Resta sintonizzato

Cronaca

Lite in spiaggia a Marechiaro: emessi 2 provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane

Pubblicato

il

Il Questore di Napoli ha emesso 2 provvedimenti ex art. 13bis del D.L. 14/2017, come modificato dal D.L. 130/2020, nei confronti di due napoletani di 43 e 38 anni resisi responsabili di lesioni personali aggravate.
In particolare, lo scorso 14 maggio una volante del Commissariato Posillipo era intervenuta in via Posillipo presso “la Spiaggia delle Monache” per la segnalazione di una lite sull’arenile ed avevano accertato che il 38enne, infastidito da un minore che stava giocando insieme ad altri ragazzi, lo aveva dapprima richiamato e, di fronte alla sua risposta sgarbata, lo aveva spinto facendolo rovinare su uno scoglio provocandogli lesioni al volto.
In quei frangenti, il giovane aggredito aveva chiamato il padre il quale, giunto sulla spiaggia imbracciando un casco da motociclista, lo aveva utilizzato per colpire il 38enne  trascinandolo in acqua dove, solo grazie all’intervento di altri bagnanti, l’uomo era riuscito a sottrarsi ai numerosi colpi dell’aggressore.
L’episodio, ripreso da un bagnante,  era stato altresì diffuso su numerosi social network.
I provvedimenti, istruiti e predisposti dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura, prevedono il divieto, per un anno, di accedere ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico trattenimento siti nel Comune di Napoli in particolare in via Posillipo, via Petrarca, via Sermoneta, largo Sermoneta, via Mergellina e via Caracciolo nonché il divieto di stazionamento nelle immediate vicinanze degli stessi.

Cronaca

Andrea Covelli, ritrovato cadavere a Pianura: ferite d’arma da fuoco anche al volto

Pubblicato

il

Sarebbe di Andrea Covelli il cadavere ritrovato nella serata di ieri a Pianura. Il ragazzo, di 27 anni che sarebbe stato rapito in strada da due ragazzi facendo perdere per giorni le sue tracce.

Il ritrovamento è avvenuto in un terreno di via Pignatiello, nella cosiddetta zona della Selva, a seguito di una “soffiata” ricevuta dai familiari che poi si è rivelata essere corretta. Sul posto sono giunti anche i parenti per l’identificazione.

Sul cadavere sarebbero state rinvenute ferite d’arma da fuoco, alcune anche in pieno volto. Per le condizioni in cui è stato ritrovato il corpo sembrano non esserci dubbi sul fatto che si tratti di omicidio. L’autopsia e il completamento delle indagini chiariranno l’intera dinamica della vicenda.

Continua a leggere

Cronaca

Iscritta a medicina da 18 anni, il papà non dovrà più versarle l’assegno di mantenimento

Pubblicato

il

È iscritta all’università di medicina da 18 anni e ancora non è riuscita a laurearsi. Per questo il padre, che intanto si è separato dalla mamma, ha fatto ricorso per non pagare più l’assegno di mantenimento alla figlia. Un ricorso che a sorpresa è stato accolto dal Tribunale di Napoli.

L’uomo, un pensionato di Portici, non dovrà più pagare 300 euro al mese alla figlia che è fuori corso e ormai di anni ne ha 36. La giovane si iscrisse alla facoltà di medicina nel 2006, da allora mancano ancora alcuni esami alla laurea e il padre, oltre a darle un assegno di 300 euro al mese, le ha anche comprato un appartamento del valore di circa 300.000 euro. La 36enne però non ha né finito gli studi né ha cercato un lavoro, motivo che ha spinto il giudice a negarle l’assegno paterno.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente sulla Statale del Vesuvio, 6 feriti e 4 veicoli coinvolti

Pubblicato

il

Sei persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto lungo la statale 268. Nell’impatto sarebbero stati rimasti coinvolti quattro veicoli. Il transito è temporaneamente interdetto lungo la Statale del Vesuvio, in direzione Angri, all’altezza del km 12 in località Nola.

Il traffico viene temporaneamente deviato verso l’uscita Palma Campania.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante