Resta sintonizzato

Sport

FRATTAMINORE. Sport e condivisione con la seconda edizione delle “Olimpiadi Fraincanti”

Pubblicato

il

Il Comune di Frattaminore e la rete di partner del progetto Fraincanti presentano la seconda edizione delle Olimpiadi Fraincanti, un evento sportivo ricco di giochi, condivisione e divertimento. Dal 18 al 28 maggio, dentro e fuori lo Stadio “Don Carmine D’Angelo” di Frattaminore (Napoli), sono in programma diverse attività rivolte a bambini e ragazzi dell’area nord di Napoli. Una grande festa dello sport, interculturale e intergenerazionale.

Si inizia mercoledì 18 maggio alle ore 11 alla Biblioteca Comunale di Frattaminore (via Turati) con la presentazione della manifestazione, in occasione della III edizione del “Giorno del Gioco”. Interverranno il sindaco di Frattaminore Giuseppe Bencivenga, gli assessori alle Politiche Sociali Sissy Varavallo e allo Sport e Istruzione Elisabetta Luongo. Mentre in collegamento streaming prenderà parte all’incontro anche la campionessa europea indoor di getto del peso e due volte campionessa paralimpica, Assunta Legnante, originaria di Frattamaggiore.

Il programma proseguirà sabato 21 maggio quando, dalle ore 10 alle 13, sfilerà da Piazza Umberto I a Piazza S. Maurizio (Frattaminore), il corteo con gli atleti e si concluderà allo Stadio con la cerimonia inaugurale e l’accensione della fiamma olimpica. Durante la mattinata sono previste esibizioni artistiche, passeggiate in ciclobus e giochi in strada che coinvolgeranno i partecipanti, accompagnati da Elicanti (la mascotte della manifestazione).

Dal 23 al 27 maggio, invece, dalle ore 9 alle 13, lo Stadio Comunale “Don Carmine D’Angelo”, ospiterà le diverse competizioni sportive. Per cinque giorni i giovani atleti delle scuole elementari e medie I.C. Colombo e I.C. Novio Atellano di Frattaminore, I.C. Capasso-Mazzini e Scuola Media Massimo Stanzione di Frattamaggiore, I.C. Matteotti-Cirillo di Grumo Nevano e I.C. Stanzione di Orta di Atella, si sfideranno nelle varie discipline. Salto in alto, tiro con l’arco, corsa, lancio del peso, calcio a 5, pallavolo e staffetta.

La manifestazione si concluderà sabato 28 maggio con una giornata ricca di eventi e rivolta a tutta la cittadinanza. Dalle 10 allo Stadio Comunale di Frattaminore, si terranno le finali dei vari tornei e la successiva premiazione, oltre alla gara podistica rivolta ad adulti e giovani dai 15 anni in su. Per partecipare alla corsa basterà inviare un messaggio whatsapp al numero 3791122065, indicando nome, cognome ed età e come oggetto “iscrizione Gara Podistica”.

La giornata proseguirà con un pomeriggio di giochi, spettacoli e in serata il concerto di chiusura con il polistrumentista partenopeo Gabriele Esposito.

L’evento si svolge nell’ambito delle attività del progetto “Fraincanti – Frattaminore in Cantiere” realizzato dal Comune di Frattaminore e Cantiere Giovani con il contributo dell’impresa sociale Con I Bambini. Il progetto, avviato nel 2020, nel primo anno di attività ha coinvolto 350 bambini in attività educative, 150 giovani partecipanti alle attività sportive, 600 cittadini in attività sociali e culturali. È realizzato in partenariato con: Rete CSL – Coordinamento per lo Sviluppo Locale, Ass. CAM – Centro Animazione Missionaria, Ass. Progetto Famiglia Solidale Agro Aversano, Ass. Progetto Esserci, Ass. Reattivamente, I.C. Colombo, I.C. Novio Atellano, Parrocchia S. Simeone, Parrocchia S. Maurizio, Rete Iter.

Calcio

LA partita del Mundial: Italia-Brasile compie 40 anni

Pubblicato

il

Sono passati 40 anni da quel 5 luglio 1982 e ancora oggi, l’eco di quella strabiliante vittoria della nostra Nazionale, si avverte in tutto il mondo del calcio. Infatti, quella fu la partita della svolta di quel Mondiale, che avremmo poi vinto in finale contro la Germania, ma fu anche la partita manifesto del nostro cammino, quella in cui un certo Paolo Rossi si prese gli onori e la gloria, con una tripletta memorabile. Sono passati 40 anni dicevamo, tante cose sono cambiate nel calcio, sempre più legato ai soldi piuttosto che alla maglia e ai valori autentici di questo sport.

Oggi, un misto di tristezza e nostalgia attraverserà i cuori dei protagonisti, soprattutto ricordando il nostro ‘Pablito’ che non c’è più, vero e proprio eroe di quella partita e di quel Mondiale, indelebile il ricordo della voce di Nando Martellini che per tre volte pronunciò: Rossi, Rossi, Rossi. Era il 5 luglio 1982, era Italia-Brasile 3 a 2, era LA partita.

Continua a leggere

Benessere

CASORIA. “Sport e Benessere” al Parco Michelangelo: il programma della prima edizione

Pubblicato

il

Il 28 Giugno è stata avviata a Casoria una bellissima iniziativa per i cittadini, che nel mese di Luglio potranno passare momenti di spensieratezza, svago e benessere all’interno del Parco Michelangelo.

Si tratta della prima edizione di “Sport e Benessere“, che prevede lezioni gratuite di Yoga con Piera Buongiorno, Area a Corpo Libero e Funzionale con Nicola Capuano, Danza Aerea con Sabrina Capuano e Pilates con Maria Ferrucci.

Nonostante le tante difficoltà, dunque, il Sindaco Raffaele Bene, l’Assessore allo Sport Vincenzo Russo e l’intera amministrazione continuano a lavorare per offrire ai cittadini eventi legati all’attività fisica e al benessere quotidiano.

Di seguito il programma dell’iniziativa con tutti i dettagli:

Continua a leggere

Sport

Tennis, Matteo Berrettini rinuncia a Wimbledon: è positivo al Covid-19

Pubblicato

il

Non c’è pace per Matteo Berrettini, che dopo gli infortuni che l’hanno costretto a dare forfait al Roland Garros, era tornato con la vittoria del Queen’s, torneo di preparazione a Wimbledon. Infatti, il tennista azzurro, è risultato positivo al Covid-19 e dovrà quindi rinunciare al prestigioso torneo londinese. Ecco le sue dichiarazioni:

“Ho il cuore spezzato, nell’annunciare che devo ritirarmi da Wimbledon, a causa del risultato positivo del test COVID-19”.

Poi, aggiunge: “Ho avuto sintomi influenzali e sono stato in isolamento negli ultimi giorni. Nonostante i sintomi non siano gravi, ho deciso che era importante fare un altro test questa mattina, per proteggere la salute e la sicurezza dei miei compagni concorrenti e di tutti gli altri coinvolti nel torneo. Non ho parole, per descrivere l’estrema delusione che provo. Il sogno è finito per quest’anno, ma tornerò più forte. Grazie per il sostegno”.

Pertanto, si aggiunge al coro dei delusi, anche la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, la quale ha così commentato:

“Dispiace che il nostro Matteo, non potrà difendere il risultato dello scorso anno a Wimbledon e per me, poteva anche migliorarlo. Speriamo stia meglio quanto prima, l’Italia è comunque ben rappresentata. Lo sport è anche questo. Matteo andrà avanti, potrà dimostrare il proprio valore e rifarsi. È un punto di riferimento per i giovani del nostro Paese”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante