Resta sintonizzato

POLITICA

De Luca sull’emergenza al Cardarelli: “Problema non Campano ma dell’Italia intera”

Pubblicato

il

Nella consueta diretta del venerdì il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, non poteva non iniziare parlando dell’emergenza del Cardarelli, con molti pazienti e pochi medici disponibili.

Ecco le sue parole:

La scorsa settimana avevamo parlato dell’emergenza Cardarelli con il pronto soccorso ingolfato e abbiamo spiegato le ragioni. Dopo pochi giorni abbiamo visto che il problema non è il Cardarelli ma l’Italia intera. C’è il problema dei pronto soccorsi, non ci sono medici in queste strutture. All’ultimo concorso per il Cardarelli non ha partecipato nessuno, perché non abbiamo più medici nei pronto soccorsi? Il Ministero della Salute ha deciso che la spesa per il personale medico deve essere quella del 2004, -1,4% e quindi in tutta Italia vi è sofferenza. Nei pronto soccorso l’impegno di lavoro è stressante, a volte si registrano aggressioni e contestualmente abbiamo maggiore penalizzazione retributiva. Mentre i primari possono fare anche intramoenia, quelli del ps no. I pensionamenti continuano ma i ricambi non ci sono. Al di là di questo ci sono anche buone notizie, nel frattempo in provincia di Benevento abbiamo aperto il primo ospedale, casa di comunità in un Comune quasi al confine con la Puglia. Ieri hanno giurato 100 nuovi medici di famiglia, il 70% sono donne“.

POLITICA

Vittime innocenti della criminalità, De Luca: “Siamo l’unica Regione d’Italia che le mette sullo stesso piano. Fatto di grande civiltà”

Pubblicato

il

CAMPANIA – “Abbiamo incontrato questa mattina in sala De Sanctis i familiari delle vittime innocenti della criminalità. La Regione Campania, attraverso la fondazione Fondazione Polis, elargisce annualmente borse di studio e percorsi formativi ai familiari. Quest’anno sono 370 le misure formative di sostegno erogate a favore di altrettanti familiari di vittime innocenti della criminalità. Siamo l’unica Regione d’Italia che, grazie ad una legge approvata nel 2018, mette sullo stesso piano tutte le vittime innocenti, da quelle per reati di criminalità comune e di femminicidio a quelle per mafia e terrorismo, e fornisce uguale sostegno ai familiari. Ci pare questo un fatto di grande civiltà. Perdere una persona cara, in maniera violenta, per un gesto criminale, è un dolore che non ha risarcimento per i familiari. Il nostro è un piccolo gesto di solidarietà, per non far sentire solo nessuno e dare a tutti una spinta ad andare avanti.” Questo quanto pubblicato dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sui propri canali social.

Continua a leggere

POLITICA

Stadio Maradona, 1,5 milioni della Regione. Partiti i lavori del “miglio azzurro”

Pubblicato

il

NAPOLI – “A conclusione delle gare interne del Napoli Calcio, sono partiti oggi gli interventi di riqualificazione del “miglio azzurro” allo stadio “Maradona”.II lavori riguardano il miglioramento impiantistico e la ridefinizione della sala stampa dell’impianto di Fuorigrotta. In particolare, l’intervento interessa la zona che va dalla rampa di accesso degli autobus fino ad arrivare agli spogliatoi.I lavori, che saranno seguiti dall’ARUS (Agenzia Regionale Universiadi per lo Sport), prevedono uno stanziamento complessivo da parte della Regione di 1.5 milioni di euro provenienti dalle economie delle Universiadi. Ancora un importante finanziamento regionale dopo i circa 25 milioni spesi per lo stadio San Paolo/Maradona per il grande evento internazionale che si è svolto a Napoli nel 2019.”

Questo quanto comunicato dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sui propri canali social.

Continua a leggere

POLITICA

Napoli, aggredisce l’addetto alla vigilanza agli uffici dell’INPS: denunciato 70enne

Pubblicato

il

Via Campodisola: aggredisce l’addetto alla vigilanza agli uffici dell’INPS. Denunciato.


Stamattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti  presso gli l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’I.N.P.S.  in via Marchese Campodisola per la segnalazione di un’aggressione da parte di un utente ai danni della guardia giurata in servizio all’ingresso.
I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati dall’addetto alla vigilanza il quale ha raccontato che, poco prima, un utente aveva iniziato a inveire contro di lui per poter accedere all’ufficio e, in un primo momento, lo aveva minacciato verbalmente e poi  lo aveva spintonato facendolo rovinare a terra.

Gli operatori lo hanno identificato per un 70enne oplontino e lo hanno denunciato per violenza o minaccia a un Pubblico Ufficiale.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante