Resta sintonizzato

Napoli

Cardarelli, due trapianti salvavita di fegato durante le feste di Pasqua

Pubblicato

il

Durante le festività di Pasqua, il lavoro del Centro Trapianti di Fegato del Cardarelli di Napoli non si è fermato portando a termine due interventi salvavita realizzati tra il Sabato Santo e la Pasqua, grazie al lavoro di medici, infermieri e operatori sociosanitari delle équipes del Dipartimento Trapianti e dell’Unità Operativa Complessa Terapia Intensiva Fegato.

Il direttore generale, Giuseppe Longo, ha spiegato che i dati della donazione degli organi in Campania sono ancora bassini:

Gli ultimi dati disponibili ci dicono che in Italia si sta diffondendo la cultura della donazione, anche se ancora oggi il numero di chi sceglie questo enorme gesto di generosità è troppo basso. La Campania sta migliorando quanto a donazione di organi, ma è ancora fanalino di coda tra le regioni. Sono convinto che non si tratta di una questione di generosità, i campani hanno sempre mostrato di avere un grande cuore; sicuramente nei prossimi anni anche questo dato cambierà. I primi due anni della pandemia – prosegue – sono stati pesantissimi sotto il profilo delle donazioni, ma il nostro Centro Trapianti ha fatto un lavoro straordinario che ha consentito di non fermare mai l’attività. Questi due nuovi interventi hanno restituito speranza a persone che ormai credevano persa ogni possibilità, ed è fortemente simbolico che siano arrivati in concomitanza con la Pasqua“.

«Essere riusciti ad evitare contraccolpi nonostante il carico legato alla pandemia non è stato semplice, ma è sempre stato un obiettivo della direzione strategica. Il lavoro fatto ci conforta e ci dice che gli sforzi sostenuti da tutto il personale hanno dato i risultati sperati», sottolinea il direttore sanitario Giuseppe Russo.

Gli interventi sono riusciti alla perfezione e i pazienti verranno presto dimessi.

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli

Napoli, ragazza strangolata e picchiata per aver pestato un piede senza farlo apposta

Pubblicato

il

Sabato pomeriggio al Borgo Sant’Antonio Abate a Napoli una giovane, uscendo da una bottega, ha pestato il piede ad una ragazza senza farlo apposta: l’altra ragazza ed una sua compagna l’hanno accusata ed aggredita prima verbalmente, poi con schiaffi e pugni fino a metterle le mani alla gola.

Le due ragazze dopo aver tentato di strangolare la giovane si sono dileguate attraverso i vicoli, mentre quest’ultima è stata soccorsa dall’ambulanza del 118 e trasportata presso la clinica Villa Betania di Ponticelli. La vittima ha riportato una frattura alle costole e difficoltà a deglutire per i traumi.

Continua a leggere

Napoli

Napoli: controlli movida, sanzioni nei locali

Pubblicato

il

Nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati Decumani, San Ferdinando, Montecalvario e Vomero, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, i militari dell’Arma dei Carabinieri, personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli, con il supporto del Reparto Mobile, hanno effettuato controlli al centro storico, in zona Chiaia, nei quartieri Spagnoli e nel quartiere Vomero.
Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato Decumani nel centro storico ed in particolare nelle piazze San Domenico Maggiore e Bellini, in piazzetta Nilo, e nelle vie Duomo, Mezzocannone, Costantinopoli e in largo Banchi Nuovi, hanno identificato 145 persone, controllato 19 veicoli, di cui uno sottoposto a sequestro amministrativo, e contestato 3 violazioni del Codice della Strada per sosta vietata; sono stati controllati 10 esercizi commerciali, di cui 2 sanzionati per somministrazione di bevande alcoliche a minori tra i 16 e i 18 anni e per inosservanza dell’Ordinanza Sindacale relativa alla vendita di bevande alcoliche oltre l’orario consentito.
Inoltre, i poliziotti del Commissariato San Ferdinando nelle vie Chiaia, dei Mille, Riviera di Chiaia, vicoletto Belledonne a Chiaia e piazza San Pasquale a Chiaia e Vittoria hanno identificato 100 persone.
Ancora, nei quartieri Spagnoli, in via Toledo e in largo Berlinguer, gli operatori hanno identificato 37 persone e controllato 3 locali commerciali.
Infine, gli agenti del Commissariato Vomero hanno effettuato controlli a San Martino,  nelle piazze Vanvitelli e Medaglie D’Oro, via Aniello Falcone, via Luca Giordano e via Alessandro Scarlatti dove hanno identificato 60 persone, di cui 5 con precedenti di polizia, e controllato 22 esercizi commerciali.

Continua a leggere

Napoli

Napoli, nonno salvato dai poliziotti: era privo di sensi

Pubblicato

il

Un anziano è stato salvato dalla Polizia a causa di un malore. La chiamata è partita dal nipote, spaventato, e gli agenti sono subito intervenuti sul posto e hanno effettuato delle manovre salvavita.

Una storia che è stata raccontata dalla pagina Facebook della Questura di Napoli che ha anche postato una foto del nonno che è stato dal salvato dai poliziotti:

Buongiorno e buona domenica con una storia a lieto fine… stavano effettuando un controllo in via Vicinale Sant’Aniello quando Vincenzo e Agostino, agenti del Commissariato Pianura, sono stati attirati dalla richiesta di aiuto di un ragazzino perché il nonno aveva avuto un malore in casa. I poliziotti sono entrati nell’appartamento dove hanno trovato l’uomo privo di coscienza, e sono subito intervenuti effettuando le manovre di primo soccorso. In contatto con i medici del 118, hanno praticato un massaggio cardiaco che ha consentito, dopo diversi tentativi, di rianimare l’uomo che ha ripreso a respirare autonomamente“.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante