Resta sintonizzato

Calcio

Pac 5 ospiti Seno, Sannino, Malfitano e Romano: “De Laurentiis fa l’imprenditore e fa prevalere l’interesse aziendale”

Pubblicato

il

Come ogni lunedì negli studi di Minformotv si è tenuto PAC5 – La Casa del Calcio, il format calcistico condotto da Virginia Casillo insieme al Vicedirettore Giuseppe Libertino.
Gli ospiti in studio Biagio Seno, Direttore Sportivo del Pomigliano Calcio Femminile, e Salvatore Sannino, redattore de Le Bombe di Vlad.

Nella prima parte della trasmissione è intervenuto Seno parlando del Napoli “Abbiamo cullato per settimane il sogno scudetto. Il Napoli è partito bene ma poi qualcosa è andato storto. Magari c’è stata qualche parolina che ha portato la squadra fuori strada. La stagione del Napoli è stata un’altalena di emozioni.”

In seguito Sannino afferma “Fa rabbia essere fuori dalla lotta scudetto a tre partite dalla fine del campionato. Il Napoli non ci ha creduto a differenza del Milan, che nonostante una rosa inferiore sta facendo grandi cose.”

Dopo Seno interviene dicendo “De Laurentiis fa l’imprenditore e fa prevalere l’interesse aziendale: questo va in contrasto con la passione dei tifosi.”

In collegamento interviene Toto Malfitano, redattore de La Gazzetta Dello Sport, “Spalletti va riconfermato perché il principale obiettivo, il ritorno in Champions, è stato centrato. Lo scudetto è stato un sogno, una grande squadra non può perdere così tante partite in casa: c’è un problema di personalità. Lo spogliatoio del Napoli è compatto, non ci sono state discussioni particolari. La bilancia per lo scudetto pende dal lato del Milan, che sta mettendo in campo la sua mentalità da club più titolato al mondo.”

Nella seconda parte Seno afferma “La Juventus è rientrata in corsa dopo il mercato di gennaio: speriamo che il Napoli riesca a conservare almeno il terzo posto.

Sannino in seguito afferma “Il gol di Acerbi in fuorigioco e le parole di Mourinho hanno creato qualche polemica tra Roma, Lazio e Spezia: ai tempi del Var non è possibile convalidare un goal in fuorigioco.”

In collegamento al termine della trasmissione interviene Francesco Romano, fondatore de Le Bombe di Vlad, “Le interviste di Mertens e Spalletti sono contradditorie. Dries ha ragione, quest’anno solo l’Inter era superiore al Napoli. De Laurentiis dovrà sedersi a tavolino con Spalletti e Mertens e mettere le cose in chiaro per evitare problemi nella prossima stagione. Non arriveranno campioni affermati: la politica del Napoli è chiara. Credo che Osimhen possa andare via nel prossimo calciomercato.”

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

MFC, ospiti Morello e Gozzini: “Sono molto deluso dal Napoli, bisognava puntare allo Scudetto”

Pubblicato

il

Come ogni martedì negli studi di Minformotv si è tenuto Malfitano Football Club, il format calcistico condotto da Mimmo Malfitano, firma storica de La Gazzetta dello Sport, insieme al vicedirettore Giuseppe Libertino.
Nella prima parte della trasmissione in studio era presente Tullio Morello, Presidente Coordinatore Penale del Tribunale di Napoli che ha affermato “Sono molto deluso dal Napoli, il livello del campionato era basso quest’anno e bisognava puntare allo Scudetto.”

In seguito afferma “La società azzurra ha perso una grossa occasione, doveva intervenire sul mercato di riparazione per acquistare giocatori pronti a sostituire i titolari. Il Napoli ha avuto paura nelle partite decisive, ricordo la partita contro la Roma.”

Dopo Morello interviene dicendo “Spalletti ha trasmesso ansia e preoccupazione ai suoi giocatori. Il Napoli non ha una società, il Presidente non può essere a Ischia quando la sua squadra entra in campo a Empoli.”

Al termine della prima parte afferma “Zielinski non va ceduto ora, bisogna recuperarlo e credere in lui. Fabian Ruiz è un giocatore giovane e forte, non si può continuare a cedere questi calciatori. Inoltre non è possibile che il Napoli non punti mai su giocatori esperti e di personalità: darebbero una grande mano ai più giovani.

Nella seconda parte in collegamento Alessandra Gozzini, Giornalista della Gazzetta dello Sport, che ha affermato “C’è grande attesa per Sassuolo-Milan. I tifosi sono in delirio. A Reggio Emilia si giocherà in un piccolo San Siro.

In seguito sostiene ” Sarebbe uno Scudetto inaspettato ed è per questo motivo che i tifosi sono così uniti e attaccati alla squadra. Milan e Inter hanno temuto il Napoli: i rossoneri hanno iniziato ad acquisire consapevolezza dopo le vittorie al Maradona e nel derby di ritorno.

Al termine della trasmissione Gozzini dichiara “Darei voto 10 a Pioli, che è stato l’uomo decisivo.”

Continua a leggere

Calcio

Pac 5, ospiti Chiacchio e Avino: “Insigne si porterà per sempre dentro di sè il rimpianto dello Scudetto non conquistato”

Pubblicato

il

Come ogni lunedì negli studi di Minformotv si è tenuto PAC5 – La Casa del Calcio, il format calcistico condotto da Virginia Casillo insieme al Vicedirettore Giuseppe Libertino.

Nella prima parte della trasmissione in collegamento era presente l’ Avvocato Eduardo Chiacchio che ha affermato “Non sono favorevole al Var, sopprime le emozioni dei calciatori. De Laurentiis è un grande imprenditore, la società ha sempre il bilancio positivo e sono tredici anni che si qualifica in Europa, ma questo era l’anno giusto per vincere lo Scudetto. “

In seguito afferma “Il Milan ha speso il giusto in questi anni e ha puntato sui giovani, sta vincendo il campionato con una rosa inferiore a quella degli avversari.

Al termine della prima parte Chiacchio interviene dicendo “Tifo per la Salernitana e spero riesca a salvarsi. In questi anni il rapporto tra Insigne e i tifosi non è stato idilliaco, ma credo sia stato giusto rendere un grande omaggio a questo grande campione.

Nella seconda parte della trasmissione in collegamento era presente Giuseppe Avino, Capitano del Team Tennis Avino, che ha affermato “Il tennis è uno sport di grande sacrificio. Alcuni ragazzi del nostro team si stanno preparando per il Roland Garros.”

In seguito Avino afferma “Siamo stati bravi e fortunati nella nostra scalata. Insigne si porterà per sempre dentro di sè il rimpianto di questo scudetto non conquistato. Fino a qualche mese fa i tifosi del Napoli sognavano di tornare in Champions. Ovviamente l’appetito viene mangiando e resta il rammarico per lo scudetto.”

Continua a leggere

Calcio

Incontro di calcio Napoli-Genoa: tifosi ospiti aggrediti

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura per l’ordine e la sicurezza pubblica nell’area dello stadio “Maradona”, al termine dell’incontro di calcio Napoli-Genoa gli agenti del Commissariato San Paolo, nel transitare in via Morosini all’ angolo con via Lepanto, hanno notato un gruppo di persone che, anche brandendo delle cinture, stavano  colpendo con calci e pugni un minivan con a bordo tifosi della squadra ospite.  
I poliziotti hanno raggiunto e bloccato in via Lepanto uno degli assalitori e, grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e alle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti presso lo stadio Maradona, hanno accertato che l’uomo, poco prima, in compagnia di altre persone aveva accerchiato il furgone con a bordo 9 tifosi genoani e, dopo averlo colpito con calci e pugni, aveva aperto la portiera estraendo le chiavi dal quadro di accensione e  rapinato gli occupanti di tre maglie con i colori  della squadra del Genoa.


L’uomo, un 27enne di Pompei con precedenti di polizia, è stato arrestato per rapina e possesso di materiale atto ad offendere in occasione di manifestazioni sportive e, nei suoi confronti, è stato altresì avviato il procedimento per l’emissione del DASPO.
Ancora, gli operatori, durante i servizi di pre-filtraggio per l’accesso allo stadio, hanno sanzionato un 22enne napoletano per detenzione di sostanza stupefacente e violazione al regolamento d’uso dell’impianto sportivo.
Infine, i poliziotti, i militari dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Locale, durante i servizi di controllo nel perimetro dell’impianto sportivo, finalizzati anche al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi e della sosta selvaggia, hanno sanzionato complessivamente 18 parcheggiatori abusivi che svolgevano la loro illecita attività  nelle adiacenze dello stadio, rimosso 93 veicoli in divieto di sosta ed effettuato 9 sequestri di merce.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante