbiamo voluto rinnovare l’appuntamento di teatro e musica all’aria aperta con i nostri bambini e ragazzi – dicono gli organizzatori – potenziando e arricchendo l’allestimento della pineta con aree dedicate variamente fruibili dal pubblico, che vanno dagli spazi per momenti di laboratorio e gioco alla vera e propria gradinata per assistere agli spettacoli teatrali e ai concerti. Una proposta culturale per le nuove generazioni che incoraggia la scoperta, la sperimentazione, il movimento in un’esperienza emotiva completa, di condivisione fra coetanei e con le famiglie, in quel luogo della città che a loro appartiene”.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Procida Capitale, De Luca “La cultura non isola”

Pubblicato

il

PROCIDA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2022

“Per noi è una giornata importante, abbiamo creduto in questo progetto e ci abbiamo lavorato nei due anni della pandemia. ” Lo ha detto il Presidente della Campania Vicenzo De Luca nella giornata di ieri a seguito dell’inaugurazione della città di Procida come luogo di riferimento per la cultura italiana in tale anno solare.

“Lo slogan è: la cultura non isola. Ma è anche – ha proseguito – un’occasione per il rilancio dell’economia turistica di cui la Regione ha bisogno. Secoli di cultura e storia sono la testimonianza della capacità di apertura e comprensione e questo vorremmo fosse il messaggio più importante che vorremmo arrivasse da questa piccola isola all’Europa intera insanguinata da una guerra atroce. Ci auguriamo che questo messaggio di speranza possa arrivare a quelli che oggi hanno nelle mani il destino di tanti popoli e dell’Europa. Ringrazio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per l’ennesima prova di sensibilità e di affetto per il nostro territorio.” – ha concluso il governatore.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante